1287 Letture
Processori Intel: cos'è e come funziona SpeedStep

Processori Intel: cos'è e come funziona SpeedStep

Due parole sulla tecnologia SpeedStep che serve per ridurre i consumi energetici, estendere la durata della batteria e il ciclo di vita del processore.

Da tanto tempo Intel ha introdotto nei suoi processori la tecnologia SpeedStep: riferimenti alla sua configurazione si possono trovare all'interno del BIOS e l'utente ha la possibilità di attivarla o disattivarla manualmente.
Ma che cos'è SpeedStep e come funziona?

SpeedStep può essere considerato come una sorta di underclocking del processore che viene attivato allorquando ve ne fosse l'effettiva necessità.
La tecnologia SpeedStep, infatti, permette al sistema di regolare dinamicamente la tensione e la frequenza di funzionamento dei core. Riducendo le tensioni in gioco e le velocità di clock, si abbassa anche il consumo di energia con conseguente minore consumo energetico e minore rumore da parte dei dissipatori attivi che devono gestire una quantità di calore inferiore.

Il meccanismo si attiva soltanto quando il sistema è a riposo ripristinando il normale comportamente dei vari core non appena sono richieste maggiori prestazioni.
Tutto viene svolto in maniera automatica e dinamica con evidenti benefici anche in termini di durata della batteria quando si usano sistemi portatili e si mette temporaneamente da parte il loro utilizzo pur mantenendoli accesi e operativi.


La maggior parte delle schede madri permette di attivare e disattivare SpeedStep direttamente dal BIOS. Una volta era possibile intervenire sul comportamento della tecnologia da Windows mentre oggi non è più possibile farlo direttamente da Windows 10.

Processori Intel: cos'è e come funziona SpeedStep

In ogni caso, basta accedere al BIOS del PC (Come entrare nel BIOS su qualunque dispositivo) quindi cercare un riferimento esplicito all'opzione di configurazione SpeedStep.


Se volete che il vostro processore dia sempre il massimo delle prestazioni, allora è possibile disattivare SpeedStep (che comunque è abilitato per impostazione predefinita). A meno che non ci si voglia dedicate ad attività di overclocking sul processore, il suggerimento è quello di lasciare abilitata questa tecnologia in quanto porterà soltanto a benefici in termini di risparmio energetico e autonomia della batteria. Allo stesso tempo, anche la vita utile del processore tenderà ad aumentare.

La disattivazione di SpeedStep andrebbe effettuata solo quando si effettua l'overclocking, soprattutto se si avesse intenzione di variare anche la tensione del processore: in questo caso lavorare con la tecnologia abilitata potrebbe causare instabilità del sistema quando il PC è a riposo.

Processori Intel: cos'è e come funziona SpeedStep