1514 Letture
Qualcomm presenta il nuovo SoC Snapdragon 768G: a tutto 5G

Qualcomm presenta il nuovo SoC Snapdragon 768G: a tutto 5G

Con il nuovo processore Snapdragon 768G Qualcomm conta di portare la connettività 5G su un numero sempre più ampio di dispositivi, soprattutto quelli di fascia medio alta, indipendentemente dall'area geografica.

Qualcomm ha appena annunciato la disponibilità del suo nuovo processore per dispositivi mobili Snapdragon 768G, una soluzione raccoglie l'eredità ed estende le funzionalità del già apprezzato SoC Snapdragon 765G.

Il nuovo Snapdragon 768G - spiegano i portavoce di Qualcomm - è stato progettato per migliorare ulteriormente le prestazioni del predecessore e garantire un'esperienza di gioco immersiva (si fa riferimento anche alla tecnologia Snapdragon Elite Gaming).

Qualcomm presenta il nuovo SoC Snapdragon 768G: a tutto 5G

La connettività 5G, grazie al modem integrato, diventa inoltre ancora più stabile e accessibile tanto che sarà introdotta in un numero sempre crescente di modelli di smartphone di fascia medio-alta.
Il 768G fa parte dei processori Qualcomm 5G di seconda generazione: ciò significa che il modem integrato è in grado di gestire sia l'utilizzo delle frequenze sotto i 6 GHz, sia le cosiddette onde millimetriche (mmWave).
I dispositivi basati su SoC 768G saranno quindi utilizzabili in tutte le aree del mondo e dovrebbero consentire di trasferire fino a 3,7 Gbps in downstream e 1,6 Gbps in upstream.


"Abbiamo il privilegio di essere in una posizione unica sul mercato per poter accelerare la commercializzazione del 5G. Snapdragon 768G è un esempio di come stiamo continuando ad ampliare l’offerta delle nostre soluzioni per per rispondere alle sempre nuove e crescenti esigenze degli OEM", spiega Kedar Kondap, vice president product management di Qualcomm Technologies. "Il nostro portafoglio prodotti è in continuo divenire ed ha il potenziale di rendere il 5G accessibile a miliardi di utenti possessori di smartphone in tutto il mondo".

Si stima che la CPU Kryo 475 a 2,8 GHz sia circa il 15% più veloce rispetto a quella a 2,4 GHz del SoC 765G, mentre la grafica Adreno 620 dovrebbe assicurare un simile incremento delle prestazioni oltre al supporto di frequenze di refresh pari a 120 Hz con la risoluzione FHD 1080p.


Lo Snapdragon 768G è anche il primo chip della serie 700 che permette di usare driver della GPU aggiornabili in modo da ottimizzare costantemente le prestazioni grafiche, come si fa normalmente lato PC.

Il Redmi K30 5G Racing Edition, appena annunciato, è il primo smartphone a montare il nuovo SoC di casa Qualcomm. Non dovrebbero tardare ad arrivare gli annunci di altri produttori.

Qualcomm presenta il nuovo SoC Snapdragon 768G: a tutto 5G