301557 Letture

Ripristinare subito il sistema in caso di crash ovvero come creare l'immagine del disco fisso

Giorno dopo giorno, Windows tende a diventare inesorabilmente più lento: questo calo di prestazioni è tanto più rapido quante più sono le applicazioni che si installano e si disinstallano. Windows dovrà essere necessariamente reinstallato più di frequente da coloro che amano provare numerose applicazioni, giochi e quant'altro sia prelevabile dalla Rete o contenuto nel CD ROM allegato alle varie riviste.

Problemi ancora maggiori si presentano qualora si faccia uso di programmi in versione beta ossia di software ancora potenzialmente instabile perché non ha concluso la fase di test che anticipa la versione finale.

Inoltre, poi, quando un programma non serve più e non si esegue la corretta procedura di disinstallazione, oppure qualora questa non risulti ben realizzata, il rischio è quello di rendere l'intero sistema ancora più instabile.
Si lascerebbero infatti, all'interno del sistema, file orfani o si potrebbero eliminare, senza saperlo, file e librerie di vitale importanza perché necessarie per il corretto funzionamento di Windows o delle altre applicazioni installate.
Si corre poi sempre il rischio di lasciare all'interno del registro di sistema, riferimenti a file non più esistenti, dati ridondanti ed informazioni superflue che minano seriamente la stabilità del sistema.

A tutto ciò vanno aggiunti i problemi derivanti dalla sostituzione di file di importanza vitale con versioni vecchie ed obsolete spesso operata da parte della procedura d'installazione di alcuni programmi.


Consapevoli dei rischi che corriamo cosa dobbiamo fare? Spegnere il computer e riaccenderlo solo quando serve realmente per paura di far danni? Limitarsi al lavoro di tutti i giorni privandosi del "piacere" di provare nuove applicazioni o l'ultimo gioco uscito? Assolutamente no.
Basta adottare gli strumenti per risolvere ogni problema in men che non si dica (...e con grande soddisfazione personale...)!

La soluzione migliore per tutti i problemi è, a nostro avviso, quella di riportare periodicamente - o comunque quando si notano evidenti cali di prestazioni -, l'intero sistema allo stato iniziale in modo da ripristinare quelle caratteristiche di velocità e stabilità riscontrabili immediatamente dopo aver portato a termine una nuova installazione da zero del sistema operativo.


Qualche lettore si starà già mettendo - giustamente - le mani nei capelli pensando al tempo ed alla pazienza necessari per reinstallare daccapo il sistema operativo e le applicazioni più frequentemente utilizzate. Procedura ancor più snervante è la necessità di dover configurare nuovamente le impostazioni per l'accesso ad Internet (si dovrà provvedere a ripristinare pazientemente tutti i dati per il collegamento: numero di telefono, eventuali DNS server, impostazioni per l'accesso, e così via...), gli account di posta elettronica (tutti i dati relativi alla casella di posta elettronica come POP3 e SMTP server...), le opzioni personalizzate per la composizione dei messaggi e per la navigazione in Rete (opzioni di sicurezza nel browser) e per l'utilizzo di tutte le altre applicazioni.

La soluzione che vi proponiamo permette di evitare questa lunga procedura che vede la configurazione da zero del sistema operativo e di tutte le periferiche e i servizi che si desidera utilizzare.

In questo articolo vi spieghiamo infatti come usare Norton Ghost, un software eccellente che permette di creare una vera e propria "immagine", una sorta di "istantanea" di una partizione o di un intero disco fisso. Il suo utilizzo, unito ai nostri suggerimenti, vi permetterà di riportare il sistema operativo alle condizioni iniziali in pochi minuti, senza alcun laborioso intervento manuale e soprattutto, evitando di dover metter mano ai CD ROM di installazione delle varie applicazioni ed ai parametri di configurazione del sistema!


Ripristinare subito il sistema in caso di crash ovvero come creare l'immagine del disco fisso - IlSoftware.it