1398 Letture
Samsung annuncia l'avvio della produzione di chip a 7 nm di seconda generazione, Exynos Auto e ISOCELL Auto

Samsung annuncia l'avvio della produzione di chip a 7 nm di seconda generazione, Exynos Auto e ISOCELL Auto

La società sudcoreana presenta le sue ultime novità confermandosi leader nella produzione di chip ultraminiaturizzati, più parsimoniosi dal punto di vista dei consumi energetici e più performanti.

Samsung continua a dimostrare la sua posizione di leadership nella produzione di chip, seguita ormai a breve distanza dalla taiwanese TSMC.
L'azienda sudcoreana ha annunciato l'avvio della produzione di chip a 7 nm di seconda generazione, realizzati ricorrendo alla litografia ultravioletta estrema (EUV): Come nascono chip e processori ultraminiaturizzati con i sistemi EUV.

Samsung annuncia l'avvio della produzione di chip a 7 nm di seconda generazione, Exynos Auto e ISOCELL Auto

Il processo costruttivo usa una luce con lunghezza d'onda pari a 13,5 nm anziché la tradizionale tecnica che impiega il fluoruro di argon e una lunghezza d'onda di 193 nm, adoperata per produrre i chip a 7 nm di prima generazione.
Con il processo EUV, inoltre, Samsung usa un'unica maschera per estrarre i layer di silicio mentre la precedente procedura ne richiedeva quattro. I vantaggi in termini di costi sono quindi evidenti.


I portavoce di Samsung hanno dichiarato che il processo a 7 nm LPP confrontato con quello a 10 nm FinFET permette di ridurre le dimensioni fino al 40%, aumentare le prestazioni fino al 20% dimezzando i consumi energetici.

Samsung annuncia l'avvio della produzione di chip a 7 nm di seconda generazione, Exynos Auto e ISOCELL Auto

La produzione della seconda generazione di chip Samsung a 7 nm ha preso il via in uno degli stabilimenti situati in Corea del Sud. Ogni giorno vengono lavorati fino a 1500 wafer di silicio (vedere Perché i wafer di silicio sono sempre rotondi?) usando i macchinari prodotti dalla già citata azienda olandese ASML (modello 3400B EUVL).
Le apparecchiature adottate da Samsung permetteranno di spingere il processo costruttivo fino a un livello di miniaturizzazione estremo: 3 nm nel giro di qualche anno.

Una nuova linea di prodotti Exynos e ISOCELL per il settore automotive

L'avvio della produzione di massa dei chip a 7 nm di seconda generazione non è l'unica novità appena annunciata da Samsung.


Dopo aver svelato una linea di processori Exynos per il mondo IoT (Internet delle Cose), Samsung sta portando una serie di innovazioni anche nel settore automotive.
L'azienda ha annunciato la nuova gamma Exynos Auto oltre ai sensori ISOCELL Auto.

Samsung annuncia l'avvio della produzione di chip a 7 nm di seconda generazione, Exynos Auto e ISOCELL Auto

I processori Exynos Auto, realizzati con un processo costruttivo a 10 e 14 nm, potranno essere ovviamente utilizzati per i sistemi di infotainment e per la navigazione; sono inoltre ottimizzati per l'impiego in contesti in cui la potenza computazionale e i consumi energetici ridotti sono aspetti fondamentali.

I sensori ISOCELL Auto possono operare a temperature tra -40 °C e 105 °C e sono responsabili della visione computerizzata dei veicoli. Samsung ha presentato sensori Full HD e 4K capaci di acquisire immagini a 30 e 40 fps.

Samsung annuncia l'avvio della produzione di chip a 7 nm di seconda generazione, Exynos Auto e ISOCELL Auto