1711 Letture
Samsung presenta il primo sensore per smartphone da 108 Megapixel

Samsung presenta il primo sensore per smartphone da 108 Megapixel

Realizzato in collaborazione con Xiaomi - la società cinese sarà la prima a utilizzarlo in un suo smartphone - ecco le caratteristiche del sensore fotografico per smartphone da 108 Megapixel.

Spesso si abusa del termine Megapixel in ambito fotografico per finalità di marketing: ne abbiamo parlato nell'articolo Megapixel: il mito in campo fotografico e le immagini gigapixel spiegando però quanto i nuovi sensori Sony IMX586 abbiano davvero permesso di migliorare la qualità degli scatti fotografici con gli smartphone di punta.

Adesso Samsung, in collaborazione con Xiaomi, annuncia di aver compiuto un ulteriore passo avanti: è stato infatti presentato il primo sensore per smartphone da 108 Megapixel.
Si chiama ISOCELL Bright HMX e ha dimensioni pari a dimensioni di 1/1,33 pollici, tre quarti di quelle del sensore da 1 pollice che equipaggia la fotocamera compatta professionale Sony RX100 VII.

Samsung presenta il primo sensore per smartphone da 108 Megapixel

Nella fotografia digitale, si sa, pochi Megapixel ben illuminati (utilizzando buoni obiettivi e DSP potente) consentono di ottenere risultati migliori rispetto a dispositivi che si gloriano di un numero di Megapixel molto più alto.
Nel caso di specie, anche con le dimensioni scelte per il sensore ISOCELL Bright HMX, i pixel risulteranno comunque di dimensioni davvero ridotte. Per impostazione predefinita, quindi, la tecnologia Samsung Tetracell permetterà di acquisire, ove necessario, informazioni sulla luce da quattro pixel trasformando quindi di fatto il sensore in uno da 27 Megapixel.
In altre parole, l'utente avrà la possibilità di scattare foto a 108 Megapixel ma i risultati migliori saranno ottenuti solo in condizioni di luce ottimali.

Il meccanismo Smart-ISO di Samsung selezionerà automaticamente l'impostazione ISO più bassa in condizioni di luce più intensa e imposterà valori più elevati quando si scattano foto in condizioni di scarsa illuminazione.


Il primo smartphone che monterà il nuovo sensore da 108 Megapixel dovrebbe essere proprio uno Xiaomi: ci auguriamo soltanto che la società cinese, lato software, possa concedere agli utenti la possibilità di effettuare tutte le regolazioni del caso.


Insieme alle foto ad alta risoluzione anche in condizioni di scarsa illuminazione, il nuovo sensore permetterà di acquisire filmati 6K a 30 fps (6.016 x 3.384 pixel) stabilendo un nuovo record per la fotocamera di uno smartphone.

Gli ultimi smartphone Samsung sono stati criticati per le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, risultate inferiori rispetto allo Huawei P30 Pro e ad altri modelli che utilizzano sensori Sony. Semplicemente aumentando le dimensioni del sensore, Samsung può effettivamente porre rimedio a questo problema.
Stando a quanto dichiarato dai portavoce di Samsung, la produzione del nuovo chip inizierà entro la fine del mese.

Samsung presenta il primo sensore per smartphone da 108 Megapixel