5086 Letture
Sapevate che Windows limita la lunghezza dei percorsi delle cartelle a 260 caratteri?

Sapevate che Windows limita la lunghezza dei percorsi delle cartelle a 260 caratteri?

In caso di problemi con la gestione di file e cartelle memorizzati in percorsi molto lunghi, è possibile attivare una policy Microsoft introdotta da tempo in Windows 10.

Il sistema operativo Microsoft, Windows 10 compreso, non permette l'utilizzo di percorsi di cartelle e sottocartelle composti da più di 260 caratteri. Microsoft descrive il comportamento delle API di Windows in questo articolo di supporto.

Superando tale limite, sistema operativo e applicazioni installate (sia i tradizionali programmi Win32 che quelle scaricate e installate attraverso il Microsoft Store) non possono accedere al contenuto dei percorsi, non permettono di spostarli altrove o di effettuare operazioni di cancellazione.

Il comportamento di Windows è tornato sotto i riflettori proprio in questi giorni dopo le segnalazioni di alcuni utenti che usano suddividere i loro file in percorsi molto articolati e profondi.

Se in Windows 10 si dovessero ricevere messaggi di errore nella gestione di percorsi composti da nomi più lunghi di 260 caratteri, è possibile attivare una policy che Microsoft ha introdotto sin dai tempi del rilascio della release Anniversary Update del sistema operativo (agosto 2016).


Con qualunque edizione di Windows 10, per attivare il supporto per i percorsi con nomi più lunghi di 260 caratteri, si può aprire il prompt dei comandi con i diritti di amministratore (Windows+R, cmd, CTRL+MAIUSC+INVIO) quindi digitare quanto segue:

reg add HKLM\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\FileSystem /v LongPathsEnabled /t REG_DWORD /d 1 /f


In alternativa (non con l'edizione Home di Windows 10), si può premere Windows+R, digitare gpedit.msc, portarsi in corrispondenza del percorso Configurazione computer, Modelli amministrativi, Sistema, File system, cliccare due volte su Abilita percorsi lunghi Win32 nel pannello di destra, scegliere l'opzione Attivata e confermare con OK.

Nel caso in cui si volessero individuare i percorsi con nomi più lunghi di 260 caratteri si può premere Windows+X, scegliere Windows PowerShell (amministratore) quindi usare questa cmdlet:

Get-ChildItem -Path "C:\" -Recurse -File -ErrorAction SilentlyContinue | Where-Object {$_.Directory.FullName.Length -ge 260 } | Select-Object{$_.Directory.FullName} | ConvertTo-Html > $env:userprofile\temp.html

Per aprire il file HTML che verrà generato, si può quindi digitare il comando start $env:userprofile\temp.html.

In alternativa si può usare anche l'ottima utilità Everything (Everything, come aggiungere la ricerca nella barra di Windows 10) digitando path:len:>=260 nella casella di ricerca in alto.

Sapevate che Windows limita la lunghezza dei percorsi delle cartelle a 260 caratteri?