42512 Letture

Sette trucchi per usare al meglio Windows 7 ed estenderne le funzionalità

Interagire al meglio con la barra delle applicazioni

La nuova barra delle applicazioni di Windows 7 si propone come sostituto sia per la vecchia "barra di avvio veloce" sia per la precedente "taskbar". Le icone mostrate informano l'utente sia sulle applicazioni che sono in esecuzione, sia su quelle che possono essere rapidamente avviate senza ricorrere al menù Programmi.
Lasciando il puntatore del mouse su una qualsiasi delle icone visualizzate nella barra, Windows 7 mostra un'anteprima del contenuto della finestra dell'applicazione indicata. Se, mediante la medesima applicazione, si sono aperte più finestre oppure se sono state avviate più istanze del programma, l'interfaccia di Windows 7 ne mostra le varie anteprime sotto forma di "miniatura". Muovendo il puntatore del mouse sulla finestra di anteprima, ne verrà visualizzata istantaneamente la versione ingrandita. Qualunque finestra può essere chiusa anche dalla sua “miniatura” cliccando sul piccolo pulsante a forma di "X" di colore rosso.

Per capire a colpo d'occhio se un'icona si riferisca ad un programma in esecuzione, è sufficiente controllare se essa sia inserita in un riquadro trasparente. Se il riquadro è assente, significa che si ha a che fare con un “collegamento” ad un'applicazione non ancora avviata.
Se l'icona sembra “impilata” su altre icone significa che il programma in questione, in esecuzione, ha aperto più finestre oppure più schede. Al momento, nel caso di Firefox 3.6 viene mostrata un'icona "impilata" quando con il browser sono state aperte più finestre mentre l'icona resta "piatta" nel caso in cui vengano aperte più schede. Comportamento differente, invece, nel caso di Internet Explorer 8.0 che mostra l'icona "impilata" sia che si aprano più schede che più finestre del browser.
Sempre in tema di browser web, utilizzando specifiche API, i programmatori possono interfacciarsi con la barra delle applicazioni di Windows 7 così da mostrare graficamente, ad esempio, lo stato di avanzamento di una operazione come, per esempio, il download di un file da Internet.

A beneficio di coloro che amano eseguire operazioni mediante la tastiera, Windows 7 offre nuove combinazioni di tasti per sveltire il lavoro: premendo il tasto Windows ed un numero compreso tra 1 e 9, è possibile richiedere l'esecuzione immediata delle applicazioni elencate, da sinistra a destra, nella barra.


Per aggiungere l'icona di un programma installato sul sistema alla barra delle applicazioni affinché possa essere sempre rapidamente avviato, è sufficiente farvi clic con il tasto destro del mouse e scegliere Aggiungi alla barra delle applicazioni oppure trascinarne l'icona sulla barra delle applicazioni mantenendo premuto il tasto destro del mouse quindi scegliendo la voce Aggiungi a barra delle applicazioni. In alternativa, ancora, si può aprire il programma d'interesse attendendo la comparsa della relativa icona nella barra delle applicazioni, farvi clic con il tasto destro del mouse, quindi selezionare Aggiungi questo programma alla barra delle applicazioni.


Infine, per aprire un'ulteriore istanza di un programma già in esecuzione, è sufficiente premere il tasto MAIUSC e cliccare contemporaneamente, con il tasto sinistro del mouse, sull'icona mostrata nella barra delle applicazioni.


Cambiare l'operazione predefinita (spegnimento del sistema) proposta nel menù Start

Per impostazione predefinita, Windows 7 – in calce al menù Start – mostra un pulsante che consente di arrestare il personal computer (Arresta il sistema). Il pulsante a forma di freccia dà modo di accedere ad altre possibilità (cambio dell'utente, disconnessione, sospensione, ibernazione, blocco del sistema). Purtuttavia, nel caso in cui si preferisse una differente opzione di default rispetto all'arresto di Windows 7, per variare l'impostazione è sufficiente fare clic con il tasto destro sul pulsante di spegnimento e scegliere la voce Proprietà.

A questo punto, basterà scegliere l'opzione predefinita dal menù a tendina Azione del pulsante di alimentazione.

Aggiungere i comandi "Copia nella cartella" e "Sposta nella cartella" al menù contestuale

Il trucco è piuttosto "datato" ma è sempre molto utile perché consente di aggiungere al menù contestuale di Windows (quello che appare cliccando con il tasto destro del mouse su un qualunque file od una qualsiasi cartella) due comandi accessori: Copia nella cartella e Muovi nella cartella.
Il primo consente di copiare rapidamente, nella cartella indicata, un insieme di file o directory, il secondo permette di effettuare un'operazione di spostamento dei dati.
In questa pagina abbiamo illustrato la procedura manuale utilizzando la quale è possibile giungere al medesimo risultato. Invece, cliccando qui si può prelevare un file compresso contenente due file REG dal nome autoesplicativo: facendo doppio clic su copyto.reg si può aggiungere il comando Copia nella cartella al menù contestuale mentre ricorrendo a moveto.reg è possibile inserire il comando Muovi nella cartella.
Dopo aver fatto doppio clic si dovrà rispondere affermativamente alla comparsa del messaggio di allerta UAC quindi cliccare ancora su alla visualizzazione del messaggio L'aggiunta di informazioni potrebbe causare la modifica o l'eliminazione non intenzionale di valori e impedire il corretto funzionamento dei componenti (...).


A questo punto, cliccando con il tasto destro del mouse su qualunque file o cartella, si avranno a disposizione gli utilissimi comando Copia nella cartella e Sposta nella cartella.


  1. Avatar
    matt62
    21/01/2013 17:00:40
    Ottimo, funziona bene, facile uso e installazzione, grazie infinite!! :approvato:
Sette trucchi per usare al meglio Windows 7 ed estenderne le funzionalità - IlSoftware.it