5040 Letture

SkyDrive: il disco fisso remoto da 5 GB

Battendo sul tempo il principale rivale Google, Microsoft ha appena annunciato il lancio di SkyDrive nella versione definitiva. Il servizio consente a tutti gli utenti della piattaforma "Live" del colosso di Redmond di fruire di un hard disk remoto delle dimensioni di 5 GB.
SkyDrive è da oggi interamente tradotto anche nella nostra lingua ed è fruibile semplicemente collegandosi con questa pagina. Per accedere al servizio, completamente gratuito, è indispensabile possedere un "Windows Live ID" ovvero delle credenziali di login impiegate per fare uso di un account MSN Hotmail, MSN Messenger o Passport.
Gli utenti possono utilizzare il disco remoto per memorizzare documenti, foto e file di ogni genere avendo la possibilità di condividerli con colleghi ed amici.
Secondo il team di Microsoft, l'accento è stato posto, in particolare, nel migliorare le performance del servizio: le funzionalità più interessanti erano state invece aggiunte nei mesi scorsi. Tra tutte, ricordiamo la possibilità di utilizzare feed RSS per essere mantenuti costantemente aggiornati dei file condivisi da altri utenti e la funzionalità che permette di aggiungere un contatto alla propria lista direttamente da SkyDrive, senza la necessità di ricorrere agli altri servizi Microsoft.

  1. Avatar
    Tacco
    14/04/2008 16.39.13
    In informatica nessuno copia nessuno, o tutti copiano tutti...
    Poi vince il migliore ed immediatamente nascono gli astiosi bene informati, che lo accusano di tutte le nequizie del mondo.
    Per informazione di REUMB: Lotus copiò il primo di tutti i fogli elettronici, Visicalc, quello che, - con Apple ][ - ha esteso a tutti l'uso del computer.

    E poi, hai mai sentito parlare dell'os multitasking della IBM, il WARP? O di Netscape? Ti sei mai chiesto perchè sono stati superati?

    Quanto all' "apparentemente gratis" non credo che la Microsoft sia un'Opera Pia. Google lo è? Tu, Reumb, lavori gratis? Io no.
  2. Avatar
    sigfredo
    25/02/2008 16.03.38
    ora lo provo.
    Se ne sono soddisfatto lo sostituisco a xDrive di AOL. Tantopiù che AOL lo offre solo agli utenti di alcune nazioni.
    Qualcuno è già in grado di fare un confronto?
    Magari anche con altri prodotti simili.

    Grazie.
  3. Avatar
    McJavaX
    25/02/2008 01.23.20
    Il servizio Apple iDisk esiste da anni e svolge da sempre proprio le funzioni proposte da questi servizi di Microsoft e Google.

    Le differenze ci sono: fa parte di un pacchetto di prodotti a pagamento e fino a non molto tempo fa era un servizio che offriva poca capienza, ed in più è rivolto solo ad un'utenza Apple Mac.

    Ma dimostra come i dischi virtuali siano un'idea già applicata da perecchio tempo (stiamo parlado di almeno 5 anni) e sicuramente esistono soluzioni analoghe già da tempo per Windows o per OS indipendenti.
  4. Avatar
    Warrick
    25/02/2008 00.02.23
    è possibile utilizzare questo spazio come ftp?
  5. Avatar
    reumb
    24/02/2008 20.15.11
    ok, sig. Nasi, rispetto a Google la Microsoft ha fatto qualcosa di più.
    Ma c'è una considerazione da fare e che richiama a tempi lontani.
    La metodologia per creare Sistemi Operativi WIMP.
    La Macintosh ebbe l'idea la Microsoft la copiò spudoratamente con Windows3.x
    Si Può constatare che dopo tanti anni alla Microsoft è rimasto il "vizietto" antipatico e poco tecnologico di copiare le idee altrui,
    piuttosto che crearne delle nuove.
    E le fa apparentemente gratis.
    Un altro esempio? Explorer copia del mitico Mosaic.
    Oppure Excel copia del Lotus123
    Insomma mi par di poter dire che la Microsoft più che produttore di software è un buon integratore ed assemblatore di sw altrui.
    :roll:
  6. Avatar
    paolothedoc
    23/02/2008 20.53.05
    Terribile. Italiano lavoro tra Italia e Polonia. Adesso sono In Polonia e NON POSSO USARLO !!!! Infatti è disponibile solo per 38 paesi (tra cui manca pure la Germania). Strano,pensavo che Internet fosse senza confini!!!
    Microsoft non si smentisce mai. Aspettiamo il Gdisk....
  7. Avatar
    Michele Nasi
    23/02/2008 13.45.22
    Esistono software come GMail Drive ( lo abbiamo presentato, tra l'altro, anche su IlSoftware.it: http://www.ilsoftware.it/querydl.asp?ID=790 ) che consentono di utilizzare la propria casella di posta elettronica GMail come una unità di storage remota. Il programma non è però supportato da Google, ha delle limitazioni sulle dimensioni dei file caricabili e sfrutta un account GMail per fornire un servizio per il quale il servizio di Google non era stato concepito.
    I servizi di "cloud storage" puri come SkyDrive ed il non ancora rilasciato Google GDrive (Platypus) saranno probabilmente sempre più "gettonati" in futuro.
    Spero di aver chiarito tutti i dubbi :)
  8. Avatar
    fabio6864
    23/02/2008 13.44.57
    ma con gmail puoi fare upload al massimo di 10mb
  9. Avatar
    Gianpaolo
    23/02/2008 13.24.05
    Bè, però con Gmail io invio alla mia casella di posta tutto ciò che voglio, per averne una copia di backup. E lo faccio da circa un anno.
  10. Avatar
    Michele Nasi
    23/02/2008 09.43.20
    Sì, Google non ha ancora ufficialmente lanciato GDrive, progetto sino a qualche tempo fa conosciuto con il nome in codice di "Platypus":
    http://www.ilsoftware.it/cerca.asp?stringa=platypus&news=1&dove=tutto
SkyDrive: il disco fisso remoto da 5 GB - IlSoftware.it