62212 Letture

Sviluppiamo la prima applicazione in VB .Net

A partire da questa lezione cominceremo ad affrontare di petto la programmazione in .Net. Eviteremo quindi di ripetere cosa sia un linguaggio OOP, cosa sia l'ereditarietà, l'incapsulamento e così via: per il momento cercheremo di conoscere meglio le istruzioni e la sintassi necessaria a far funzionare un'applicazione realizzata con la nuova piattaforma Microsoft. Le novità teoriche ed architetturali introdotte dal nuovo ambiente verranno analizzate in seguito quando vi sentirete più a vostro agio con l'IDE di sviluppo ed avrete appreso le basi della sintassi del Vb.Net.

Abbiamo scelto Vb.Net, per seguire una linea già iniziata da IlSoftware.it nelle lezioni tenute nel corso degli anni parlando di Visual Basic e desumendo che, come lettori assidui di questo portale, abbiate appreso appieno le tecniche programmazionali di Visual Basic 5.0 e 6.0.

Passiamo, senza ulteriori indugi, alla pratica. Ci preme comunque ricordare che .Net permette di realizzare i propri applicativi in molti linguaggi. Vi consigliamo di documentarvi, a tal proposito, rileggendo la precedente lezione introduttiva, consultabile cliccando qui.


Per questa prima lezione pratica abbiamo scelto di realizzare un software di "grande" utilità (l'aggettivo "grande" è fortemente ironico...): svilupperemo una sveglia software che ci avvertirà quando l'ora da noi scelta verrà raggiunta.
Questo sarà l'aspetto della nostra applicazione dopo che avremo seguito le prossime tre lezioni:


Prima operazione da fare sarà quella di aprire il tool di sviluppo Visual Studio e scegliere la voce Nuovo progetto, Applicazione Windows (dal menù Progetti di Visual Basic), scegliere un nome (noi abbiamo optato per IlSoftwareO-Clock), premere il pulsante OK una volta completato questo primo passo.

A questo punto inizieremo "l'impaginazione" del nostro semplice form. Come la maggior parte degli ambienti di sviluppo, anche .Net crea una form dal nome di Form1, personalmente ritengo che, la nominazione corretta e coerente dei form e dei componenti che questi andranno ad ospitare, contribuisca a mantenere leggibile il codice: per questo motivo ho rinominato la nostra form come MainForm.


Iniziamo quindi con il dimensionamento della form: larga 360 pixel per un'altezza di 138 pixel. Per il momento inserite nella form un componente textbox ed una label. Per fare questo trascinate dal menù Casella degli strumenti i due componenti, posizionandoli il più similmente possibile alla finestra sopra mostrata. Di seguito abbiamo riportato un'immagine della casella degli strumenti che riassume la lista dei componenti usati più spesso.


Ultimo passo prima di passare al codice vero e proprio consiste nel "trascinare" (dalla casella degli strumenti nella forum) un timer. Anche questo è un componente usato con grande frequenza. Da notare che dopo il trascinamento, il timer, non verrà posizionato nella form principale, ma a differenza della gran parte degli altri componenti, verrà posizionato nella "barra degli strumenti in uso" presente orizzontalmente in basso all'ambiente di sviluppo. Rinominiamo il nostro timer in MinTimer: questa sorta di "orologio" ci permetterà di contare minuti e secondi durante l'esecuzione del nostro applicativo.


Sviluppiamo la prima applicazione in VB .Net - IlSoftware.it