8879 Letture
Switch HDMI: cosa sono e come funzionano

Switch HDMI: cosa sono e come funzionano

Come usare un unico monitor o TV per mostrare il segnale video HDMI proveniente da più sorgenti: due switch a 3 e 2 porte.

Sia in ambito domestico che professionale capita spesso di dover gestire più segnali video con un unico monitor o uno stesso televisore.
Per evitare la scomodità di dover scollegare ogni volta un cavo per poi connettere quello giusto, è possibile orientarsi su un pratico switch HDMI.

L'interfaccia HDMI consente di trasferire dati video e audio usando lo stesso cavo con la qualità dei flussi che è stata via a via migliorata da una versione all'altra. Nell'articolo Cavo HDMI, come sceglierlo e quali le differenze abbiamo visto le principali peculiarità dell'interfaccia, dalle prime versioni - che hanno progressivamente sostituito VGA e DVI - fino a quelle più recenti.
Gli switch HDMI 2.0 consentono la gestione di più sorgenti di segnale supportando flussi video 4K (2160p) registrati a 48 o 60 fps (25 fps per i video 3D) e una banda passante a ben 18 Gbps.

Lo switch HDMI 2.0 a 3 vie 4K HDR IDATA HDMI2-4K3160 consente la connessione di un numero massimo di tre dispositivi HDMI: su un lato del dispositivo, di dimensioni ultracompatte (misura 102,5 x 69,5 x 23 mm per un peso di 76 grammi), sono disposti tre connettori HDMI (ingressi); sul lato opposto è posizionata l'uscita HDMI da collegare al monitor o al TV.


Switch HDMI: cosa sono e come funzionano

Il dispositivo supporta la commutazione rapida del segnale da una sorgente di input all'altra sia mediante la pressione di un pulsante fisico sullo switch sia agendo sul telecomando a infrarossi in dotazione. Il pulsante consente di passare da un flusso video all'altro seguendo un andamento circolare; il telecomando, invece, permette di selezionare direttamente l'ingresso HDMI da inviare al monitor o al TV connesso a valle.
Il cavo di prolunga per il sensore a infrarossi può essere adoperato per ottimizzare la posizione del dispositivo migliorando la ricezione del segnale proveniente dal telecomando.

Switch HDMI: cosa sono e come funzionano

Per usare lo switch IDATA HDMI2-4K3160, basta usare il cavo di alimentazione USB incluso nella confezione (5V DC, da collegare a una porta USB) quindi effettuare i collegamenti (i cavi HDMI non sono inclusi e devono essere acquistati separatamente).

La possibilità di usare il telecomando si rivela particolarmente utile in ambiti formativi, scolastici, nelle sale di riunione, nelle applicazioni di home theater e così via: basta infatti agire su un pulsante per commutare il segnale video riprodotto.

A chi volesse spendere di meno, segnaliamo lo switch HDMI 2.0 (bidirezionale) 4K con due porte IDATA HDMI-22BI2.
Di dimensioni ancora più compatte rispetto al precedente (misura appena 48 x 52 x 20 mm), questo switch HDMI dispone di un pulsante fisico per la selezione manuale del flusso video da riprodurre sul monitor o sul TV collegato.
Diversamente rispetto allo switch IDATA HDMI2-4K3160, però, in questo caso non è richiesta alcuna alimentazione esterna. Inoltre, si tratta di uno switch bidirezionale che permette quindi di collegare una sorgente a due schermi con la possibilità di dirigere il segnale sull'uno o sull'altro monitor/TV.

Switch HDMI: cosa sono e come funzionano

La qualità del flusso video è davvero ai massimi livelli: lo switch non degrada il segnale e non provoca interferenze. Prima di servirsi dello switch è semmai opportuno verificare l'utilizzo di cavi HDMI di qualità: cavi mediocri possono veicolare un segnale audio/video degradato e provocare (soprattutto quando il cavo fosse piuttosto lungo) interferenze elettromagnetiche tali da causare problemi ad altri dispositivi (primi tra tutti i device WiFi).

A switch HDMI come IDATA HDMI2-4K3160 (3 porte HDMI in ingresso) e IDATA HDMI-22BI2 (2 porte HDMI in ingresso) si possono collegare computer, DVD, console di gioco, apparecchi per la videosorveglianza come DVR/NVR e altro ancora.


Entrambi gli switch supportano YUV 4:4:4 (i dispositivi conservano il più ampio quantitativo di informazioni relative al colore e alla luminanza delle immagini) e sono compatibili HDCP 2.2, il sistema di protezione DRM per i contenuti digitali.

Switch HDMI: cosa sono e come funzionano