116675 Letture

TextBridge Pro 9.0: il riconoscimento caratteri professionale

I software di riconoscimento ottico del carattere (OCR) hanno fatto in poco tempo passi da gigante. A beneficio dei lettori che non dovessero conoscere il significato della tecnologia OCR, spieghiamo brevemente che trattasi di una interessante possibilità offerta da speciali programmi che permettono di convertire documenti cartacei in testi completamente modificabili mediante il personal computer.

Abbiamo accennato alle eccezionali migliorie che sono state introdotte all'interno dei software OCR: alcuni di essi sono in grado oggi non solo di eseguire un semplice riconoscimento dei caratteri contenuti in un dato testo, ma anche di effettuare un riconoscimento del documento di tutto rispetto. Ciò significa che tali programmi non si limitano ad acquisire solo il testo ma (udite, udite!) anche a ricreare, direttamente all'interno del proprio wordprocessor preferito (come, per esempio, Microsoft Word), la stessa formattazione, le stesse intestazioni, gli stessi pié di pagina, tabelle, grafici presenti nel documento originario.

TextBridge Pro 9.0 è, a nostro parere, il leader fra i programmi di riconoscimento caratteri, permettendo di trasformare in modo molto accurato qualunque pagina cartacea in documenti digitali.
Ciò è possibile grazie ad una serie di funzionalità insite all'interno del programma che garantiscono, nella maggior parte dei casi, la produzione di un documento elettronico - interamente modificabile e rielaborabile - che risulta assai vicino al layout di pagina originario.


Abbiamo voluto mettere alla prova TextBridge Pro 9.0 proponendogli il riconoscimento, non solo di documenti di buona qualità ma anche di pagine poco leggibili, come fotocopie, fotocopie di fotocopie e fax piuttosto scadenti.
Non contenti dei già molto buoni risultati ottenuti, abbiamo provato a mettere ulteriormente sotto torchio il programma, affidandogli il riconoscimento di una pagina di rivista e di un foglio di giornale che, come il lettore può facilmente comprendere, presentano un layout molto complesso a cui si deve aggiungere, nel caso del giornale, una qualità di carta scadente. In ogni caso il programma ha offerto buoni risultati.
Vedremo più avanti in dettaglio ciò che emerso da ogni singolo test.

Nella maggior parte dei casi TextBridge comprende il formato originale dei documenti e ne mantiene il layout (incluse colonne, intestazioni, pié di pagina, immagini e didascalie). Le immagini presenti all'interno del testo originario possono essere indifferentemente a colori, in scala di grigi ed in bianco e nero.
Va tenuto presente che TextBridge comunica al programma installato che si usa per elaborare i testi tutti i parametri riguardanti formattazione del testo, elementi grafici, tabelle e così via. Se il programma di elaborazione testi che si usa non è in grado di ricreare correttamente il layout originale, così come indicato da parte di TextBridge, è possibile che il riconoscimento non sia soddisfacente. Microsoft Word e Corel WordPerfect sono, per esempio, in grado di effettuare una ricomposizione accurata. Risulta evidente che, per esempio, il Blocco Note di Windows non è assolutamente indicato.

Tags
Categorie
TextBridge Pro 9.0: il riconoscimento caratteri professionale - IlSoftware.it