mercoledì 11 gennaio 2017 di Michele Nasi 5960 Letture

Trovare dove si è parcheggiato l'auto con Android e iOS

È cosa tutt'altro che infrequente non riuscire più trovare la propria auto dopo averla parcheggiata. Accade nelle città che non si conoscono bene così come nei grandi centri commerciali.
Come fare, allora, per avere un'indicazione precisa di dove si è parcheggiato la propria macchina?

Sia Android che iOS integrano delle funzionalità che consentono di risolvere brillantemente il problema. Entrambe, appoggiandosi ai servizi di geolocalizzazione, rilevano quando ci si trova in movimento su una strada pubblica stabilendo automaticamente quando la vettura si ferma e si prosegue a piedi.
L'abbandono dell'auto e l'inizio di uno spostamento a piedi, anche di breve entità, è il segnale che la vettura è stata parcheggiata: Android e iOS provvedono a memorizzare automaticamente le coordinate GPS del punto esatto in cui si è lasciato la macchina.

Trovare dove si è parcheggiato l'auto con Android e iOS

Trovare l'auto parcheggiata con Apple iOS

La funzionalità che consente di stabilire dove si è parcheggiato l'auto è piuttosto nascosta in iOS 10.
Per utilizzarla è indispensabile collegare l'iPhone con l'autoradio della macchina via Bluetooth oppure appoggiarsi a un sistema CarPlay installato in auto.


Accedendo alle impostazioni del dispositivo, portandosi all'interno di Privacy, Localizzazione, Servizi di sistema quindi attivando l'"interruttore" Posizioni frequenti.
In questo modo, iOS 10 non "annoierà" l'utente segnalando l'avvenuto parcheggio della macchina in luoghi frequentati assiduamente (si pensi al garage di casa, all'ufficio, ad altri luoghi di lavoro o di svago…).

L'opzione Mostra posizione parcheggio contenuta nel menu Impostazioni, Mappe, consentirà di richiedere a iOS 10 il salvataggio automatico delle coordinate GPS del luogo in cui si è parcheggiato l'auto.

Nel momento in cui non si dovesse più ricordare il luogo di parcheggio dell'auto, basterà semplicemente avviare l'app Mappe ed eventualmente ottenere le indicazioni per raggiungerla.


Come trovare dove si è parcheggiato l'auto con Android

Anche Android mette a disposizione uno strumento che consente di stabilire velocemente dove si è parcheggiato l'auto.
Tale funzionalità, però, è integrata nell'assistente Google Now e si dovrà quindi attivare o avere precedentemente abilitato Attività web e app nelle impostazioni.
Per individuare tale impostazione, bisogna scegliere Ricerca e Now, selezionare Account e privacy quindi Gestione attività Google e infine abilitare Attività web e app.

Ne abbiamo parlato negli articoli Impostazioni Google Android, quali sono le più importanti? e Cronologia ricerche di Google, come visualizzarla o eliminarla.

A questo punto, si potrà avviare l'app Google sul dispositivo Android quindi scegliere Personalizza dal menu principale, selezionare Trasporti, Quali mezzi prendi in genere per il tuo tragitto giornaliero? e poi Auto.
Solo in questo modo, infatti, Google visualizzerà la scheda Luogo parcheggio nell'assistente Now.

Quando si scenderà dall'auto, nel feed dell'app Google verrà proposta la scheda Luogo parcheggio con l'indicazione della posizione della propria vettura su una mappa interattiva. Toccando Luoghi precedenti, è possibile visualizzare gli altri luoghi in cui si è parcheggiato di recente.

L'alternativa Waze e Google Maps

Chi utilizza con regolarità il navigatore Waze, disponibile sia per Android che per iOS, potrà stabilire la posizione in cui si è parcheggiato l'auto semplicemente riavviando l'applicazione.

Waze, infatti, mostrerà l'ultima posizione rilevata durante il precedente utilizzo di un veicolo in movimento. Con ogni probabilità la posizione segnalata da Waze sulla mappa sarà il luogo in cui si è parcheggiato la propria vettura.


Senza installare app di terze parti, che sono presenti a bizzeffe - ad esempio - nel Play Store, è possibile memorizzare la posizione dell'auto semplicemente aprendo l'app Google Maps e toccando sul luogo in cui ci si trova (dove si è parcheggiato la vettura).

Maps visualizzerà così il messaggio Segnaposto inserito. Toccando Salva, le coordinate GPS del luogo di parcheggio saranno conservate in memoria.

Tale informazione potrà essere successivamente recuperata accedendo al menu principale di Maps, selezionando la voce I tuoi luoghi quindi Salvati.


  1. Avatar
    miki64
    18/01/2017 09:04:48
    Articolo molto buono, ma per semplificare il tutto ricordo che c'è l'app gratuita (e di autore italiano) "Ritrovami". :approvato:
  2. Avatar
    Sampei Nihira
    12/01/2017 14:36:43
    L'immagine della foto è certamente quella di un centro commerciale. La soluzione è semplice evitate di recarvi nei centri commerciali nelle ore di punta. :D Ma sopratutto all'interno dello stesso "non sostateci" per oltre un certo tempo. Non sò se avete fatto caso che l'aria all'interno di questi mega centri è "pesante" quasi non si respira. Quasi sempre per i soliti motivi mancanza di pulizia periodica dei filtri dell'impianto di climatizzazione. Magari tarato per un certo numero max di visitatori ed invece............. Sperando naturalmente che i filtri (sporchi) non siano ricettacolo di batteri patogeni che poi nuocciono anche alla nostra salute. Cosa perfettamente plausibile se si ipotizza che una parte dei visitatori siano non in buona salute quando vanno al centro. Quindi la serie di cause suddette in più la vicinanza (simile a quella delle scuole materne) di persone che tossicono,starnutiscono e quanto altro diventa un mix micidiale. Mia figlia ha solitamente una salute di ferro. Da quando ha aperto nella nostra città uno di questi "mostri" (cioè da poco) ha avuto le placche in gola curate con antibiotici e successivamente perfino un accesso tonsillare curato con punture intramuscolari effettuate dal sottoscritto !! :D Mai sofferto in 22 anni di simili problemi. Scusate l'OT ma mi stà molto a cuore ciò. E non sopporto la mancanza di comunicazione preventiva/sottovalutazione/minimizzazione.................fiori all'occhiello di questo paese