107622 Letture

Tutte le risposte alle domande frequenti su sistema operativo e Internet

Molti lettori, spesso, pongono sui nostri forum alcune domande ricorrenti: FAQ ("Frequently Asked Questions"), appunto.
Questo articolo vuole proporsi come un primo compendio che riassume alcuni interrogativi frequenti (per ciascuno di essi è fornita una risposta) sull'argomento sistema operativo e Internet.
Vi aspettiamo sul nostro forum online per i vostri commenti.

a. Ho installato due sistemi operativi e ho dei problemi
Le versioni più recenti di Windows (2000, XP, Server 2003) includono un sistema (boot loader) che permette di scegliere quale sistema operativo deve essere avviato all'accensione del personal computer. Prima di cimentarsi con l'installazione di più sistemi operativi sullo stesso pc, è bene preparare il disco fisso in modo tale che ad ogni sistema sia dedicata una partizione (utilizzo di FDISK, GDISK, Partition Magic). Nel caso di sistemi Windows, installate prima le versioni più vecchie (es. Windows 9x/ME) quindi quelle più recenti (es. 2000, XP). Supponiamo che abbiate installato Windows 98 nella prima partizione. Avviate da Windows 98, l'installazione del secondo sistema che desiderate utilizzare (per esempio, Windows XP): scegliete Nuova installazione, cliccate sul pulsante Opzioni avanzate infine spuntate la casella Selezione lettera e partizione dell'unità di installazione.




L'installazione di Windows XP creerà (nella prima partizione) un file nascosto denominato boot.ini: permetterà la comparsa del menù di scelta del sistema operativo da avviare all'accensione del pc.

Per approfondire:
- I segreti del file boot.ini e l'avvio di più versioni di Windows
- Windows 2000: Usare la Recovery Console quando Windows non si avvia...
- Windows XP: Avviare il sistema operativo in condizioni di emergenza. Come ricreare il file boot.ini.

b. Da qualche tempo ho notato un notevole rallentamento nella fase di avvio del PC
Il rallentamento in fase di avvio è di solito determinato dalle applicazioni che vengono eseguite automaticamente ad ogni ingresso in Windows. Via a via che si installano nuovi programmi, la lista delle applicazioni poste in "esecuzione automatica" diventa sempre più folta, riempiendosi sovente di oggetti superflui che contribuiscono a rallentare le performance del sistema. La prima operazione da compiere consiste, quindi, proprio nell'identificare tutte le applicazioni che vengono avviate insieme con Windows.
MSCONFIG è il software presente in tutte le versioni di Windows (Windows 2000 escluso) che permette, tra l'altro, di stabilire quali programmi vengono avviati automaticamente ad ogni accensione del personal computer. Autoruns è un'utility gratuita (pesa appena 100 KB) che assolve allo stesso computo: analizza tutte le chiavi del registro di sistema usate da gran parte dei programmi per "autoeseguirsi". Autoruns è più abile di MSCONFIG perché controlla anche chiavi del registro poco conosciute. Grazie a questo piccolo programma è possibile scoprire la presenza di virus, trojan, spyware e componenti non autorizzati. Autoruns offre la possibilità di cancellare ogni riferimento dal registro di sistema. Qualora aveste dei dubbi su uno o più programmi eseguiti in automatico, vi suggeriamo di far riferimento alla pagina seguente: www.sysinfo.org/startuplist.php Qui potete scoprire quali programmi sono superflui (contrassegnati con una "N") e quelli che sono pericolosi e devono essere immediatamente eliminati (indicati con una "X"). Autoruns è prelevabile gratuitamente da qui.
Se si utilizza Windows XP, una buona idea è anche la deframmentazione dei file di boot. Tale operazione può essere agevolmente compiuta servendosi di un software gratuito come Tune XP (ved. questa pagina.).
Per approfondire:
- Utility di sistema: ecco come ottimizzare e velocizzare Windows

c. Non riesco a deframmentare il disco fisso: l'utilità di deframmentazione dischi riparte in continuazione dall'inizio
Si tratta di un problema molto comune che è determinato dalle applicazioni in esecuzione. Queste, effettuando continue modifiche al contenuto del disco fisso, non consentono all'utilità di deframmentazione dischi di Windows di concludere la sua opera.
E' preferibile eseguire la deframmentazione del disco fisso subito dopo un riavvio del personal computer. Se la situazione non dovesse cambiare, è bene verificare le applicazioni residenti in memoria (visionabili dal Task Manager di Windows, lista Processi; richiamabile premendo la combinazione di tasti CTRL+ALT+DEL). Controllate quali programmi vengono avviati automaticamente ad ogni ingresso in Windows (servendovi di MSCONFIG o di un'utility come Autoruns). Effettuate anche una scansione anti-spyware con Ad-Aware e SpyBot.
Autoruns è prelevabile da questa pagina.


d. Mentre navigo in Internet compare spesso una finestra che pubblicizza servizi a pagamento, materiale di dubbio gusto, strane offerte... Come posso rimuovere queste pubblicità indesiderate?
Windows XP e Windows 2000 offrono la possibilità di inviare messaggi (mediante l'uso del comando NET SEND) a qualunque computer collegato in rete. Ciò non vale solo per reti locali LAN ma per qualsiasi host collegato ad Internet: l'utente che riceve il NET SEND vedrà comparire a video una finestra di dialogo contenente il messaggio speditogli e l'indirizzo IP del mittente. Il servizio di sistema che gestisce queste comunicazioni si chiama Messenger (non ha nulla a che fare con l'omonimo software di messaggistica istantanea sviluppato da Microsoft): esso viene automaticamente attivato ed avviato sin dalla prima installazione del sistema operativo. Spammers di tutto il mondo hanno subito sfruttato questo servizio per inviare milioni di questi messaggi a gruppi di indirizzi IP scelti più o meno casualmente. Disattivando il servizio Messenger non verranno più visualizzati fastidiosi messaggi: accedete al Pannello di controllo, fate doppio clic sull'icona Strumenti di amministrazione, Servizi, selezionate il servizio Messenger, cliccate sul pulsante Proprietà, quindi su Arresta infine, dal menù a tendina Tipo di avvio, scegliete Disabilitato.

In alternativa, è possibile ricorrere al tool gratuito Shoot the Messenger di Steve Gibson (sito web ufficiale): è sufficiente, in questo caso, cliccare sul pulsante Disable Messenger. Anche XP-Antispy (http://www.ilsoftware.it/querydl.asp?ID=470) include un'analoga funzione (Disable messaging service).




e. Non riesco ad accedere a Windows XP: un messaggio mi informa che \WINDOWS\SYSTEM32\CONFIG\SYSTEM è corrotto!
Un messaggio di questo tipo, visualizzato durante la fase di boot del personal computer, indica che il registro di sistema di Windows risulta danneggiato. Per riuscire ad accedere nuovamente al sistema, l'unica soluzione consiste nel ripristinare l'ultima copia "sana" del registro di sistema stesso. Ciò comporterà la perdita di alcune informazioni necessarie per il corretto funzionamento di alcune applicazioni che dovranno quindi essere successivamente reinstallate.
Inserite il CD ROM di Windows XP nel lettore e riavviate il sistema (accertandovi che il BIOS del vostro pc sia regolato per il boot da CD). A questo punto lasciate che abbia inizio la prima parte della procedura di setup quindi premete Invio per avviare l'installazione; F8 per accettare il contratto di licenza d'uso. La procedura di setup provvederà a ricercare la precedente vostra installazione di Windows XP. Premete R per avere accesso alla console di ripristino del sistema.
Digitate, quindi, il comando cd \windows\system32\config poi, a seconda che l'errore visualizzato riguardi \WINDOWS\SYSTEM32\CONFIG\SYSTEM o \WINDOWS\SYSTEM32\CONFIG\SOFTWARE, digitate i comandi che seguono.

Nel caso di SYSTEM:
ren system system.bad
copy \windows\repair\system

Nel caso di SOFTWARE:
ren software software.bad
copy \windows\repair\software


Estraete, anche in questo caso, il CD d'installazione di Windows XP dal lettore e digitate il comando EXIT. Il sistema dovrebbe così avviarsi.


f. Non riesco a cancellare un file memorizzato su disco fisso: Windows XP segnala che è in uso.
Questo tipo di problema in genere si verifica quando si tenta di cancellare dal disco fisso file di grosse dimensioni (generalmente filmati in formato MPEG, video e così via). Ciò è dovuto al fatto che Windows XP tenta sempre di effettuare l'anteprima di una qualunque immagine o di un qualsiasi file video: l'anteprima può richiedere diverso tempo per essere elaborata ed il file viene "bloccato" da parte del sistema. Per risolvere il problema portatevi al Prompt di DOS (Start, Tutti i programmi, Accessori, Prompt dei comandi) quindi premete CTRL+ALT+DEL per accedere al Task Manager di Windows, cliccate sulla scheda Processi, selezionate EXPLORER.EXE, infine cliccate sul pulsante Termina processo. Nella finestra del prompt dei comandi portatevi nella cartella contenente i file che sembrano ineliminabili (servitevi dei comandi CD, CD.. e CD\) quindi digitate DEL nomedelfile.ext per eliminare (sostituendo a nomefile.ext, il file di cui desiderate sbarazzarvi). Tornate ora al Task Manager, cliccate sulla scheda Applicazioni quindi sul pulsante Nuova operazione...., digitate explorer.exe e premete OK.

g. Internet Explorer e/o le finestre della shell di sistema sono troppo grandi (piccole). Nonostante io le ridimensioni, le dimensioni restano sempre le stesse
Avviate l'Editor del registro di sistema quindi portatevi in corrispondenza della chiave HKEY_Current_User/Software/Microsoft/Internet Explorer/Main. Cancellate il valore DWORD Window_placement che trovate nel pannello di destra. In questo modo ripristinerete la dimensione di default di Internet Explorer. Se non dovesse bastare, aprite un'unica finestra del browser e regolate le dimensioni della stessa. Tenete quindi premuto il tasto CTRL mentre cliccate sul pulsante a forma di "X" che consente la chiusura della finestra di Internet Explorer.


h. Non riesco ad avviare l'installazione di Windows da CD. Qual è la procedura corretta?
Appena acceso il pc premete ripetutamente il tasto CANC sulla tastiera: comparirà menù che vi consentirà di regolare le impostazioni del BIOS. Qui non effettuate mai modifiche senza conoscerne significato e conseguenze: potreste trovarvi nell'impossibilità di avviare il sistema. Servitevi dei tasti freccia per portarvi sulla voce Advanced BIOS Features quindi premete Invio. Selezionate la voce Boot Sequence quindi utilizzate i tasti PagSu/PagGiù per scorrere le varie possibilità offerte. Prima di effettuare modifiche, annotatevi l'impostazione iniziale: in caso di problemi potrete così agevolmente ripristinarla. Regolate la voce Boot Sequence in modo che riporti Floppy, CD ROM, HDD-0 oppure Floppy, CD ROM, SCSI, a seconda che utilizziate dischi IDE o SCSI. Al posto di un'unica voce Boot Sequence potreste trovarne tre differenti: First Boot Device, Second Boot Device e Third Boot Device (rispettivamente: "prima periferica di avvio", "seconda periferica di boot", "terza periferica di boot"). La prima periferica di boot deve essere l'unità floppy, la seconda l'unità CD ROM, la terza il disco fisso IDE o SCSI. Dopo aver effettuato le variazioni, premete il tasto ESC fino a tornare al menù principale, selezionate la voce Save and Exit Setup e premete il tasto Y ("Yes") per applicare le modifiche. Inserite ora, subito, il CD ROM d'installazione di Windows XP. In fase di boot dovrebbe comparire la voce Premere un tasto per avviare da CD-ROM.... Premete Invio: dopo qualche istante di attesa dovrebbe avviarsi l'installazione di Windows XP (in caratteri DOS, su sfondo blu).
Per approfondire:
- Guida all'installazione di Windows XP
- Windows 2000/XP: creare un set di dischi per avviare il sistema


Tutte le risposte alle domande frequenti su sistema operativo e Internet - IlSoftware.it