2813 Letture
Un malware aggredisce le schede Raspberry Pi

Un malware aggredisce le schede Raspberry Pi

Un malware chiamato MulDrop attacca le schede Raspberry Pi ma soltanto se lasciate con la porta SSH aperta e l'account di default attivo.

Malware e Linux sono due termini che, fortunatamente, non formano un connubio. Una minaccia venuta alla luce in queste ore - battezzata Linux.MulDrop.14 - ha però iniziato a prendere di mira i single-board computer Raspberry Pi che di default monta proprio un sistema operativo Linux.

MulDrop scansione la rete alla ricerca di schede Raspberry Pi attaccabili e ne modifica la configurazione trasformandole in miner Bitcoin.

Un malware aggredisce le schede Raspberry Pi

Va detto che l'aggressione è possibile solo quando non si fossero assunte le precauzioni di sicurezza minime ovvero si fosse lasciata aperta una porta SSH in ingresso e si stesse utilizzando l'account utente pi con password predefinita.

In queste condizioni, il malware trova terreno fertile per accedere alla configurazione della scheda Raspberry e assumerne il controllo.


La soluzione consiste, semplicemente, nel modificare la password dell'account pi scegliendone una lunga e complessa ed evitare di esporre sulla rete Internet una porta SSH.

Un malware aggredisce le schede Raspberry Pi - IlSoftware.it