39310 Letture

Un primo esempio di applicazione ASP.NET con Visual Studio 2010

Lo sviluppatore ASP.NET può fidare di un nuovo approccio per la realizzazione di pagine web. Nella programmazione "vecchio stile", infatti, lo sviluppatore doveva per prima cosa cimentarsi con i dettagli di HTML prima di poter mettere a punto una pagina web dinamica. Per modificare la pagina aggiungendo nuovi contenuti, era obbligatoriamente necessario lavorare sulle tag HTML.
ASP.NET risolve il problema utilizzando un modello di più alto livello, i cosiddetti server controls. Tali controlli operano lato server e provvedono a generare in modo automatico codice HTML. I server controls si comportano in maniera molto simile ai controlli presenti, ad esempio, nelle normali finestre di Windows mantenendo informazioni sullo stato ed invocando eventi che possono essere poi gestiti attraverso il codice.

ASP.NET mette a disposizione due insiemi di controlli "server-side" che possono essere incorporati nei form online. Gli HTML server controls sono gli equivalenti lato server per gli elementi HTML standard. Si tratta di controlli ideali per coloro che hanno già esperienza e preferiscono lavorare con le familiari tag HTML. Inoltre, possono essere sfruttati per una migrazione più "dolce" da "classic ASP" dal momento che le modifiche richieste sono più contenute.
I web controls, invece, forniscono una varietà di proprietà per la definizione delle relative caratteristiche e numerosi eventi che ricordano da vicino l'approccio utilizzato nella programmazione di applicazioni "desktop" per Windows. Sotto forma di controlli web sono offerti anche elementi che non trovano una diretta corrispondenza in HTML: è ad esempio possibile fruire comodamente di controlli di validazione, calendari, griglie e così via, molto simili a quelli che si vedono in molte applicazioni desktop.


Iniziamo subito con qualche esempio. Innanzi tutto è necessario avviare Visual Studio 2010, cliccare su New project, su Visual Basic, Web ed infine su ASP.NET Web Application.

Dopo aver assegnato un nome all'applicazione che ci accingiamo a sviluppare (ad esempio “Prova”), cliccando sul pulsante OK, Visual Studio 2010 genererà un nuovo sito web contenente alcuni file tra i quali: Default.aspx, la home page dell'applicazione web; Default.aspx.vb che ospita il codice della pagina web; web.config, un file di configurazione. La cartella App_Data può essere utilizzata per memorizzare file di dati che saranno impiegati dall'applicazione web. Sveleremo più avanti “l'identità” degli altri file.

Cliccando sul menù Project, Add new item quindi su Web form, si potrà aggiungere sulla pagina un nuovo form.

In calce alla finestra, nel campo Name, è possibile assegnare il nome da attribuire alla nuova pagina contenente il form. Si può digitare, ad esempio, qualcosa come assegno.aspx e cliccare sul pulsante Add.

Cliccando su Source, si potrà accedere alla finestra che mostra il codice sorgente della pagina ASP.NET.

Dopo le direttive iniziali (“page directive”) definite nella prima riga del codice, si noterà come Visual Studio abbia già provveduto, come richiesto, ad inserire un form vuoto. La “page directive” fornisce ad ASP.NET indicazioni di base sulle modalità con cui la pagina deve essere compilata. Qui è indicato, ad esempio, il linguaggio con cui si è provveduto ad effettuare la stesura del codice (in questo caso, Visual Basic).


Tra le tag <div> </div>, inseriamo il codice HTML evidenziato in figura:

In più, rispetto alle tag HTML alle quali si è abituati, c'è l'attributo runat="server". Esso viene aggiunto all'interno di ogni tag che si desidera venga trattata come un “server control”. L'identificativo ID va specificato in corrispondenza di ogni elemento con cui si prevede di interagire da codice.
Si noti come i controlli ASP.NET vengano sempre piazzati all'interno della tag <form>.

Tutti i controlli server HTML sono definiti nel “namespace” System.Web.UI.HtmlControls. Ogni tipo di controllo consta di una classe a sé: la pagina creata definisce, per il momento, tre controlli che sono istanze delle classi HtmlForm, HtmlInputButton e HtmlInputText.


Un primo esempio di applicazione ASP.NET con Visual Studio 2010 - IlSoftware.it