23390 Letture

Un'utilità per "montare" il contenuto di un intero file ISO senza scaricarlo

E' cosa non infrequente avere la necessità di estrarre solamente uno o più file da un'immagine in formato ISO memorizzata su un server remoto. Le immagini ISO, di solito, "pesano" molto ed il loro prelievo completo può richiedere tempi lunghi, a seconda della connessione in uso.

HttpDisk è un'agile utilità concepita per Windows 7 e Windows Vista che consente di "montare", sul personal computer locale, immagini ISO memorizzate in realtà su server remoti.

Suggeriamo di utilizzare HttpDisk solamente sulle versioni a 32 bit di Windows 7 e di Windows Vista dal momento che il driver httpdisk.sys, requisito essenziale per il funzionamento del programma, non è firmato digitalmente.

Per usare HttpDisk è innanzi tutto necessario scaricare questo archivio compresso estraendone il contenuto in una cartella sul disco fisso.
Aprendo il file httpdisk-7.zip, cliccando su Estrai tutti i file quindi specificando semplicemente C:\ nella casella "Cartella in cui estrarre i file, il contenuto dell'archivio sarà memorizzato nella directory c:\httpdisk-7.


A questo punto, è necessario accedere alla cartella c:\httpdisk-7\sys\obj\chk\i386 e copiare il file httpdisk.sys nella cartella %systemroot%\system32\drivers. L'operazione richiede l'impiego dei diritti di amministratore:


Ricordiamo, inoltre, che per accedere rapidamente alla cartella %systemroot%\system32\drivers, è sufficiente digitarne il nome nella casella Cerca programmi e file del pulsante Start.

Il passo seguente consiste nell'editare il file di registro httpdisk.reg. Per aprirlo è necessario utilizzare un normale editor di file di testo (ad esempio, TextPad o NotePad++).
La riga "Start"=dword:00000001 dovrà essere modificata in "Start"=dword:00000003 in modo tale che l'avvio del servizio associato a HttpDisk sia sempre manuale anziché automatico (impostazione predefinita).
Come si può verificare osservando l'ultimo parametro, HttpDisk viene impostato per supportare sino a quattro unità virtuali.


Applicata la modifica al file REG, si potrà aggiungere le informazioni al registro di Windows facendo doppio clic sul file stesso.

Adesso, è necessario creare un nuovo servizio di sistema aprendo un prompt dei comandi con i diritti di amministratore (Start, cmd, tasto destro, Esegui come amministratore) ed invocando il comando seguente:
sc create httpdisk binPath= %systemroot%\system32\drivers\httpdisk.sys type= kernel start= demand DisplayName= "HTTP image mounting"
Windows deve restuire il messaggio [SC] CreateService OPERAZIONI RIUSCITE che indica l'avvenuta effettuazione dell'intervento.
Creato il nuovo servizio, si potrà poi avviarlo con questo comando:
sc start httpdisk
La comparsa del messaggio seguente spiega come l'operazione sia andata a buon fine:


E' tutto pronto. Dal prompt dei comandi si dovrà accedere alla cartella di HttpDisk che contiene l'eseguibile dell'applicazione (cd\httpdisk-7\exe).
Da questa cartella, si potrà digitare il comando seguente:
httpdisk /mount 0 http://download.microsoft.com/download/1/9/E/19E81FF4-B6FC-4AF0-A452-7E4B4E55B762/KB3AIK_IT.iso /cd W:

Così facendo, si è provveduto a "montare" il contenuto di un file ISO remoto, sul sistema in uso, come unità W:. In questo caso, il lungo URL indicato corrisponde al pacchetto Windows Automated Installation Kit (WAIK) per Windows 7. Ovviamente, la lettera identificativa associata all'unità virtuale può essere scelta liberamente tra quelle disponibili sul sistema in uso.
Il numero "0" sta ad indicare che il file ISO è montato come prima unità virtuale HttpDisk.

Per accedere al contenuto del file ISO, basterà digitare, sempre al prompt dei comandi, W:.
Impartendo il comando dir, si potrà ottenere l'elenco completo del contenuto dell'immagine ISO avendo la possibilità di "navigare" al suo interno.
Ricorrendo al comando xcopy, ad esempio, si potranno copiare in locale singoli file od insiemi di essi.
Quello rappresentato in figura, è il contenuto dell'immagine ISO del pacchetto WAIK per Windows 7:

Al termine delle operazioni di copia dei file, dalla locazione remota al proprio disco fisso, si potrà "smontare" l'unità virtuale associata al file ISO semplicemente digitando il comando httpdisk /unmount W:.


Volendo, con il comando sc delete httpdisk è possibile cancellare completamente il servizio di sistema abbinato a HttpDisk. In caso di problemi, suggeriamo di riavviare il personal computer e verificare lo stato del servizio associato a HttpDisk con il comando sc query httpdisk. L'esposizione del messaggio Il servizio specificato non esiste come servizio installato significherà l'avvenuta rimozione del servizio.

L'idea alla base di HttpDisk è sicuramente molto valida anche se il software andrebbe ulteriormente migliorato. Suggeriamo di non eseguirlo assolutamente sulle versioni a 64 bit a causa della mancanza di firma digitale.


  1. Avatar
    Lettore anonimo
    28/02/2011 09:19:51
    @The unamable: Guarda che qui si parla di montare una ISO che sta su un web server (http)...
  2. Avatar
    The unnamable
    27/02/2011 21:43:43
    Su linux sta cosa si fa dalla notte dei tempi. Su Windows ci vuole il programmino... Mah...
  3. Avatar
    Faus74
    27/02/2011 21:05:56
    Il titolo è sessualmente fuorviante, bannate l'Admin :mrgreen:
  4. Avatar
    Michele Nasi
    27/02/2011 19:10:36
    Non mi risulta che "Daemon Tools" sia in grado di montare ISO memorizzate su server remoti...
  5. Avatar
    Fabio Frontini
    27/02/2011 12:19:37
    vorrei segnalare a riguardo anche "Daemon Tools" che in versione lite è gratuito, molto ridotto e funziona benissimo.
  6. Avatar
    Sleeping
    26/02/2011 18:03:01
    Interessante! Per i SO a 64 bit esiste qualche alternativa? :)
Un'utilità per "montare" il contenuto di un intero file ISO senza scaricarlo - IlSoftware.it