2153 Letture
VIA torna nel mercato dei processori x86

VIA torna nel mercato dei processori x86

La società taiwanese, conosciuta soprattutto per i suoi chipset, si appresta a sfidare colossi come Intel e AMD. I primi processori a 16 nm nel 2018.

Vent'anni fa il mercato dei processori basati su architettura x86 poteva contare su un terzo concorrente oltre ad Intel e AMD.
Si tratta di VIA, conosciuta soprattutto per i suoi chipset per le schede madri e per l'acquisizione dei processori Cyrix, che però non ha portato a risultati concreti.

VIA si appresta a lanciare la sfida a Intel e AMD annunciando la gamma di CPU Kaixian, nata grazie alla collaborazione con Shanghai Zhaoxin Semiconductor, società cinese che progetta processori x86.

VIA torna nel mercato dei processori x86

Dopo aver preparato il terreno nel 2017 (sono stati portati al debutto SoC a 28 nm con quattro core fisici e otto core logici; la serie Kaixian 5000 o KX-5000), quest'anno VIA dovrebbe presentare i nuovi KX-6000 a 16 nm con supporto per le memorie DDR4, interfaccia PCIe 3.0 e frequenza di clock a 3 GHz.


Esaminando la roadmap del duo VIA-Zhaoxin, si apprende che la serie KX-7000 supporterà anche le DDR5 e PCIe 4.0.
Queste ultime CPU, stando a fonti vicine alle due aziende, dovrebbero garantire prestazioni molto simili a quelle degli AMD Ryzen basati su architettura Zen 2. Si tratterà quindi di processori performanti presentati come veri e propri top di gamma.

Certo, al momento non è dato sapere quali e quanti produttori li adotteranno sui loro sistemi (si sa per il momento che Lenovo si limiterà ad impiegare un SoC KX-5000 su una macchina desktop) né se arriveranno nel breve termine anche sui mercati occidentali.

VIA torna nel mercato dei processori x86 - IlSoftware.it