21437 Letture

VirtueMart: come calcolare automaticamente il costo delle spedizioni con UPS Online Tools

VirtueMart è la nota estensione per il content management system (CMS) opensource Joomla che permette di allestire, senza troppi mal di testa, un completo sito di e-commerce. Al momento VirtueMart non è ancora compatibile con le versioni più recenti di Joomla (i.e. la release 1.7) sebbene l'attesa sembri essere ormai destinata a terminare: a breve, infatti, come riportato sul sito ufficiale del progetto, dovrebbe essere finalmente pubblicata la versione 2.0 nella sua veste definitiva.

Per ora, però, chi volesse allestire un negozio virtuale basato su Joomla e VirtueMart deve necessariamente affidarsi all'accoppiata Joomla 1.5.23 + VirtueMart 1.1.9.
Qualche mese fa abbiamo dedicato una serie di articoli per guidare l'utente, passo passo, nella fase di allestimento di un sito di e-commerce con VirtueMart. Con gli ultimi articoli, tra l'altro, abbiamo aggiunto un tassello in più ossia abbiamo illustrato uno strumento che consente addirittura di fruire di un negozio online multilingua. Joom!Fish è un software non semplicissimo da configurare ma, con le nostre indicazioni, dovreste essere riusciti a superare gli scogli più comuni.

Preparazione del server e del database. Installazione di Joomla e di VirtueMart
Configurazione del negozio virtuale e gestione del catalogo prodotti
Personalizzazione dell'aspetto grafico di Joomla e di VirtueMart
Joomla e VirtueMart: utilizzare Joom!Fish per creare un negozio online multilingua

Joomla 1.7, giunto alla sua versione finale nel mese di luglio 2011, eredita dalla versione 1.6 la possibilità di allestire siti web multilingua ma in Joomla 1.5 ciò non era possibile facendo leva sulle funzionalità di default dell'applicazione.


Uno degli ostacoli che solitamente si frappongono prima del varo del sito di e-commerce, è la gestione delle spedizioni. Dopo aver effettuato il login all'area amministrativa di Joomla, si dovrà cliccare sul menù Componenti, VirtueMart, fare clic sul Amministrazione, Configurazione quindi sulla scheda Spedizione.

Questa sezione di VirtueMart indica l'elenco di tutti i moduli di spedizione che sono correntemente disponibili.
Il "Modulo di spedizione standard con corrieri e tariffe configurati individualmente" è quello che solitamente viene utilizzato con maggior frequenza. Attivandolo (basta spuntare la casella corrispondente e fare clic sul pulsante Salva, in alto), VirtueMart proporrà all'utente, prima della conferma del suo ordine, le tariffe ed i corrieri manualmente impostati nella sezione Spedizioni, Tariffe corrieri.

Di base, VirtueMart propone le tariffe di due corrieri piuttosto diffusi quali DHL ed UPS: cliccando sul nome della tariffa è facile verificare come essa è stata definita. In particolare, è possibile specificare a quale o quali nazioni di destino è riferita, i CAP interessati, la fascia di peso e così via. Per ciascuna spedizione, VirtueMart attingerà al database delle tariffe dei corrieri (altri corrieri possono essere aggiunti cliccando su Spedizioni, Corrieri) e, controllando peso dei prodotti richiesti e nazione di destinazione, proporrà al cliente una tariffa.


Il problema, però, è che non è affatto semplice gestire la preventivazione delle spese di spedizione per il mondo intero: le variabili in gioco sono infatti molteplici. I corrieri spesso applicano dei costi aggiuntivi per determinate aree, le tariffe proposte sono molte e non è facile trattarle in modo adeguato con un approccio "a lista" come quello utilizzabile facendo leva su Spedizioni, Tariffe corrieri.

Come risolvere? Gli "UPS Online Tools" possono rappresentare un'ottima soluzione. Il famoso corriere espresso, infatti, mette a disposizione degli sviluppatori un comodo strumento che permette di rendere qualunque applicazione web in grado di calcolare dinamicamente ed in tempo reale le spese di spedizione di qualunque prodotto, in qualsiasi Paese. L'offerta di UPS si traduce nella fornitura di alcune API ("Application Programming Interface") che possono essere utilizzate dai vari linguaggi di programmazione per interagire con i server remoti del corriere espresso. Inviando delle interrogazioni ad un server remoto, utilizzando una particolare sintassi, si otterrà – per tutta risposta – l'elenco completo delle tariffe disponibili per la spedizione indicata.

Il primo passo consiste nella richiesta ad UPS, di un codice cliente personale. Chi spedisce pacchi in modo abituale, ha necessariamente bisogno di tale informazione. Al codice cliente vengono infatti associati di solito sconti o particolari tariffe.
In primis, quindi, si dovrà attivare un account utente sul sito web di UPS cliccando su questo link e compilando i campi proposti.
Facendo riferimento a questa pagina, quindi, si dovrà richiedere il codice cliente UPS quindi associarlo al proprio account utente usando, successivamente, questa pagina.
Nel campo "Numero codice cliente UPS si dovrà digitare il codice cliente (generalmente ricevuto via e-mail) avendo cura di eliminare eventualmente gli zeri iniziali che dovessero essere presenti (il codice cliente deve essere composto solo da sei caratteri alfanumerici).

Terminate queste operazioni iniziali, si potrà visitare questa sezione del sito di UPS in modo da ottenere subito una speciale chiave d'accesso. Tale (lungo) identificativo alfanumerico dovrà essere poi utilizzato in VirtueMart.


VirtueMart: come calcolare automaticamente il costo delle spedizioni con UPS Online Tools - IlSoftware.it