41988 Letture

Virus polizia di stato anche su Android, ecco come si presenta

Dopo i ripetuti attacchi nei confronti degli utenti Windows e Mac OS X, il malware conosciuto anche come "virus polizia di stato" e diffuso in numerose varianti (virus Guardia di Finanza, Polizia Postale, Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (CNAIPIC), Polizia Penitenziaria) ha cominciato a bersagliare gli utenti di Android.

Malware che, una volta insediatisi sul sistema, provvedono a metterlo sotto scacco disattivando alcune delle principali funzionalità, variando in profondità la configurazione del sistema operativo e bloccando l'accesso allo stesso, i ransomware hanno di recente imperversato soprattutto sulle macchine Windows (vedere Virus Polizia di Stato: rimuovere il malware con quattro diversi metodi e Difendersi da Cryptolocker e dagli altri ransomware) facendo capolino anche su Mac OS X (Virus polizia di Stato e polizia postale su Mac OS X: come rimuoverli).


Gli aggressori hanno iniziato ad utilizzare il medesimo cliché sulla piattaforma Android distribuendo app che si propongono come software per la sicurezza quando il realtà provare a bloccare il dispositivo chiedendo un riscatto per tornare a consentirne l'utilizzo.

Come si evince esaminando l'analisi appena pubblicata, gli aggressori - ricorrendo anche a tecniche di ingegneria sociale - cercando di indurre l'utente ad installare app malevoli che portano alla visualizzazione di una minacciosa schermata del tutto simile a quella che viene proposta dalle versioni del malware concepite per Windows e Mac OS X.


Nel momento in cui gli utenti Android dovessero trovarsi a visitare uno dei tanti siti web utilizzati come "testa di ponte" per diffondere il malware, verrebbe automaticamente proposto loro il download e l'installazione del pacchetto APK contenente il codice dannoso (solitamente proposto come un elemento in grado di facilitare lo scaricamento di contenuti video).

Fortunatamente, il malware è già riconosciuto dai principali motori di scansione antimalware (vedere l'analisi su VirusTotal): un motivo in più per installare una buona app antivirus anche su Android: Antivirus su Android, serve davvero? Ecco uno dei migliori, gratis.

Nell'articolo Antivirus Android, malware a quota 97%. Ecco perché abbiamo spiegato perché il 97% dei malware concepiti per i dispositivi mobili prende di mira il sistema operativo di Google ed illustrato una serie di suggerimenti per evitare problemi.

  1. Avatar
    Sampei Nihira
    07/05/2014 15:26:50
    E della serie le "disgrazie non vengono mai sole" intervengo per evidenziare se non altri una certa recrudiscenza di malware specifico per Android. Proprio ieri Mila ha pubblicato nel suo blog vari Android-malwares si và dal Fake AV all' SMS fake installer Flash: http://contagiominidump.blogspot.it/201 ... bieav.html http://contagiominidump.blogspot.it/201 ... sapoa.html http://contagiominidump.blogspot.it/201 ... -team.html http://contagiominidump.blogspot.it/201 ... anker.html http://contagiominidump.blogspot.it/201 ... aller.html http://contagiominidump.blogspot.it/201 ... -fake.html Gli utenti che hanno installato per esempio ESET possono stare tranquilli. Tutti i malware sono riconosciuti al momento (meno 1) che però è preso da Kingsoft (cioè a dire anche da Clean Master),quindi coloro che hanno anche installato questo tool di pulizia dormono come sempre trà 2 guanciali. Lo ripeto sempre se c'è qualche utente che desidera fare qualche test con i malwares in questione........mi faccia 1 fischio. :approvato:
Virus polizia di stato anche su Android, ecco come si presenta - IlSoftware.it