27695 Letture

WebMatrix: uno strumento integrato per lo sviluppo ed il testing delle applicazioni web

Un tool gratuito per lo sviluppo di qualunque genere di sito, servizio od applicazione web. Così si presenta WebMatrix, software targato Microsoft che l'azienda di Redmond ha deciso di rilasciare, nella sua veste definitiva, il 13 gennaio 2011. Il pacchetto consente di provare applicazioni web opensource personalizzandone ed eventualmente estendendone le funzionalità, permette di lavorare su "template" già disponibili oppure di avviare progetti "ex novo".
WebMatrix installa sia un web server che un comodo ambiente di sviluppo grazie al quale si potranno realizzare applicazioni ASP.NET o PHP verificandone il funzionamento in locale, senza abbandonare mai, quindi, il proprio sistema.
WebMatrix mette a disposizione la possibilità di interagire in modo visuale con numerose tipologie di database: innanzi tutto, viene offerta una versione compatta di SQL Server (SQL Server Compact) ma si può lavorare anche con altri formati di basi di dati (ad esempio, MySQL).

Requisiti indispensabili per l'installazione di Microsoft WebMatrix sono la presenza del .Net framework 2.0 e del nuovo web server IIS Express 7.5. Per quanto riguarda i sistemi operativi supportati, WebMatrix è in grado di operare correttamente su Windows XP SP3, Windows Vista SP2, Windows Server 2008, Windows Server 2008 R2 e Windows 7.


L'approccio migliore per installare WebMatrix su una qualsiasi versione di Windows, consiste nello scaricare e nell'avviare questo file. La procedura d'installazione si farà carico di controllare tutti i requisiti di sistema nonché di prelevare e di caricare eventuali componenti che dovessero risultare mancanti.

Nel nostro caso, abbiamo volutamente scelto di installare WebMatrix su un sistema Windows XP SP3 "pulito" in modo tale da verificare il comportamento della procedura di setup. Dopo aver fatto doppio clic sul file webmatrix.exe, è stata rilevata la mancanza del framework .Net 2.0. Cliccando sull'apposito pulsante, abbiamo acconsentito al download automatico ed alla successiva installazione del pacchetto.

Al termine dell'operazione, l'installazione di WebMatrix mostrerà la seguente finestra:

Come si vede, WebMatrix si basa – a sua volta – sulla terza versione di uno strumento rilasciato di recente da Microsoft che abbiamo più volte avuto modo di apprezzare: Web Platform.


Microsoft Web Platform 3.0 (abbiamo presentato la seconda versione del pacchetto in questi nostri articoli) si propone come un ecosistema completo per la creazione e l'hosting di siti, servizi ed applicazioni web. Il pacchetto combina il supporto di strumenti server e tecnologie particolarmente utilizzate ed apprezzate con la possibilità di configurare ed installare le più comuni applicazioni web: piattaforme CMS per la realizzazione e la gestione di contenuti, strumenti per la messa a punto di blog e progetti editoriali, di forum e wiki.
Nella Web Platform 2.0, ASP.NET e PHP – una volta agli antipodi – possono essere utilizzate "senza soluzione di continutità", sullo stesso web server. Il matrimonio tra IIS e PHP è stato sancito, ormai da tempo, grazie a FastCGI: si tratta di un componente che funge da interfaccia tra il motore PHP ed il server web di Microsoft assicurando un'esecuzione del codice PHP molto più performante rispetto alla soluzione CGI (Common Gateway Interface) e molto più affidabile rispetto ad ISAPI.

Il concetto è stato ripreso ed ampliato nella prima versione di WebMatrix che diviene così una soluzione "a tuttotondo" non solo per il testing e l'hosting di siti, servizi ed applicazioni web ma anche per il loro sviluppo vero e proprio.

Cliccando sul link Elementi da installare, si potrà consultare l'elenco dei componenti che la Web Platform provvederà ad aggiungere in modo predefinito: scorrendo la lista, si può riconoscere il database SQL Server Compact 4.0, il supporto per ASP.NET, il web server IIS 7.5 Express ed il framework .Net 4.0.

Cliccando sul pulsante Installa quindi su Accetto, verrà avviata l'installazione, previo download da Internet, di tutti i componenti indicati. Per ridurre le tempistiche, l'installazione dei vari software avviene contemporaneamente allo scaricamento degli altri componenti necessari.

E' possibile che, ad installazione del .Net framework 4.0 ultimata, venga richiesto il riavvio del personal computer. Risponendo affermativamente, al successivo ingresso in Windows, l'installazione di WebMatrix riprenderà dal punto in cui si era lasciata. Analoga operazione potrebbe risultare necessaria nel caso di Windows Installer 4.5 e del framework .Net 2.0 SP1.


WebMatrix: uno strumento integrato per lo sviluppo ed il testing delle applicazioni web - IlSoftware.it