venerdì 29 gennaio 2021 di 2822 Letture
WhatsApp Web: cosa implica l'utilizzo di impronta digitale e riconoscimento facciale

WhatsApp Web: cosa implica l'utilizzo di impronta digitale e riconoscimento facciale

WhatsApp ha annunciato l'imminente introduzione di un meccanismo di sicurezza che va ad affiancarsi all'utilizzo del codice QR per l'accesso alle versioni Web e desktop dell'applicazione.

WhatsApp ha comunicato che nei prossimi giorni debutterà una nuova funzione di sicurezza nelle versioni Web e desktop dell'applicazione di messaggistica.
Gli utenti che vorranno usare WhatsApp Web o Desktop dovranno confermare la propria identità usando l'impronta digitale o il riconoscimento facciale.

Come abbiamo visto nell'articolo WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio, per utilizzare la messaggistica da PC senza metter mano al telefono oggi è necessario portarsi su WhatsApp lato smartphone, toccare sui tre puntini in alto a destra, scegliere WhatsApp Web, premere l'icona "+" quindi inquadrare il codice QR che compare sul monitor del computer.

A breve gli utenti di WhatsApp Web e Desktop dovranno utilizzare anche il riconoscimento dell'impronta digitale o dei lineamenti del viso come ulteriore misura di sicurezza.
Si tratta di un modo per assicurarsi che chi ha chiesto l'attivazione del collegamento tra l'app WhatsApp e WhatsApp Web o Desktop sia proprio l'utente dell'account.
Già oggi portandosi nelle impostazioni di WhatsApp quindi su Account, Privacy, Blocco con impronta digitale è possibile attivare l'utilizzo dell'impronta per ogni tentativo di accesso all'app sullo smartphone.


Quello in arrivo è uno strumento di sicurezza addizionale che sarà ovviamente abilitato solo sugli smartphone dotati di lettore di impronte digitali o di meccanismo per il riconoscimento facciale.

WhatsApp assicura che il processo di autenticazione sarà gestito interamente dal sistema operativo del dispositivo mobile. L'app non potrà mai accedere ai dati del viso o delle impronte digitali né sarà in grado di accedere a qualsiasi altra informazione di tipo biometrico memorizzata nello smartphone.

WhatsApp Web: cosa implica l'utilizzo di impronta digitale e riconoscimento facciale - IlSoftware.it