92504 Letture
WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Vi presentiamo alcuni semplici trucchi e suggerimenti per usare WhatsApp Web: alcune possibilità poco note ma utili nel quotidiano.

Rispetto a Telegram, WhatsApp soffre di alcune limitazioni architetturali. Il suo limite più importante è che non è possibile usare contemporaneamente uno stesso account WhatsApp su più dispositivi diversi. Se si prova a utilizzare WhatsApp Web da più device, l'istanza che si adoperava in precedenza mostrerà il messaggio "WhatsApp è aperta su un altro computer o browser".

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Con un clic sul pulsante verde Usa qui l'istanza in uso sull'altro dispositivo sarà automaticamente disconnessa e si potrà continuare a usare WhatsApp Web sul prodotto che si usa di solito.

Inoltre, mentre la versione web di Telegram è del tutto "stand alone" quindi indipendente dalle altre installazioni del client di messaggistica (può inviare e ricevere direttamente i messaggi), WhatsApp Web lavora in simbiosi con l'app installata sullo smartphone.
Per autorizzare un dispositivo (o meglio, un browser) per l'utilizzo di WhatsApp Web è necessario visitare questa pagina, attendere la comparsa di un QR code, portarsi sullo smartphone, aprire l'app WhatsApp, scegliere la voce WhatsApp Web dal menu principale (tre puntini in alto a destra), premere "+" quindi scannerizzare il codice QR inquadrando lo schermo del computer sul quale si è aperto WhatsApp Web.


Mentre Telegram Web invia e riceve messaggi e file in maniera indipendente, WhatsApp Web necessita che il dispositivo sul quale è installata l'app WhatsApp principale sia collegato alla rete. Non importa che esso sia connesso alla stessa rete WiFi: è invece fondamentale che sia connesso a Internet (ad esempio mediante il collegamento dati di un qualunque operatore di telefonia mobile).

Provate a porre lo smartphone temporaneamente in modalità aereo: WhatsApp Web, su tutti i dispositivi autorizzati mostrerà la schermata "Tentativo di raggiungere il telefono" oppure un riquadro "Telefono non connesso" nella parte superiore della finestra.

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

L'invio e la ricezione dei messaggi (compresa la consultazione degli archivi media) avviene quindi previo dialogo diretto tra WhatsApp Web e lo smartphone sul quale l'applicazione WhatsApp è installata. Penserà di fatto quest'ultima alla gestione di tutte le comunicazioni in ingresso e in uscita.

Nonostante queste limitazioni architetturali, WhatsApp resta ad oggi il client di messaggistica istantanea più usato al mondo con 1,5 miliardi di utenti. Seguono Facebook Messenger con 1,3 miliardi, WeChat con 1,06 miliardi circa, QQ Mobile con 800 milioni, Skype e Snapchat con circa 300 milioni, Viber con 260 milioni, LINE con 203 milioni. Chiude proprio Telegram con 200 milioni di utenti attivi (fonte: Statista, ottobre 2018).

È ovvio che le piattaforme sulle quali, nel recente passato hanno, si è polarizzato maggiormente l'interesse da parte degli utenti possono oggi continuare a godere di quote di mercato di primo piano.
Sebbene quindi WhatsApp soffra della mancanza di diverse funzioni rispetto a Telegram e sia stata ripetutamente oggetto di forti critiche da parte della concorrenza (vedere WhatsApp non potrà mai essere un'app sicura: parola dell'ideatore di Telegram), l'applicazione resta ancora oggi utilizzatissima.

Di recente sono comunque arrivate alcune conferme circa l'intenzione di WhatsApp di portare l'applicazione anche su tablet sprovvisti di SIM, di permetterne l'utilizzo simultaneo su più dispositivi e di fare in modo che WhatsApp Web possa essere usato come applicazione stand alone, capace di colloquiare direttamente con i server dell'app di messaggistica: WhatsApp su più dispositivi e identità degli utenti a rischio.

Nel frattempo, più avanti trovate alcuni trucchi e consigli per utilizzare WhatsApp Web.
Accedere a WhatsApp Web, infatti, porta con sé vantaggi innegabili: è possibile tenere sotto controllo i messaggi inviati da conoscenti, colleghi e collaboratori anche durante l'attività lavorativa, senza dover togliere le mani dalla tastiera del PC per portarsi sullo smartphone.


Accedere alle immagini, ai video, ai documenti e ai link da PC con WhatsApp Web

Sulla versione dell'app destinata ai dispositivi mobili, basta scegliere un contatto, premere il pulsante in alto a destra raffigurante tre puntini quindi scegliere Media per "navigare" tra i contenuti scambiati con la stessa persona.

Analoga funzionalità è disponibile da PC o su qualunque altro dispositivo semplicemente accedendo a WhatsApp Web quindi facendo clic sulla sua immagine (o "avatar") mostrata nel pannello di destra.
Cliccando su Media, link e documenti si potrà accedere all'interno archivio di foto, video, documenti e link scambiati (quindi sia inviati che ricevuti) con il contatto selezionato in WhatsApp Web.
Con WhatsApp Web si ha il vantaggio di poter recuperare istantaneamente tali contenuti (si supponga di doverli riutilizzare su PC desktop o notebook…).

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Agendo sull'apposita icona della barra degli strumenti di WhatsApp Web (la penultima), si potrà salvare in locale qualunque file aperto, portarsi rapidamente al messaggio che conteneva il file, il link o il documento (prima icona), segnarlo come "Importante" o inoltrarlo a terzi.
I file indicati come importanti, insieme con i messaggi corrispondenti, verranno mostrati nella schermata contenente le informazioni sul singolo contatto, nella sezione Messaggi importanti.


Trasferire un file da smartphone a PC senza usare altri strumenti

Usando una semplice "gabola", è possibile trasferire file tra smartphone e PC (e viceversa) senza appoggiarsi ad altri strumenti.
Il trucco consiste nell'inviare un messaggio a se stessi: mentre Telegram supporta di default questa possibilità, in WhatsApp bisogna agire un po’ d'astuzia.
Per trasferire file tra smartphone e PC (oltre che in senso inverso) si può creare un gruppo chiuso (lasciando come partecipante solo se stessi) quindi inviarvi i file che si desiderano utilizzare.
Il vantaggio di questo modus operandi è che i file inviati all'interno del gruppo resteranno sempre memorizzati e potranno essere riutilizzati su ogni dispositivo, anche attraverso WhatsApp Web.
La procedura passo passo per procedere è illustrata Inviare un messaggio a sé stessi su WhatsApp e Telegram.


Vanno comunque tenuti presenti i limiti di WhatsApp sulla dimensione dei file: 128 MB su iOS, 100 MB su Android e 64 MB con WhatsApp Web.
Da non sottovalutare il trucco che permette di inviare foto alla massima risoluzione: Inviare foto su WhatsApp alla massima risoluzione e qualità.

Cercare e selezionare rapidamente le migliori emoticon

Inserendo il simbolo dei due punti (:) in una chat da WhatsApp Web quindi facendo seguire il nome dell'emoticon cercata, si può individuare rapidamente ciò che interessa. Esempio: :fiocco, :uccello, :bici.
Nell'app per i dispositivi mobili, inserendo il nome di un oggetto, spesso WhatsApp mostra l'emoji corrispondente ma la funzionalità di ricerca è però suscettibile di parecchie migliorie.

Usare più istanze di WhatsApp Web su PC

Se non è possibile aprire più istanze di WhatsApp Web facenti riferimento al medesimo account utente (che quindi si appoggiano su un'installazione specifica di WhatsApp lato smartphone), esiste comunque un trucco che permette di gestire dallo stesso PC più account WhatsApp.

Se ci si volesse collegare alle installazioni di WhatsApp su più smartphone o su dispositivi dual SIM, è possibile aprire più istanze di WhatsApp Web utilizzando le finestre di navigazione in incognito del browser (Navigazione in incognito, quando utilizzarla?).

Coloro che gestiscono un'attività o un'impresa possono anche ricorrere a WhatsApp Business, che viene gestito come servizio a sé stante.

Non inviare temporaneamente le notifiche di avvenuta lettura da WhatsApp Web

Gli utenti di Google Chrome possono visualizzare le notifiche in tempo reale restituite da WhatsApp Web, quindi visualizzare in anteprima i messaggi ricevuti senza inviare notifiche di lettura.
Attivando le notifiche in Chrome, i messaggi di WhatsApp Web appariranno nell'angolo inferiore destro dello schermo.
Digitando chrome://settings/content/notifications nella barra degli indirizzi di Chrome, si dovrà semplicemente verificare che l'indirizzo web.whatsapp.com si trovi nella sezione Consenti.


WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Cliccando sulla freccia immediatamente a destra si può verificare che la voce Notifiche sia posta su Consenti.

Se si fosse già aperta la schermata di WhatsApp Web e si volesse seguire un contatto senza inviargli le successive notifiche di avvenuta lettura dei messaggi, è possibile mantenere aperta la finestra di qualunque programma senza sovrapporsi a quella di WhatsApp Web: va bene anche il semplice Blocco Note di Windows.
Mantenendo "il focus" sul Blocco Note o - ad esempio - sulla finestra di Word, ridimensionandola opportunamente si potranno leggere i messaggi in arrivo da WhatsApp Web senza inviare alcuna conferma di lettura.

WhatsApp Web come applicazione a sé stante in Windows

Chi utilizza Chrome può trasformare WhatsApp Web in una sorta di applicazione richiamabile in maniera indipendente, semplicemente cliccando su un'icona mostrata nel menu Start, sul desktop o nella barra delle applicazioni.
Il vantaggio è che WhatsApp Web sarà utilizzabile sfruttando una finestra più ampia, senza menu e sprovvista di quegli elementi grafici propri della normale interfaccia del browser.

La procedura da seguire per far funzionare WhatsApp Web come un'applicazione a sé stante in Windows è illustrata nel nostro articolo Come usare WhatsApp da PC con l'applicazione web.

Ascoltare i messaggi vocali più velocemente da WhatsApp Web

WhatsApp Web non permette di effettuare chiamate o videochiamate (possibili invece usando l'app per smartphone). Sono tuttavia permessi la registrazione e l'ascolto dei messaggi vocali.

Per riprodurre più rapidamente l'audio dei messaggi vocali da WhatsApp Web ed evitare così di dover perdere ore ad ascoltare le argomentazioni degli interlocutori, è possibile valutare l'installazione in Chrome dell'estensione Zapp.
Zapp consente non soltanto di regolare la velocità di riproduzione dei messaggi vocali ma anche di ottimizzare il livello del volume.
Nell'articolo Estensioni Chrome: come bloccare quelle troppo affamate di dati abbiamo visto come limitare il "raggio d'azione" delle estensioni.


È opportuno ricordare che con WhatsApp Web non è possibile effettuare e ricevere chiamate vocali e videochiamate, applicare aggiornamenti di stato, modificare le preferenze per la gestione dei media (foto, video e file saranno automaticamente ricevuti e scaricati attraverso WhatsApp Web).

Cliccando invece con il tasto destro del mouse su qualunque conversazione, si avrà la possibilità di archiviarla, rendere silenziose le notifiche, eliminare la chat, porla in primo piano e indicarla come ancora da leggere.

I dati scambiati da WhatsApp Web sono decodificabili a livello locale

WhatsApp Web si appoggia, esso stesso, alla crittografia end-to-end utilizzata dall'applicazione per i dispositivi mobili: ciò significa che i dati scambiati tra mittente e destinatario di ciascun messaggio non sono né visualizzabili né modificabili lungo il percorso da parte di soggetti terzi.

I ricercatori di Check Point hanno spiegato, comunque, che a livello locale il flusso di informazioni inviate e ricevute da WhatsApp può essere decodificato e in alcuni casi pure alterato: WhatsApp: decodificare i messaggi e modificare le conversazioni nei gruppi è possibile.

Non solo. Nell'articolo WhatsApp su più dispositivi e identità degli utenti a rischio abbiamo visto che è addirittura possibile risalire ai numeri telefonici di personalità di spicco o comunque di utenti che abbiano pubblicato qualche foto in rete usando una sorta di attacco bruteforce sugli avatar (avevamo parlato di una problematica simile anche nell'articolo WhatsDog e le altre app che monitorano gli altri utenti su WhatsApp: risorsa o minaccia).


Ricordiamo che dall'app WhatsApp, toccando i tre puntini in alto a destra, selezionando WhatsApp Web quindi Disconnetti da tutti i dispositivi, è possibile scollegare tutti i browser in uso.

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio