Sconti Amazon
martedì 13 luglio 2021 di 376719 Letture
WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Vi presentiamo alcuni semplici trucchi e suggerimenti per usare al meglio WhatsApp Web: ci concentriamo sulle possibilità più utili nel quotidiano.

Quando ci si trova davanti a un PC desktop o notebook spesso si preferisce evitare di afferrare lo smartphone per rispondere ai messaggi in arrivo e per condividere immagini e documenti con altri utenti. Perché usare un'app di messaggistica istantanea diffusissima come WhatsApp se si può fare tutto (o quasi) da PC?

Usare WhatsApp Web da browser si rivela quindi molto utile per interagire con altri utenti senza mai metter mano allo smartphone usando mouse, tastiera e interfaccia touch ove disponibile.

WhatsApp Web può essere adoperato da PC per rispondere ai propri contatti e scambiare file di ogni tipo mantenendo contemporaneamente attiva l'app WhatsApp su smartphone.

Accedere a WhatsApp Web da browser porta con sé alcuni innegabili vantaggi: è possibile tenere sotto controllo i messaggi inviati da conoscenti, colleghi e collaboratori anche durante l'attività lavorativa, senza dover togliere le mani dalla tastiera del PC per portarsi sullo smartphone.

Rispetto ad esempio a Telegram, WhatsApp soffre di alcune limitazioni architetturali. Il suo limite più importante è che non è possibile usare contemporaneamente uno stesso account WhatsApp su più dispositivi diversi. Questa limitazione vale anche per WhatsApp Web: se si prova ad aprire una finestra di WhatsApp Web su più dispositivi comparirà il messaggio "WhatsApp è aperta su un altro computer o browser. Clicca Usa qui per usare WhatsApp in questa finestra".

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Con un clic sul pulsante verde Usa qui l'istanza in uso sull'altro dispositivo sarà automaticamente disconnessa e si potrà continuare a usare WhatsApp Web sul device in corso di utilizzo.

Mentre la versione web di Telegram è del tutto "stand alone" quindi indipendente dalle altre installazioni del client di messaggistica (può inviare e ricevere direttamente i messaggi), WhatsApp Web lavora in simbiosi con l'app installata sullo smartphone.

Mentre Telegram Web invia e riceve messaggi e file in maniera indipendente, WhatsApp Web necessita che il dispositivo sul quale è installata l'app WhatsApp principale sia collegato alla rete. Non importa che esso sia connesso alla stessa rete WiFi: è invece fondamentale che sia collegato a Internet ad esempio mediante WiFi o tramite il piano dati di un qualunque operatore di telefonia mobile (ad esempio in 3G, 4G/LTE, 5G,...).

Provate a porre lo smartphone temporaneamente in modalità aereo: WhatsApp Web, su tutti i dispositivi autorizzati mostrerà la schermata "Tentativo di raggiungere il telefono" oppure un riquadro "Telefono non connesso" nella parte superiore della finestra.

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

L'invio e la ricezione dei messaggi (compresa la consultazione degli archivi media) avviene quindi previo dialogo diretto tra WhatsApp Web e lo smartphone sul quale l'applicazione WhatsApp è installata: pensa di fatto quest'ultima app alla gestione di tutte le comunicazioni in ingresso e in uscita.

Per autorizzare un dispositivo (o meglio, un browser) per l'utilizzo di WhatsApp Web è necessario visitare questa pagina, attendere la comparsa del QR code, portarsi sullo smartphone, aprire l'app WhatsApp, scegliere la voce WhatsApp Web dal menu principale (tre puntini verticali in alto a destra), premere "+" quindi scannerizzare il codice QR inquadrando lo schermo del computer sul quale si è aperto WhatsApp Web.

Nonostante le diverse limitazioni architetturali, WhatsApp resta ad oggi il client di messaggistica istantanea più usato al mondo con 2 miliardi di utenti. Seguono Facebook Messenger con 1,3 miliardi, WeChat con 1,2 miliardi circa, QQ con 650 milioni, Telegram in forte crescita con 550 milioni e Snapchat con 530 milioni di utenti attivi (fonte: Statista, aprile 2021).

Le piattaforme sulle quali si è storicamente polarizzato l'interesse da parte degli utenti possono oggi continuare a godere di quote di mercato di primo piano.

Sebbene quindi WhatsApp soffra della mancanza di diverse funzioni rispetto a Telegram e sia stata ripetutamente oggetto di forti critiche da parte della concorrenza con Pavel Durov che si è accanito sul falso senso di sicurezza che infonderebbe WhatsApp e sulla mancata "apertura" del client di messaggistica di Facebook, l'applicazione resta ancora oggi utilizzatissima.

Nel corso del tempo sono arrivate diverse conferme circa l'intenzione di WhatsApp di portare l'applicazione anche su tablet sprovvisti di SIM, di permetterne l'utilizzo simultaneo su più dispositivi e di fare in modo che WhatsApp Web possa essere usato come applicazione stand alone, capace di colloquiare direttamente con i server dell'app di messaggistica.

Come cambierà a breve WhatsApp Web

Il supporto multi dispositivo in WhatsApp Web e in generale nell'app WhatsApp dovrebbe comunque essere introdotto a breve.

Partecipando al programma beta di WhatsApp Web si trovano infatti diversi riferimenti nascosti al supporto multi-device.

Esaminando in profondità il codice di WhatsApp Web sono state rinvenute stringhe come "effettua chiamate e invia messaggi senza collegare il tuo telefono. Usa WhatsApp su un numero massimo di 4 dispositivi contemporaneamente".

La possibilità di usare WhatsApp Web senza collegare il telefono alla rete (quindi anche quando il dispositivo fosse scarico) sarà un cambiamento epocale così come sarà utilissimo poter usare l'applicazione e il client Web su più dispositivi diversi in contemporanea.

Inutile dire che un approccio del genere farà venire meno il concetto di cifratura end-to-end perché le chiavi crittografiche dovranno essere mantenute sui server di WhatsApp per poter accedere alle chat da più dispositivi contemporaneamente, anche a smartphone principale spento. Ne parleremo a tempo debito.

Abbiamo spiegato che l'inoltro degli allegati pesanti è comunque veloce con WhatsApp e non ha alcun impatto negativo con l'uso della crittografia end-to-end ma molto potrebbe cambiare svincolando l'uso di WhatsApp e WhatsApp Web dal dispositivo mobile principale.

Secondo quanto dichiarano fonti vicine a WhatsApp ci dovrebbero volere ancora due mesi circa per il debutto del supporto multi dispositivo.

Di seguito proponiamo alcuni trucchi e consigli per usare WhatsApp Web.

Accedere alle immagini, ai video, ai documenti e ai link da PC con WhatsApp Web

Sulla versione dell'app destinata ai dispositivi mobili, basta scegliere un contatto, premere il pulsante in alto a destra raffigurante tre puntini quindi scegliere Media per "navigare" tra i contenuti scambiati con la stessa persona.

Analoga funzionalità è disponibile da PC o su qualunque altro dispositivo semplicemente accedendo a WhatsApp Web quindi facendo clic sulla sua immagine (o "avatar") mostrata nel pannello di destra.

Cliccando su Media, link e documenti si può accedere all'interno archivio di foto, video, documenti e link scambiati (quindi sia inviati che ricevuti) con il contatto selezionato in WhatsApp Web.

Con WhatsApp Web si ha il vantaggio di poter recuperare istantaneamente tali contenuti (si supponga di doverli riutilizzare su PC desktop o notebook…).

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Agendo sull'apposita icona della barra degli strumenti di WhatsApp Web (la penultima), si può salvare in locale qualunque file aperto, portarsi rapidamente al messaggio che conteneva il file, il link o il documento (prima icona), segnarlo come "Importante" o inoltrarlo a terzi.

I file indicati come importanti, insieme con i messaggi corrispondenti, vengono mostrati nella schermata contenente le informazioni sul singolo contatto, nella sezione Messaggi importanti.

Si tratta di una funzionalità particolarmente utile che può essere utilizzata per recuperare rapidamente su PC un file inviato da un collega o un collaboratore. L'importante è che i file vengano conservati sul telefono sul quale è installato WhatsApp altrimenti non saranno accessibili.

Se da PC si dovesse inviare un'immagine o un documento a un contatto WhatsApp si può cliccare sull'icona raffigurante una graffetta oppure, ancora più semplicemente, trascinare i file da trasferire nella finestra di WhatsApp Web.

Trasferire un file da smartphone a PC senza usare altri strumenti

Usando una semplice "gabola", è possibile trasferire file tra smartphone e PC (e viceversa) senza appoggiarsi ad altri strumenti.

Il trucco consiste nell'inviare un messaggio a se stessi: mentre Telegram supporta di default questa possibilità, in WhatsApp bisogna agire un po’ d'astuzia.

Per trasferire file tra smartphone e PC (oltre che in senso inverso) si può creare un gruppo chiuso (lasciando come partecipante solo se stessi) quindi inviarvi i file che si desiderano utilizzare.

Il vantaggio è che i file inviati all'interno del gruppo resteranno sempre memorizzati e potranno essere riutilizzati su ogni dispositivo, anche attraverso WhatsApp Web.

Avevamo presentato la procedura passo per inviare un messaggio a sé stessi su WhatsApp e Telegram in un altro articolo.

Vanno comunque tenuti presenti i limiti di WhatsApp sulla dimensione dei file: 128 MB su iOS, 100 MB su Android e 64 MB con WhatsApp Web.

Da non sottovalutare il trucco che permette di inviare foto alla massima risoluzione e qualità su WhatsApp.

Cercare e selezionare rapidamente le migliori emoticon

Inserendo il simbolo dei due punti (:) in una chat da WhatsApp Web quindi facendo seguire il nome dell'emoticon cercata, si può individuare rapidamente ciò che interessa. Esempio: :fiocco, :uccello, :bici.

Non solo. Per selezionare rapidamente un'emoticon, si può digitare qualcosa come :sm (iniziali di smile) oppure :tr (per "tristezza"), :sor o :con per "sorriso" e "contentezza", :v per "vittoria" oppure, ancora, :meteo. Fate un po’ di prove: troverete delle "scorciatoie" da tastiera veloci e simpatiche.

Alcune icone non necessitano di essere selezionate dall'utente ma vengono automaticamente convertite in emoticon da WhatsApp Web. La lista completa è disponibile su Reddit in questa pagina.

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Nell'app per i dispositivi mobili, inserendo il nome di un oggetto, spesso WhatsApp mostra l'emoji corrispondente ma la funzionalità di ricerca è però suscettibile di parecchie migliorie.

Usare più istanze di WhatsApp Web su PC

Se non è possibile aprire più istanze di WhatsApp Web facenti riferimento al medesimo account utente (che quindi si appoggiano su un'installazione specifica di WhatsApp lato smartphone), esiste comunque un trucco che permette di gestire dallo stesso PC più account WhatsApp.

Se ci si volesse collegare alle installazioni di WhatsApp su più smartphone o su dispositivi dual SIM, è possibile aprire più istanze di WhatsApp Web utilizzando le finestre di navigazione in incognito del browser.

Coloro che gestiscono un'attività o un'impresa possono anche ricorrere a WhatsApp Business che viene gestito come servizio a sé stante.

Non inviare temporaneamente le notifiche di avvenuta lettura da WhatsApp Web

Gli utenti di Google Chrome possono visualizzare le notifiche in tempo reale restituite da WhatsApp Web quindi esaminare in anteprima i messaggi ricevuti senza inviare notifiche di lettura.

Attivando le notifiche in Chrome, i messaggi di WhatsApp Web appariranno nell'angolo inferiore destro dello schermo.

Digitando chrome://settings/content/notifications nella barra degli indirizzi di Chrome, si dovrà semplicemente verificare che l'indirizzo web.whatsapp.com si trovi nella sezione Consenti.

WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio

Cliccando sulla freccia immediatamente a destra si può verificare che la voce Notifiche sia posta su Consenti.

Se si fosse già aperta la schermata di WhatsApp Web e si volesse seguire un contatto senza inviargli le successive notifiche di avvenuta lettura dei messaggi, è possibile mantenere aperta la finestra di qualunque programma senza sovrapporsi a quella di WhatsApp Web: va bene anche il semplice Blocco Note di Windows.

Mantenendo "il focus" sul Blocco Note o - ad esempio - sulla finestra di Word, ridimensionandola opportunamente si potranno leggere i messaggi in arrivo da WhatsApp Web senza inviare alcuna conferma di lettura.

Inoltre spostando il puntatore del mouse sulla chat WhatsApp Web senza cliccarci, si ottiene un'anteprima del contenuto del messaggio ricevuto senza inviare alcuna conferma di lettura.

WhatsApp Web come applicazione a sé stante in Windows

Chi utilizza Chrome può trasformare WhatsApp Web in una sorta di applicazione richiamabile in maniera indipendente semplicemente cliccando su un'icona mostrata nel menu Start, sul desktop o nella barra delle applicazioni.

Il vantaggio è che WhatsApp Web sarà utilizzabile sfruttando una finestra più ampia, senza menu e sprovvista di quegli elementi grafici propri della normale interfaccia del browser.

La procedura da seguire per far funzionare WhatsApp Web come un'applicazione a sé stante in Windows è illustrata in un altro nostro articolo.

Ascoltare i messaggi vocali più velocemente da WhatsApp Web e gestire le chat con il tasto destro del mouse

WhatsApp Web non permette di effettuare chiamate o videochiamate (possibili invece usando l'app per smartphone). Sono tuttavia permessi la registrazione e l'ascolto dei messaggi vocali.

Con WhatsApp Web non è possibile effettuare e ricevere chiamate vocali e videochiamate (anche se dovrebbe essere permesso farlo nel prossimo futuro), applicare aggiornamenti di stato, modificare le preferenze per la gestione dei media (foto, video e file saranno automaticamente ricevuti e scaricati attraverso WhatsApp Web).

Per riprodurre più rapidamente l'audio dei messaggi vocali da WhatsApp Web ed evitare così di dover perdere tempo ad ascoltare le argomentazioni degli interlocutori che non hanno il dono della sintesi è possibile cliccare sul piccolo pulsante 1,5x e 2x che appare a destra del pulsante Play.

Cliccando invece con il tasto destro del mouse su qualunque conversazione, si avrà la possibilità di archiviarla, rendere silenziose le notifiche, eliminare la chat, porla in primo piano e indicarla come ancora da leggere.

La funzione per archiviare le chat accessibile cliccando con il tasto destro quindi cliccando su Archivia chat permette di nascondere una chat individuale o di gruppo dall'elenco principale in modo da poter organizzare meglio le conversazioni.

Con gli ultimi aggiornamenti di WhatsApp Web se un utente riceve un messaggio da un utente che fa parte di una chat archiviata essa resterà in archivio e non verrà riportata nella lista principale. WhatsApp non visualizza alcuna notifica in questo caso.

Per ripristinare il comportamento precedente di WhatsApp basta accedere alle impostazioni dell'applicazione.

Tema scuro per WhatsApp Web

Per attivare questa speciale modalità di visualizzazione dell'interfaccia Web di WhatsApp, è sufficiente cliccare sui tre puntini in colonna a destra del proprio nome (colonna di sinistra) quindi scegliere Impostazioni e infine Tema.

Gli sviluppatori di WhatsApp hanno attivato anche il colore verde scuro per evidenziare i messaggi dell'utente così da rendere le chat ancora più leggibili.

Organizzare una riunione online da WhatsApp Web

Nonostante la pandemia in WhatsApp Web non è stata introdotta una funzionalità per effettuare chiamate, videochiamate (cosa invece permessa dall'app) e organizzare meeting online.

La versione web del servizio di messaggistica integra comunque un "link" per organizzare una videoconferenza con Facebook Rooms: basta cliccare sui tre puntini nell'interfaccia, a destra del proprio avatar, e scegliere Crea una stanza.

WhatsApp Web tenterà di aprire Facebook Rooms da browser permettendo all'utente di creare una stanza virtuale all'interno della quale riunire in videoconferenza più persone. Bisognerà comunque effettuare l'accesso con un account Facebook/Messenger come spiegato nell'articolo dedicato alla creazione di una videochiamata con WhatsApp Web da PC.

Per partecipare alla videoconferenza gli invitati non dovranno invece neppure possedere un account Facebook: sarà sufficiente cliccare su Partecipa come ospite per procedere.

I dati scambiati da WhatsApp Web sono decodificabili a livello locale

WhatsApp Web si appoggia, esso stesso, alla crittografia end-to-end utilizzata dall'applicazione per i dispositivi mobili: ciò significa che i dati scambiati tra mittente e destinatario di ciascun messaggio non sono né visualizzabili né modificabili lungo il percorso da parte di soggetti terzi.

I ricercatori di Check Point ricordano che comunque a livello locale il flusso di informazioni inviate e ricevute da WhatsApp può essere decodificato e in alcuni casi pure alterato.

Non è finita qui. In un altro articolo abbiamo visto che è addirittura possibile risalire ai numeri telefonici di personalità di spicco o comunque di utenti che abbiano pubblicato qualche foto in rete usando una sorta di attacco bruteforce sugli avatar.

Ricordiamo che dall'app WhatsApp, toccando i tre puntini in alto a destra, selezionando WhatsApp Web quindi Disconnetti da tutti i dispositivi, è possibile scollegare tutti i browser in uso.

Chi preferisse una piattaforma del tutto svincolata da qualunque dispositivo mobile può usare Telegram che consente anche di programmare l'eventuale autodistruzione dei messaggi.

In WhatsApp Web sta arrivando la funzione Visualizza una volta che rende visualizzabili per una sola volta dal destinatario immagini e video trasmessi. L'implementazione è tuttavia molto superficiale e di scarsa valenza pratica rispetto a quanto possibile con Telegram. Già i messaggi effimeri di WhatsApp lasciano molto a desiderare.

Nel complesso WhatsApp e WhatsApp Web non sono il massimo se si volessero rendere illeggibili i contenuti inviati dopo un certo tempo, esigenza che invece gestiscono bene sia Telegram che Signal.


Buoni regalo Amazon
WhatsApp Web, trucchi e consigli per utilizzarlo al meglio - IlSoftware.it