2773 Letture
Windows 10 e Android sullo stesso smartphone con Nebulus

Windows 10 e Android sullo stesso smartphone con Nebulus

Gli inglesi di Emperion lanceranno un nuovo smartphone capace di eseguire Windows on ARM e in grado di avviare sia applicazioni Android che quelle compatibili con il sistema operativo Microsoft.

Surface Duo, nonostante Microsoft preferisca non chiamarlo "smartphone", è il dispositivo che di fatto sancisce il ritorno dell'azienda in questo mercato: Microsoft abbraccia Android ma non vuole che Duo sia chiamato smartphone. Com'è noto, si tratta comunque di un dispositivo ibrido che somiglia a una sorta di agenda e che è dotato di doppio schermo, esattamente come voleva Satya Nadella nel 2017: Microsoft realizzerà nuovi smartphone: saranno ibridi e innovativi.

La società britannica Emperion ha annunciato di aver collaborato con Microsoft per lanciare a breve il nuovo smartphone Nebulus, basato su Windows on ARM.
Costruito attorno a un SoC Qualcomm Snapdragon (dovrebbe trattarsi di un 845 overcloccato), Nebulus permetterà di usare Windows 10 on ARM e, contemporaneamente, di eseguire anche app Android senza ricorrere ad emulatori e senza dover passare da un sistema operativo all'altro.


Windows 10 e Android sullo stesso smartphone con Nebulus

I tecnici di Emperion hanno fatto altresì presente che Nebulus è uno smartphone, nonostante Windows 10 on ARM sia sprovvisto della parte relativa alla gestione telefonica.

Collegato ad altri dispositivi mediante cavo USB-C o in modalità wireless lo smartphone potrà essere utilizzato come se fosse una sorta di PC desktop, con la possibilità di connettere anche mouse e tastiera. Un concetto già visto che però, stando a quanto assicurano da Emperion, permetterà agli utenti di Windows di usare all'occorrenza il proprio smartphone come se fosse un desktop, al rientro a casa o in ufficio.


I dettagli tecnici di Nebulus non sono stati riconfermati: a novembre 2019 l'azienda produttrice aveva citato la presenza di due sensori da 13 Megapixel per la fotocamera principale posta sul dorso, una fotocamera frontale da 10,5 Megapixel, un display da 6,9 pollici, batteria da ben 6.000 mAh, storage interno pari a 128 GB e slot per l'inserimento di schede microSD fino a 2 TB. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 660 euro ma non è stato confermato.

Emperion aggiunge che il supporto di Microsoft è stato fondamentale per creare il loro dispositivo anche se non viene fatta luce sul tipo di ausilio ricevuto dai tecnici di Redmond.

Windows 10 e Android sullo stesso smartphone con Nebulus