mercoledì 18 novembre 2015 di Michele Nasi 16125 Letture

Windows 10, trucchi per usarlo al meglio

Quali sono i trucchi di Windows 10 per utilizzare al meglio il sistema operativo?
In questo articolo cerchiamo di evidenziare i migliori trucchi per Windows 10, concentrandoci soprattutto su quelli meno noti ma, allo stesso tempo, più utili.

Stampare direttamente su PDF

Nonostante le stampanti virtuali PDF esistano da anni, Microsoft non aveva mai integrato - direttamente nel sistema operativo - un meccanismo per creare documenti nel formato PDF a partire da qualunque applicazione installata.

Microsoft Print To PDF, questo il nome della funzionalità aggiunta in Windows 10, è una vera e propria stampante virtuale.
Digitando Dispositivi e stampanti nella casella di ricerca di Windows 10, infatti, la si troverà nell'elenco delle stampanti collegate al sistema in uso.

Windows 10, trucchi per usarlo al meglio

Qualunque applicazione contenente una funzione di stampa potrà quindi inviare i dati alla stampante virtuale Microsoft Print To PDF e l'utente avrà così modo, comodamente, di creare un documento in formato PDF.

Nell'articolo Come creare file PDF con Windows 10 e senza abbiamo illustrato nel dettaglio il funzionamento della stampante virtuale Microsoft Print To PDF.


Scorrere il mouse sulle applicazioni in background

Windows 10 contiene un'utile funzionalità che permette di attivare lo scorrimento del mouse sulle finestre visualizzate in background senza la necessità di installare alcun programma aggiuntivo.

Questa funzionalità si rivela particolarmente utile quando si è costretti a mantenere attiva, in primo piano, una finestra ma si ha la necessità di raccogliere informazioni da un'altra finestra aperta ad esempio accanto a quella attiva od immediatamente sotto.

Windows 10, trucchi per usarlo al meglio

Accedendo alle impostazioni di Windows 10, si dovrà fare clic sull'icona Dispositivi quindi accertarsi che, nella sezione Mouse e Touchpad, l'"interruttore" Fai scorrere le finestre inattive al passaggio del mouse sia attivato.

Registrare quanto visualizzato sullo schermo

Windows 10 include il nuovo registratore dello schermo.
Ufficialmente si tratta di una funzionalità per registrare le abilità videoludiche di qualunque utente ma che può essere sfruttata per qualsiasi altro scopo.

Il registratore video di Windows 10 che permette di memorizzare quanto visualizzato sullo schermo è ben nascosto.

Per richiamarlo, da qualunque applicazione, è sufficiente premere la combinazione di tasti Windows+G.

Nel caso in cui il programma in esecuzione non fosse un videogioco, è altamente probabile che, appena sopra la barra delle applicazioni di Windows 10, compaia il messaggio Vuoi aprire la barra di gioco?. Per proseguire bisognerà spuntare la casella Sì, questo è un videogioco.

Windows 10, trucchi per usarlo al meglio

Agendo sull'apposito pulsante della barra che apparirà a video, inizierà la registrazione. Il filmato sarà automaticamente salvato nella sottocartella Acquisizione della directory di sistema chiamata Video.

Prima di utilizzare lo strumento di registrazione video in Windows 10 è bene tenere presenti due aspetti:

1) La registrazione non funziona a tutto schermo ma solo in finestra, sia per i videogiochi che per le normali applicazioni.
2) È necessario che il computer in uso disponga di una scheda grafica NVIDIA serie Geforce 600 o successive; Geforce 800 M o successive; Quadro Kxxx o successive; AMD Radeon HD 7000 Series; HD 7000M Series; HD 8000 Series; HD 8000M Series; R9 Series e R7 Series.

Scaricare le mappe e consultare in modalità offline

Windows 10 offre la possibilità, direttamente integrata nel sistema operativo, di scaricare le mappe geografiche in modo da poterle consultare anche in caso di assenza di connessione.

Portandosi nella sezione Sistema delle impostazioni di Windows 10, si dovrà fare clic su Mappe offline quindi su Scarica mappe.

Windows 10, trucchi per usarlo al meglio

Le mappe prelevabile sono non soltanto quelle delle regioni italiane ma anche quelle relative a qualunque altra nazione mondiale.

Le mappe via a via scaricate in locale possono essere rimosse, liberando spazio, facendo clic sul pulsante Elimina tutte le mappe.

Disattivare i suggerimenti nel menu Start

Occasionalmente, Windows 10 mostrerà dei messaggi pubblicitari all'interno del nuovo menu Start.
Si tratta di una strategia messa in campo da Microsoft per incentivare l'acquisto, l'installazione e l'utilizzo di app presenti sul Windows Store.

Windows 10, trucchi per usarlo al meglio

La visualizzazione dei messaggi pubblicitari nel menu Start di Windows 10 può essere disattivata accedendo alle impostazioni, cliccando su Personalizzazione, Start quindi disattivando Mostra occasionalmente suggerimenti in Start.

Centro notifiche ed icone visualizzate nella traybar

Il Centro notifiche di Windows 10 è diventato un punto di riferimento molto più utile rispetto a quanto non fosse in Windows 8.x.

Cliccando sull'icona raffigurante il simbolo di un messaggio nella traybar (od usando la combinazione di tasti Windows+A), accanto all'orologio di sistema, è possibile aprire il Centro notifiche che non soltanto visualizza gli avvisi e le informazioni prodotti dalle applicazioni installate ma permette di attivare rapidamente la modalità tablet (utile sui sistemi dotati di schermo multitouch), di variare la luminosità dello schermo, di prendere delle note, di attivare le connessioni di rete (anche VPN) e così via.


Nell'area di notifica, conosciuta anche come traybar di Windows, invece, di default vengono nascoste tutte le icone meno utilizzate da parte dell'utente.
Si tratta di un comportamento comune anche alle precedenti versioni di Windows.

Consigliamo quindi di digitare Notifiche e azioni nella casella di ricerca di Windows 10 quindi selezionare la voce Impostazioni di notifiche e azioni.
Con un clic su Seleziona le icone da visualizzare sulla barra delle applicazioni, si potrà scegliere quali icone nascondere nella traybar e quali invece debbano essere sempre mostrate.
Qualora si volessero esporre tutte le icone, è sufficiente porre su Attivato l'"interruttore" Mostra sempre tutte le icone nell'area di notifica.

La scorciatoia Windows+X è sempre utilizzabile

In Windows 10 resta sempre utilizzabile l'utile scorciatoia richiamabile ricorrendo alla combinazione di tasti Windows+X.

Windows 10, trucchi per usarlo al meglio

Utilizzando i tasti Windows+X, immediatamente sopra il menu Start, apparirà un menu "amministrativo" che consentirà di accedere alle aree del sistema più utilizzate per la configurazione dello stesso.

Chi è abituato a raggiungere le principali funzionalità per la configurazione di Windows può quindi continuare ad usare sempre la combinazione di tasti Windows+X per averle subito a portata di mano.

Ripristinare il comando ibernazione in Windows 10

Windows 10, fortunatamente, riporta in auge a pieno titolo il pulsante per lo spegnimento ed il riavvio del sistema che campeggia nel nuovo menu Start.


Manca però all'appello, come peraltro già visto anche in Windows 8.1 (Aggiungere ibernazione in Windows 8.1) il comando Ibernazione, utile per spegnere completamente la macchina avendo però la possibilità - alla successiva accensione - di riprendere il lavoro lì dove lo si era lasciato.

Per aggiungere il comando Ibernazione al pulsante Arresta del menu Start di Windows 10, basta premere la combinazione di tasti Windows+X e scegliere Opzioni di spegnimento.

Dalla finestra Opzioni risparmio energia che comparirà a video, si potrà selezionare Specifica cosa avviene quando si preme il pulsante di alimentazione. Infine, si dovrà cliccare sul link Modifica le impostazioni attualmente non disponibili.

Windows 10, trucchi per usarlo al meglio

In calce alla finestra si troveranno diverse caselle tra cui Ibernazione. Spuntandola, il comando Ibernazione verrà aggiunto nel pulsante Arresta del menu Start.

Suggeriamo comunque di verificare che tipo di operazione il sistema deve compiere quando viene premuto il pulsante di alimentazione o chiuso il coperchio.

Accesso rapido

In ogni finestra di Esplora risorse, Windows 10 mostra - per default - la voce Accesso rapido.
Essa consente di accedere velocemente ai file ed alle cartelle utilizzati più di recente.
Nell'articolo Opzioni cartella in Windows 10, cosa c'è di nuovo e di vecchio abbiamo spiegato come funziona Accesso rapido e come disabilitare tale funzionalità allorquando dovesse essere ritenuta inutile.


Utilizzare i desktop virtuali

Ampiamente noti, da tempo, agli utenti Linux, i desktop virtuali hanno fatto la loro prima comparsa ufficiale, nel sistema operativo Microsoft, proprio con Windows 10.

I desktop virtuali consentono di "moltiplicare" lo spazio di lavoro abituale gestendo con maggior comodità le proprie attività. Ogni desktop virtuale può essere organizzato come meglio si crede collocandovi i collegamenti alle app che si preferiscono mantenere raggruppati assieme.

Nuovi desktop virtuali possono essere creati semplicemente cliccando sull'icona Visualizzazione attività nella barra delle applicazioni o ricorrendo alla combinazione di tasti Windows+TAB (la classica ALT+TAB permette di "navigare", sin "dalla notte dei tempi", tra le varie finestre aperte).
Il pulsante Nuovo desktop, visualizzato nell'angolo inferiore destro, consentirà di richiedere la creazione di un nuovo desktop virtuale.

Un desktop virtuale può essere rimosso in qualunque momento semplicemente evidenziandolo con il puntatore del mouse quindi cliccando sulla corrispondente "X".

  1. Avatar
    lmlm
    18/11/2015 18:01:03
    Nella sezione "La scorciatoia Windows+X è sempre utilizzabile" da sottolineare la possibilità di far apparire la medesima finestra semplicemente utilizzando tasto destro su pulsante START di Windows. Grazie comunque.