Sconti Amazon
martedì 5 aprile 2022 di 6027 Letture
Windows 11 si fonderà con Windows 365 Cloud PC: cosa significa e quali le novità

Windows 11 si fonderà con Windows 365 Cloud PC: cosa significa e quali le novità

Microsoft spiega che gli utenti di Windows 11 potranno presto decidere al boot del sistema se avviare la copia locale del sistema operativo oppure un'installazione di Windows 365 Cloud PC.

A metà dello scorso anno l'azienda di Redmond ha presentato Windows 365 Cloud PC, un nuovo servizio che permette di eseguire installazioni di Windows 10 e Windows 11 da un browser Web, ovunque ci si trovi.

Le installazioni dei sistemi operativi si trovano nell'infrastruttura cloud di Microsoft ed è possibile usare Windows come se fosse installato sul dispositivo locale.

Citrix e molte altre aziende hanno offerto per anni strumenti simili ma l'obiettivo di Microsoft è quello di estendere la platea degli utenti facendo in modo che i sistemi Windows 11 possano avviarsi utilizzando l'installazione locale oppure effettuando il boot da Windows 365 Cloud PC.

Gli utenti di Windows 11 potranno passare liberamente dall'una all'altra installazione, in totale libertà.

La novità presentata da Microsoft si inquadra nel ventaglio di iniziative promosse dalla società guidata da Satya Nadella per supportare le aziende che si appoggiando allo smart working.

Windows 11 si fonderà con Windows 365 Cloud PC: cosa significa e quali le novità

Windows 365 Cloud PC si lega con Windows 11: ecco le tre nuove caratteristiche

I portavoce di Microsoft spiegano che alcune nuove caratteristiche di Windows 365 saranno profondamente integrate in Windows 11.

La prima si chiama Windows 365 Boot e consentirà ai dispositivi Windows 11, come accennato in precedenza, di accedere direttamente a un'istanza Cloud PC all'avvio invece di eseguire l'installazione locale del sistema operativo.

Si tratta di una funzionalità progettata per i dispositivi che sono condivisi tra più persone o per le aziende che permettono ai dipendenti di portare il proprio dispositivo al lavoro (approccio BYOD, Bring your own device).

Con Windows 365 Switch gli utenti potranno passare da un desktop locale a un PC Cloud senza abbandonare Windows 11. Il meccanismo verrà integrato nella funzione di Windows 11 che già gestisce i desktop virtuali: saranno supportate tutte le stesse scorciatoie da tastiera e le gesture.

Microsoft sta anche lavorando su una funzione offline di Windows 365 per continuare a lavorare anche quando dovesse venire meno la connettività per l'accesso a un Cloud PC e per la sua gestione. Quando la connettività viene ripristinata, il Cloud PC si risincronizza automaticamente con il servizio Windows 365 senza alcuna perdita di dati.

Windows 11 disporrà infine di un'app nativa Windows 365: questa soluzione permetterà agli utenti di accendere un Cloud PC dalla barra delle applicazioni o dal menu Start senza dover neppure avviare il browser Web.

Il responsabile delle divisioni Windows e Surface, Panos Panay, descrive le nuove caratteristiche come "solo l'inizio dell'idea di integrazione di Windows e Microsoft Cloud". Cambiamenti che potrebbero segnalare una nuova direzione per Windows: è evidente che in futuro Microsoft potrebbe voler fondere sempre più Windows 365 e Windows 11 (o un suo successore).


Buoni regalo Amazon
Windows 11 si fonderà con Windows 365 Cloud PC: cosa significa e quali le novità - IlSoftware.it