20722 Letture
Windows 7 non attivato: Microsoft spiega il motivo

Windows 7 non attivato: Microsoft spiega il motivo

Windows 7 da qualche giorno mostra il messaggio "Questa copia di Windows non è autentica": il problema potrebbe essere stato innescato da Microsoft. Ecco cos'è successo e come risolvere.

A partire dallo scorso 8 gennaio molti utenti di Windows 7 hanno segnalato la comparsa del messaggio "Questa copia di Windows non è autentica" sulle installazioni del sistema operativo precedentemente attivate mediante il servizio di gestione delle chiavi Microsoft o KMS (Key Management Service ).

Microsoft ha spiegato che il problema non è stato provocato dagli aggiornamenti rilasciati nel corso del "patch day" di gennaio 2019 bensì da una modifica apportata lato server dai tecnici dell'azienda di Redmond.

Windows 7 non attivato: Microsoft spiega il motivo

L'anomala comparsa del messaggio "Questa copia di Windows non è autentica" si è manifestata sui sistemi Windows 7 ove era installato l'aggiornamento KB971033 distribuito anni fa e che ha introdotto i componenti di sistema che governano la validazione dei codici Product Key e l'attivazione della licenza (WAT, Windows Activation Technologies).

Windows 7 non attivato: Microsoft spiega il motivo

Lato server il bug è stato rapidamente risolto mentre agli utenti che fossero incappati nel problema Microsoft suggerisce i seguenti passaggi:


1) Disinstallare l'aggiornamento KB971033 aprendo il prompt dei comandi con i diritti di amministratore (digitare cmd nella casella di ricerca di Windows 7, premere la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+INVIO e rispondere ) quindi scrivere:


wusa /uninstall /kb:971033

oppure:

dism /online /Remove-Package /PackageName:Microsoft-Windows-Security-WindowsActivationTechnologies-Package~31bf3856ad364e35~amd64~~7.1.7600.16395

2) Riavviare la macchina Windows 7.

3) Riattivare il sistema operativo mediante KMS specificando il proprio Product Key ove indicato:

net stop sppuinotify
sc config sppuinotify start= disabled
net stop sppsvc
del %windir%\system32\7B296FB0-376B-497e-B012-9C450E1B7327-5P-0.C7483456-A289-439d-8115-601632D005A0 /ah
del %windir%\system32\7B296FB0-376B-497e-B012-9C450E1B7327-5P-1.C7483456-A289-439d-8115-601632D005A0 /ah
del %windir%\ServiceProfiles\NetworkService\AppData\Roaming\Microsoft\SoftwareProtectionPlatform\tokens.dat
del %windir%\ServiceProfiles\NetworkService\AppData\Roaming\Microsoft\SoftwareProtectionPlatform\cache\cache.dat
net start sppsvc
cscript c:\windows\system32\slmgr.vbs /ipk INSERIRE_IL_PRODUCT_KEY
cscript c:\windows\system32\slmgr.vbs /ato
sc config sppuinotify start= demand


Altre informazioni sono pubblicate nella nostra guida Questa copia di Windows non è autentica: cosa succede?.

Ricordiamo infine che il comando DISM può essere utilizzato anche per disinstallare aggiornamenti che impedissero il corretto avvio di Windows: Disinstallare aggiornamenti Windows se il sistema non si avvia più.

Windows 7 non attivato: Microsoft spiega il motivo