23927 Letture

Windows 7: posticipare la data di attivazione del sistema

Qualunque versione di Windows 7 può essere utilizzata per un periodo di trenta giorni dal momento dell'installazione quindi dovrà essere attivata online oppure effettuando una chiamata telefonica al servizio Microsoft. Utilizzando un particolare comando, tuttavia, è possibile posporre di ulteriori trenta giorni la data di attivazione del prodotto. La procedura può essere utilizzata per un massimo di tre volte garantendosi così ulteriori 90 giorni di utilizzo di Windows 7 prima dell'attivazione.
Eseguendo il comando allo scadere di ogni singolo periodo di trenta giorni, complessivamente si potrà impiegare Windows 7 per un periodo massimo di 120 giorni: a quel punto sarà necessario attivare la propria copia del sistema operativo.
Grazie ad un apposito comando, è possibile controllare per quante volte è possibile usufruire della procedura in grado di far ripartire da 30 il numero di giorni restanti per l'attivazione di Windows 7. E' sufficiente cliccare sul menù Start e digitare quanto segue: slmgr.vbs -dlv

Dopo aver premuto il tasto Invio, pazientando per qualche istante, in corrispondenza della voce Numero di ripristini Windows rimanenti, verrà mostrato il numero di volte che si potrà ancora ricorrere al comando per posticipare la data di attivazione del sistema operativo.
Per riportare a 30 giorni il contatore, è possibile attendere il giorno antecedente a quello indicato come scadenza quindi accedere all'Editor del registro di sistema (Start, regedit) e cercare la chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\SoftwareProtectionPlatform. Nel pannello di destra, la voce SkipRearm deve essere impostata al valore “0”. In caso contrario, è necessario modificarne il valore inserendo 0.
A questo punto, dopo aver chiuso l'Editor del registro, è necessario cliccare su Start, digitare cmd, cliccare con il tasto destro del mouse sull'indicazione cmd.exe (sezione Programmi) e scegliere il comando Esegui come amministratore.

Dopo aver confermato la scelta mediante la pressione del pulsante , si dovrà digitare, al prompt, quanto segue:
slmgr -rearm premendo quindi il tasto Invio.
Completata la procedura, chiudendo il Prompt dei comandi e riavviando il personal computer si dovrebbe così poter godere di ulteriori 30 giorni di prova di Windows 7.


  1. Avatar
    Michele Nasi
    04/02/2012 16:03:26
    Ti assicuro che questo metodo funziona correttamente. Usato più volte senza alcun problema. Intanto, con slmgr.vbs -dlv cosa ti viene visualizzato? Guarda, in particolare, il "numero dei ripristini Windows rimanenti".
  2. Avatar
    alubelll
    04/02/2012 15:40:51
    Ho seguito le isttruzioni con Windows 7 professional ma non ha funzionato.
  3. Avatar
    netdiver
    04/07/2010 16:16:29
    ho provato a farlo con windows server 2008 r2 ( che in teoria, c'è anche scritto sulla licenza, verrebbe dato con 180 giorni di prova gratuita; ma che invece ha solo 10 giorni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) e non ha funzionato. Il numero di rearms possibili erano 5 ma in pratica non è cambiato nulla... ho ancora 10 giorni per trovare una soluzione
Windows 7: posticipare la data di attivazione del sistema - IlSoftware.it