43021 Letture

Windows: cambiare la password di qualunque account dalla schermata di login

Ci sono numerosi strumenti software che permettono, in casi disperati, di modificare la password associata ad un account Windows. Com'è ovvio tali applicazioni vanno impiegate solamente allorquando si fosse dimenticata la password associata ad uno o più account creati sui propri personal computer. Si tratta, purtroppo, di una situazione piuttosto frequente, ed appare quindi importante essere consapevoli delle possibilità a disposizione per tornare ad accedere ad un profilo utente diversamente irrecuperabile.

Offline NT Password & Registry Editor (ved. questi nostri articoli) è, ad esempio, un software opensource che permette di modificare la password associata ad uno o più account, anche di tipo amministrativo, oppure di azzerarla completamente. Il programma deve essere necessariamente eseguito da un supporto di boot ed in quest'articolo abbiamo affrontato nel dettaglio i passi da seguire per utilizzarlo con soddisfazione.

Per modificare la password abbinata ad una qualunque tipologia di account esiste però una procedura poco nota ma non meno efficace e, molto probabilmente, più rapida da applicare. L'approccio che presentiamo non richiede, come requisito, l'impiego di alcun software aggiuntivo fatta eccezione per il supporto d'installazione del sistema operativo.


Nel caso di Windows 7, è possibile generare manualmente un disco di ripristino del sistema dal quale effettuare l'avvio del personal computer cliccando sul pulsante Start quindi digitando Crea un disco di ripristino nella casella Cerca programmi e file.

Cliccando su Crea un disco di ripristino del sistema, la procedura provvederà a masterizzare, su un supporto CD/DVD vuoto, tutto il necessario per avviare il sistema in condizioni d'emergenza.
In questo precedente nostro articolo vi abbiamo presentato una serie di passaggi che consentono di ottenere il disco di ripristino del sistema in formato ISO, successivamente masterizzabile su CD.

Effettuando il boot del sistema dal DVD d'installazione di Windows 7 oppure dal disco di ripristino generato manualmente (è indispensabile verificare che il BIOS del personal computer sia configurato in modo tale da permettere l'avvio da supporto CD/DVD prima che da hard disk), si dovrà attenderne il completo caricamento quindi cliccare su "Ripristina il computer":

Alla comparsa della schermata successiva, si dovrà aspettare che venga concluso il rilevamento delle installazioni di Windows presenti sul personal computer:

In seguito si dovrà poi scegliere l'installazione di Windows prescelta e cliccare sul pulsante Avanti:

Non appena sarà richiesta la scelta di uno strumento di ripristino, si dovrà cliccare sulla voce Prompt dei comandi:

In corrispondenza del prompt, si dovranno quindi digitare, in sequenza, i comandi che seguono:

C:
cd\windows\system32
ren sethc.exe sethc.old
copy cmd.exe sethc.exe

A questo punto, è possibile digitare il comando exit quindi cliccare sul pulsante Riavvia.

Cosa si è fatto? Si è rinominato il file sethc.exe ("Tasti di scelta rapida per l'accessibilità") mettendo, al suo posto, il prompt dei comandi di Windows (si è copiato il file cmd.exe col nome sethc.exe).
Il motivo di quest'operazione all'apparenza molto inusuale è facilmente chiaribile.
L'utilità "Tasti di scelta rapida per l'accessibilità" è un'applicazione Windows che consente di utilizzare combinazioni di tasti con MAIUSC, CTRL, ALT od il tasto col logo del sistema operativo premendo un tasto alla volta. Si tratta di una funzionalità rivolta, in particolare agli utenti diversamente abili e che può essere richiamata premendo, da ambiente Windows, per cinque volte consecutive, il tasto MAIUSC:

L'utility è disponibile sin dall'avvio di Windows, alla comparsa della finestra di login. Per questo, si è fatto in modo che anziché essere avviato tale software, venga aperto il prompt dei comandi.

Riavviando il personal computer, infatti, e premendo per cinque volte il tasto MAIUSC, apparirà il prompt dei comandi in luogo dell'utilità "Tasti di scelta rapida per l'accessibilità":

Al prompt dei comandi è possibile digitare il comando net user nome_account_utente * per cambiare la password associata all'account utente indicato:

Come si vede in figura, non è necessario conoscere la password attuale abbinata all'account utente specificato: è sufficiente digitare la nuova password e ripeterla una seconda volta.
Per chiudere il prompt dei comandi, è sufficiente digitare exit: per accedere al sistema si potrà quindi utilizzare sin da subito la nuova password.


A questo punto, sempre servendosi del disco di installazione di Windows o del supporto di emergenza, si dovrà riavviare il sistema e ripetere la procedura precedentemente illustrata. Questa volta, al prompt dei comandi (finestra "Scegliere uno strumento di ripristino"), si dovrà digitare quanto segue:
C:
cd\windows\system32
del sethc.exe
copy sethc.old sethc.exe
exit


Come ultimo passo, si dovrà riavviare il personal computer cliccando sul pulsante Riavvia.


  1. Avatar
    Steik
    29/07/2013 17:49:33
    Bene sono riuscito! Un'ultima domanda.... Visto che il prompt dei comandi è avviato come amministratore, non c'è il modo di far diventare l'account che ho creato amministratore?
  2. Avatar
    Michele Nasi
    29/07/2013 13:18:06
    Se vuoi creare un nuovo utente "normal" net user /add NOMEUTENTE PASSWORD dovrebbe funzionare
  3. Avatar
    Steik
    28/07/2013 11:28:02
    Una volta avuto acceso al prompt, invece che cambiare la password posso anche creare un nuovo account?
  4. Avatar
    manzo123
    06/03/2012 22:03:08
    Perché dalla console di ripristino non puoi cambiare la password degli account usando quel comando
  5. Avatar
    greenlemon
    06/03/2012 21:56:48
    Scusate... ma se hai avuto accesso al prompt dei comandi usando il disco di ripristino, a cosa serve sostituire il sethc.exe con il cmd.exe per fare in modo che al riavvio si possa accedere al prompt dei comandi premendo 5 volte Shift? :confuso: :confuso: :confuso:
  6. Avatar
    peppedv
    02/12/2011 09:30:07
    Ciao qualcuno ha avuto modo di provare questa procedura anche su XP ? Grazie
  7. Avatar
    miram.69
    06/06/2011 12:31:51
    Se funziona sul dominio è meglio che buttiamo tutto dalla finestra!!! ahaha
  8. Avatar
    mapo65
    01/06/2011 15:06:14
    Complimenti per la guida, ottima in caso di emergenza e quando non si hanno a disposizione software di terze parti.
  9. Avatar
    ibridonet
    01/06/2011 09:20:36
    Funziona solo con gli utenti locali, non di doominio, vero?
Windows: cambiare la password di qualunque account dalla schermata di login - IlSoftware.it