42838 Letture

Windows: installare e configurare periferiche sconosciute

Negli articoli presenti su IlSoftware.it abbiamo spesso rimarcato come il reperire i driver corretti per una certa periferica hardware, in particolar modo quando esce una nuova versione del sistema operativo, costituisca un grosso problema.
Tenete presente che spesso molti dispositivi hardware utilizzano risorse (chipset) prodotti da un'unica casa madre. L'utilizzo di driver generici sviluppati per un determinato chipset può quindi, in molti casi, garantire il funzionamento di una periferica hardware qualora un driver specificato non sia stato ancora sviluppato o sia del tutto irreperibile.
Prima di tutto, la cosa migliore da fare è verificare la disponibilità di driver aggiornati sul sito web del produttore della scheda; qualora né il sito né i driver corretti fossero reperibili, è bene controllare chi produce il chip principale presente sulla scheda che si desidera configurare: per farlo è necessario aprire il "case" del personal computer, identificare il dispositivo hardware che si desidera configurare, quindi leggere ciò che è stampato sul chip principale.
Un ottimo modo per ottenere informazioni attendibili su una scheda hardware è prendere nota del suo codice FCC. Sempre stampato sulla scheda permette di avere dati precisi sul produttore di un certo dispositivo hardware. Una volta identificato il codice FCC è sufficiente collegarsi con questa pagina web quindi inserirlo nelle apposite caselle di ricerca. Si avrà in questo modo il nome del produttore della scheda e spesso anche il link al suo sito Internet.

Esiste però ancora un altro modo per avere informazioni su una scheda sconosciuta. Tenete presente, tuttavia, che il trucco funziona solo con le schede PCI. Partendo dal presupposto che qualunque versione di Windows indica con un circoletto di colore giallo, all'interno della finestra Gestione risorse i dispositivi hardware che non funzionano o che comunque non sono stati automaticamente riconosciuti e configurati, avviamo l'Editor del registro di sistema quindi, nel caso di Windows 9x/ME, portiamoci in corrispondenza della chiave seguente:
HKEY_LOCAL_MACHINE\Enum\PCI
Troverete una serie di sottochiavi contenenti una serie di caratteri alfanumerici come, ad esempio:
VEN_1106&DEV_0305&SUBSYS_00000000&REV_03
Il primo codice (prima del simbolo &) indica il produttore; il secondo il tipo di periferica; il terzo il sottosistema; il quarto la revisione.
Cercate, all'interno delle varie sottochiavi, all'interno del pannello di destra i vari valori "Class". Per tutte le periferiche che sono state correttamente riconosciute dal sistema operativo noterete che la stringa "Class" contiene il nome della categoria del dispositivo hardware (ad esempio: "Modem", "Display", "System", "USB",...). Controllate quale chiave contiene una stringa "Class" impostata a "unknown" o "other device".
Una volta trovata la stringa "Class" contenente il valore "unknown" o "other device" avrete identificato la periferica (o una della periferiche) non riconosciuta da parte del sistema operativo. Appuntatevi quindi il nome associato alla chiave principale contenente la stringa "Class" a valore "unknown" o "other device".
Supponiamo che la chiave principale che contiene la stringa "Class" a valore sia la seguente:
VEN_10EC&DEV_8029&SUBSYS_802910EC&REV_00
Estrapoliamo i vari dati:
costruttore (VENdor): 10EC
periferica (DEVice): 8029
sottosistema (SUBSYS): 802910EC
revisione (REVision): 00
Collegatevi, a questo punto, con la pagina seguente:
www.pcidatabase.com
Inserite il Vendor ID nella casella Vendor search per effettuare una ricerca basata sull'identificativo associato al produttore.
Per avviare una ricerca basata sull'identificativo della periferica, è poi sufficiente digitarlo nella casella Device search.
Nel caso di Windows 2000 le chiavi del registro di sistema da controllare sono HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\ControlSet00X\Enum\PCI
Dove X è un numero.


Windows: installare e configurare periferiche sconosciute - IlSoftware.it