2025 Letture
Windows, problemi con alcuni dispositivi Bluetooth dopo le patch Microsoft

Windows, problemi con alcuni dispositivi Bluetooth dopo le patch Microsoft

Le patch Microsoft di giugno 2019 bloccano intenzionalmente l'utilizzo di alcuni dispositivi Bluetooth considerati insicuri.

Microsoft ha confermato che alcune delle patch rilasciate ieri per le varie versioni di Windows (Patch day Microsoft di giugno davvero pesante: tante le vulnerabilità corrette) possono causare problemi con i dispositivi Bluetooth.
Installando gli aggiornamenti cumulativi per Windows appena rilasciati, dispositivi che si collegano al PC Windows via Bluetooth usando meccanismi crittografici e chiavi note, potrebbero non funzionare più. Lo spiega l'azienda di Redmond stessa in questo documento di supporto aggiungendo che il blocco è intenzionale e non è il frutto di un incidente.

La mossa di Microsoft blocca anche i token Bluetooth utilizzabili per l'autenticazione in Windows e sui servizi web che sono risultati vulnerabili ad attacchi (Google è stata recentemente costretta a un richiamo: Vulnerabilità nelle chiavette Google Titan Bluetooth: arriva il richiamo).


Windows, problemi con alcuni dispositivi Bluetooth dopo le patch Microsoft

Nel caso in cui si riscontrassero difficoltà nell'accoppiare i propri dispositivi Bluetooth con i sistemi Windows, Microsoft suggerisce di rivolgersi ai produttori dei vari device.

Per riscontrare la presenza del problema è possibile premere la combinazione di tasti Windows+R, scrivere eventvwr.msc, fare clic su Registri di Windows, Sistema quindi cercare l'errore BTHPORT_DEBUG_LINK_KEY_NOT_ALLOWED (sorgente: BTHUSB o BTHMINI).

Windows, problemi con alcuni dispositivi Bluetooth dopo le patch Microsoft