2200 Letture
iPhone SE 2020, presentato il melafonino più economico

iPhone SE 2020, presentato il melafonino più economico

Un design che è identico a quello del precedente iPhone 8. Le novità si concentrano però "sotto la scocca" con l'utilizzo, ad esempio, del SoC Apple A13 Bionic di ultima generazione.

Apple ha appena presentato ufficialmente il suo smartphone più economico, il nuovo iPhone SE 2020, a proposito del quale avevamo pubblicato diverse indiscrezioni già a febbraio scorso.

Per quanto riguarda il design, non ci sono sorprese: l'iPhone SE 2020 è una copia carbone dell'iPhone 8. Ciò significa che mantiene il design complessivo basato sull'utilizzo di bordi arrotondati, lo stesso formato dello schermo e la finitura in metallo e vetro. I cambiamenti più interessanti si concentrano a livello hardware.

iPhone SE 2020 presenta un display Retina con pannello IPS e diagonale di 4,7 pollici (risoluzione pari a 1.334 x 750 pixel, 326 ppi e tecnologia True Tone). Sotto "la scocca" c'è però un SoC Apple A13 Bionic basato su CPU esa-core e GPU quad-core con un'unità di elaborazione neurale di nuova generazione.

iPhone SE 2020, presentato il melafonino più economico

La dotazione in termini di memoria RAM non è stata specificata ma dovrebbe essere di 3GB. Lo storage interno non può essere esteso con l'inserimento di schede SD e, a seconda del modello scelto dall'utente, offre 64, 128 o 256 GB di memoria.
La fotocamera posteriore dell'iPhone SE 2020 è da 12 MP con apertura focale f/1.8 (28 mm) e flash LED bicolore. Quella frontale è da 7 MP f/2.2.


Il lettore di impronte digitali è integrato nel pulsante di accensione (per lo sblocco si usa sempre la tecnologia Touch ID) mentre per quanto riguarda la connettività iPhone SE 2020 è un dispositivo con modem 4G/LTE compatibile con le reti WiFi 6.

Il telefono supporta la ricarica rapida e presenta certificazione IP67 resistendo alla polvere e all'acqua. Preinstallato c'è iOS 13.

iPhone SE 2020, presentato il melafonino più economico

Nel complesso iPhone SE 2020 è una "revisione" del vecchio iPhone 8 che pur mantenendone la linea e i caratteri distintivi offre maggiore potenza.
Un terminale che diventa un'opzione valida per coloro che volessero accedere all'intero ecosistema Apple traendo vantaggio dalle prestazioni di un SoC di ultima generazione senza però fare investimenti importanti (il prezzo base di un iPhone 11 è di 809 euro).


L'iPhone SE 2020 (nelle versioni rosso, nero e bianco) sarà disponibile in preordine dal 17 aprile prossimo, ma le spedizioni non inizieranno prima del 24 aprile e costerà 499 euro nella versione più "modesta", con 64 GB di memoria interna. Ci vorranno invece 549 e 669 euro per le versioni da 128 e 256 GB.

iPhone SE 2020 è un po’ un tuffo nel passato perché giunge sul mercato in un momento in cui buona parte dell'industria è al lavoro per rimuovere le cornici intorno al display. Alla fine, infatti, iPhone SE 2020 ha lo stesso design, addirittura, dell'ormai obsoleto iPhone 6 che risale al 2014 pur usando alluminio e vetro. L'idea è evidentemente quella di strizzare l'occhio ai fan del design più tradizionale Apple oltre che a chi non vuole rinunciare ai prodotti della Mela non vuole spendere un'eresia.

Categorie
iPhone SE 2020, presentato il melafonino più economico