2012 Letture
ll Data Center Campus di Aruba alle porte di Milano potenzia l'accessibilità internazionale

ll Data Center Campus di Aruba alle porte di Milano potenzia l'accessibilità internazionale

Aruba e Cogent annunciano di aver siglato un importante accordo: il provider statunitense, con una rete che si estende in tutto il Nord America, l'Europa e l'Asia attraverso oltre 92.000 km di "fibra intercity" e oltre 56.000 km di "fibra metro" ha stabilito un PoP presso il Global Cloud Data Center.

Un IXP (Internet eXchange è una struttura che interconnette reti di operatori diversi (Autonomous System, AS). Il MIX (Milan Internet eXchange) è il più importante punto di interscambio tra Internet Service Provider (ISP) in Italia: situato a Milano, in via Caldera, interconnette operatori nazionali e internazionali.

A Ponte San Pietro (Bergamo), praticamente alle porte di Milano, Aruba ha realizzato alcuni anni fa il suo Global Cloud Data Center ospitando i PoP (Point of Presence) di diversi importanti provider e, da luglio 2018, anche quello del MIX: Attivato il nuovo PoP del MIX presso il Global Cloud Data Center Aruba di Bergamo.

Il punto di interscambio abilitato presso la struttura di Aruba ha consentito al MIX di superare i confini del complesso di Milano Caldera e gestire in maniera ancora più efficace il peering tra le reti.


Aruba ha appena annunciato l'attivazione di un nuovo PoP, questa volta collegato al provider Cogent, uno dei principali Internet Service Provider a livello mondiale. Il nuovo PoP consentirà ai clienti Aruba di disporre dei benefici derivanti dalla rete internazionale di Cogent che si estende in tutto il Nord America, l'Europa e l'Asia attraverso oltre 92.000 km di "fibra intercity" e oltre 56.000 km di "fibra metro", fornendo servizi a oltre 204 mercati e collegandosi con oltre 6.840 ulteriori reti.

La presenza di un operatore di tale calibro - che va ad aggiungersi agli altri già presenti (ovvero TIM, Fastweb, Wind-Tre, Retelit, Irideos, Planetel e Vodafone) aumenta il ventaglio di carrier disponibili all'interno del Global Cloud Data Center di Aruba.
L'azienda aretina sottolinea che il Global Cloud Data Center di Ponte San Pietro è carrier neutral - così come gli altri data center Aruba - al suo interno sono ospitati numerosi operatori di telecomunicazioni con cui i clienti possono gestire in autonomia i propri rapporti di partnership.


Lorenzo Giuntini, CTO di Aruba, ha così commentato: "abbiamo aggiunto valore alla nostra punta di diamante: l’ingresso di un operatore come Cogent, Tier 1 di livello internazionale all’interno di Global Cloud Data Center, oltre a porre il Data Center tra le possibili scelte a disposizione su scala mondiale, sta anche apportando numerosi vantaggi ai nostri clienti grazie ad un transito Internet di qualità".

Alle dichiarazioni di Giuntini fanno eco quelle di Peter Menig, Sales Director di Cogent: "man mano che il mondo diventa più interconnesso, le opzioni di connettività carrier neutral come quelle fornite da Global Cloud Data Center diventano sempre più importanti. Cogent è lieta di avere l'opportunità di fornire servizi di transito IP di alta qualità ai clienti del data center Aruba".

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dedicato ai data center Aruba. Per approfondire, suggeriamo la lettura del nostro articolo Il cloud non vive senza data center: cosa significa e quali sono le differenze.

ll Data Center Campus di Aruba alle porte di Milano potenzia l'accessibilità internazionale