Migliori estensioni VPN per Chrome 2024 (gratis e a pagamento)

Migliori estensioni VPN per Chrome 2024 (gratis e a pagamento)

Questo approfondimento è dedicato a esplorare le estensioni VPN Chrome. Questo browser di Google è uno degli strumenti più popolari per navigare su Internet. Particolarmente apprezzato perché personalizzabile con le cosiddette estensioni, ovvero dei programmi aggiuntivi e componibili che completano il browser con le funzioni di cui si ha bisogno.

Oltre a presentare le opzioni disponibili, si vedrà come scegliere la più adatta valutando criteri come la sicurezza, la velocità, la facilità d’uso e la politica sulla privacy.

Le migliori offerte VPN del mese

Le migliori estensioni VPN per Chrome 2024

Per prima cosa, vediamo quali sono le estensioni Chrome VPN a pagamento più interessanti del mercato. Così da avere un quadro sui servizi migliori.

1. NordVPN

NordVPN
4.7

🌍 Server: 5876 server in 60 paesi

📱 Massimo dispositivi: 6

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

L’estensione di NordVPN per Chrome è un plugin che si integra direttamente nel browser, fornendo agli utenti un modo rapido e semplice per proteggere la loro attività online. Funziona creando una connessione sicura e criptata tra il browser dell’utente e i server del provider. Quando attivata, l’estensione instrada il traffico internet del browser attraverso uno di questi server, mascherando così l’indirizzo IP dell’utente e criptando i dati trasmessi.

Questa criptazione impedisce a terzi, come hacker o fornitori di servizi internet, di intercettare o visualizzare le attività online dell’utente. Inoltre, poiché l’indirizzo IP viene nascosto, gli utenti possono navigare in modo più anonimo, evitando il tracciamento (e la profilazione a scopi di marketing) e accedendo a contenuti che potrebbero essere geograficamente limitati.

L’estensione va scaricata dal Chrome Web Store e installata. A questo punto si accede all’estensione utilizzando un account NordVPN esistente (quindi innanzituttova sottoscritto un abbonamento). Dopo l’accesso, si può attivare o disattivare facilmente la virtual private network direttamente dal browser, senza la necessità di aprire l’applicazione ogni volta. Questo rende l’estensione particolarmente utile per coloro che desiderano una soluzione rapida per proteggere la navigazione su Chrome, specialmente quando si utilizzano reti Wi-Fi pubbliche o si accede a siti web sensibili.

NordVPN offre l’accesso immediato a oltre 5.600 server situati in 60 diversi Paesi, una connessione criptata a livello militare e una rigorosa politica di no-log verificata, ideale per mantenere l’anonimato durante la navigazione, senza lasciare tracce delle pagine web visitate o delle attività online svolte.

Il servizio dispone anche di un sistema per bloccare link non sicuri e contenuti indesiderati, prevenire perdite di informazioni attraverso leak dell’IP. Inoltre permette di selezionare quali siti nascondere sotto l’IP VPN e quali lasciare al di fuori del sistema di criptazione (questa funzionalità è chiamata split tunneling).

NordVPN può essere provata gratuitamente per 30 giorni. Per usufruire della prova è necessario scegliere un abbonamento ed effettuare il pagamento. Dopodiché, qualora non si desideri proseguire con la sottoscrizione dell’abbonamento, è sufficiente richiedere il rimborso totale della spesa.

Pro
  • Sicurezza e privacy ai massimi livelli
  • Infrastruttura server tra le più estese
  • Split tunneling
Contro
  • App migliorabile per interfaccia e funzionalità
  • Solo 6 dispositivi da poter connettere simultaneamente

 

2. SurfShark

Surfshark VPN

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🌍 Server: 3200+ in 100 paesi

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, Shadowsocks, Wireguard e L2TP

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’82% + 4 mesi gratis 🔥

L’estensione Chrome VPN di Surfshark è progettata per offrire agli utenti una navigazione sicura e privata direttamente dal loro browser. Questa estensione cripta il traffico internet, garantendo così che le attività online rimangano private e protette da occhi indiscreti.

Una delle caratteristiche principali di questo servizio è la facilità d’uso, rendendolo pratico per la sicurezza online quotidiana.

Surfshark si basa su funzionalità avanzate di sicurezza, come la protezione da tracciamento e malware. Questo aiuta a prevenire phishing e blocca i tentativi di tracciamento da parte di siti web e inserzionisti online. Un altro aspetto importante è la capacità di mascherare l’indirizzo IP dell’utente, consentendo l’accesso a contenuti che potrebbero essere geograficamente limitati (come quelli in streaming), aumentando così la libertà e la versatilità della navigazione online.

Le regole sulla privacy di Surfshark, che includono una rigorosa politica di no-log, assicurano agli utenti che le loro attività online non vengano registrate o monitorate. Questo aspetto è fondamentale per coloro che danno grande importanza alla privacy e alla sicurezza dei loro dati. L’estensione per Chrome consente agli utenti di connettersi a una delle sue 3.200 postazioni server sparse in 65 nazioni.

L’estensione offre anche strumenti aggiuntivi di sicurezza, come il blocco di contenuti e link pericolosi, la prevenzione del tracciamento tramite cookie, un sistema di allerta per violazioni di dati personali (essenziale per prevenire perdite di dati e furti d’identità) e lo split tunneling, che permette di escludere alcuni siti dalla protezione VPN.

Per utilizzarla, è necessario installarla sul proprio profilo Chrome, cliccare sull’icona che appare in alto a destra, accedere con un account Surfshark e scegliere tra una connessione rapida o la selezione manuale di un server. È importante notare che per accedere a tutte queste funzionalità è indispensabile avere un account Surfshark; senza di esso, l’estensione non può essere utilizzata.

Anche in questo caso, è disponibile una prova gratuita per 30 giorni: basta scegliere un abbonamento sul sito e poi chiedere il rimborso totale entro il limite di tempo stabilito, qualora non si voglia proseguire.

Pro
  • Blocca i contenuti web pericolosi e malware
  • Può essere utilizzata su dispositivi illimitati
  • Semplice da usare
Contro
  • Velocità altalenante
  • Non sono disponibili indirizzi IP dedicati

 

3. AtlasVPN

AtlasVPN

📱 Massimo dispositivi: illimitati

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🌍 Server: 1000+ in 48 paesi

🔐 Sicurezza: WireGuard, IKEv2/IPSec

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Stati Uniti

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 86% + 6 mesi gratis

Attualmente non esiste un’estensione Chrome VPN dedicata per Atlas, tuttavia, considerando l’ottimo rapporto qualità-prezzo dei suoi piani di abbonamento, si consiglia di installare l’applicazione sul proprio computer. Questo permetterà di proteggere l’intero traffico internet, inclusa la navigazione su Google Chrome.

AtlasVPN si caratterizza per il suo servizio rapido e sicuro, ideale per mantenere l’anonimato online, evitare il tracciamento dei siti web visitati e selezionare un indirizzo IP in un altro paese, rendendolo intercettabile. La rete comprende più di 700 server situati in 37 paesi, tutti ottimizzati per lo streaming e il trasferimento di grandi volumi di dati.

Questo assicura che si possa sempre trovare un server disponibile e una connessione affidabile, indipendentemente dal paese scelto per mascherare il proprio traffico internet. Inoltre, AtlasVPN può essere installato su un numero illimitato di dispositivi. La sua politica di no-log è rigorosa e le connessioni offerte sono costantemente stabili e sicure. Queste caratteristiche la rendono una scelta eccellente per coloro che desiderano un servizio di alta qualità senza compromettere il budget.

Infine, ricordiamo che il provider mette a disposizione una prova gratuita di 30 giorni, disponibile con la sottoscrizione di un abbonamento. In caso di insoddisfazione, è garantito il rimborso totale dell’importo speso. In aggiunta, esiste l’opportunità di testare il servizio per 7 giorni senza abbonamento, semplicemente installando l’app su un dispositivo Android o iPhone e registrando un account tramite il dispositivo mobile.

Pro
  • Server ottimizzati per lo streaming
  • Numero illimitato di dispositivi da poter connettere
  • App gratuita con 3 server
Contro
  • Non mette a disposizione un'estensione specifica
  • La rete di server è ridotta rispetto ai competitor

 

4. CyberGhost

CyberGhost

🌍 Server: 10.000+ in 100 paesi

📱 Massimo dispositivi: 7

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 45 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, WireGuard®

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Romania

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 82% + 2 mesi gratis

Per aumentare il livello di protezione sul browser di Google, si può optare per l’estensione Chrome VPN di CyberGhost, offerta gratuitamente dall’azienda senza limitazioni di tempo o di dati trasmessi. Dopo l’installazione, è immediatamente operativa: basta premere il pulsante di connessione sull’icona che appare in alto a destra nel browser. Questo addon utilizza esclusivamente i server gratuiti messi a disposizione da CyberGhost, che potrebbero essere sovraffollati e causare rallentamenti della connessione, soprattutto nelle ore di maggiore affluenza.

L’estensione permette di collegarsi a quattro server gratuiti, senza la necessità di effettuare il login, rendendola un’opzione attraente per chi cerca una virtual private network completamente gratuita e senza limitazioni. Tuttavia, è importante considerare che la velocità di connessione offerta da questi server gratuiti può essere inferiore rispetto ad altre opzioni.

Per chi desidera sfruttare pienamente la rete di server di CyberGhost, che conta oltre 5.900 server in 90 paesi, è possibile optare per un abbonamento a pagamento. Installando l’applicazione di CyberGhost sul proprio PC, si può attivare una connessione VPN per l’intero dispositivo, garantendo così una maggiore velocità di connessione, una sicurezza del traffico più elevata e una più ampia scelta di server.

Pro
  • Estensione gratuita e illimitata
  • Rete server molto estesa
  • Semplice da utilizzare
Contro
  • Possibili rallentamenti
  • Consente di connettere simultaneamente solo 7 dispositivi

 

5. Express VPN

ExpressVPN

🌍 Server: 5900 server in 105 paesi

📱 Massimo dispositivi: 8

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux

🔐 Sicurezza: IKEv2, OpenVPN

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini Britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 49% + 3 mesi GRATIS

Chi è alla ricerca di un’estensione Chrome VPN rapida ed efficiente da integrare a Google Chrome può contare su ExpressVPN, che offre un’estensione facilmente installabile nel browser e funzionante indipendentemente dall’applicazione principale. Questa estensione si installa in modo intuitivo e, una volta effettuato l’accesso con un account del provider, offre gli stessi benefici dell’app: si può stabilire una connessione rapida con il server più vicino, scegliere il paese di connessione per il browser, attivare la protezione continua dei siti con HTTPS (anche quando l’estensione non è in uso), bloccare WebRTC e prevenire lo spoofing della posizione.

Si tratta di una scelta ideale per chi desidera una connessione veloce e di alta qualità, grazie ai suoi oltre 5.900 server situati in 90 paesi, ottimizzati per lo streaming in 4K e per download di grandi dimensioni. Tutti i server impiegano cifrature di livello militare per ogni connessione e adottano una politica di no-log che assicura l’anonimato completo degli utenti.

L’estensione di ExpressVPN funziona tramite abbonamento, ma offre una prova gratuita di 30 giorni, attivabile con la sottoscrizione di un account e la scelta di uno degli abbonamenti proposti dall’azienda. Inoltre, prima della scadenza dei trenta giorni, è possibile avvalersi della garanzia “soddisfatti o rimborsati”, che permette di ottenere il rimborso dell’importo speso in caso di insoddisfazione.

Pro
  • Facilmente installabile nel browser
  • Blocca WebRTC
  • Velocità elevate
Contro
  • Non ci sono indirizzi IP dedicati
  • Non sempre affidabile in Cina

 

Le migliori estensioni VPN per Chrome gratis

Dopo aver visto le soluzioni a pagamento, soffermiamoci per un momento sulle estensioni VPN Chrome gratis. Ecco un tris di servizi consigliati (anche se con i loro limiti) oltre alla già citata estensione di CyberGhost.

Hotspot Shield

Un’opzione di free VPN per Chrome è l’estensione di Hotspot Shield. Questo pratico plugin stabilisce automaticamente una connessione sicura del browser con uno dei server offerti dal servizio. La connessione avviene in modo automatico e quindi non consente di selezionare manualmente il server, la nazione o l’indirizzo IP da utilizzare.

Utilizzando l’estensione, l’utente verrà automaticamente collegato al server gratuito disponibile in quel momento, senza considerare la distanza o il carico di traffico del server, il che può a volte portare a rallentamenti o problemi di connessione.

Può essere usata senza effettuare il login, ma presenta un limite di 250 MB di dati al giorno. Pertanto, risulta essere una soluzione adatta principalmente per connessioni brevi o per mascherare l’indirizzo IP prima di accedere a un nuovo sito o servizio.

 

TunnelBear

 

Un’altra estensione VPN Chrome gratis da considerare è TunnelBear: garantisce un discreto servizio, con una connessione stabile verso una rete di server distribuiti in tutto il mondo. TunnelBear è molto utilizzata all’estero, visto che può vantare velocità costanti (in ogni condizione di rete), un’estensione e un’app con interfacce molto semplici e chiare e una procedura di connessione decisamente rapida (basta premere su un solo tasto per attivare subito la connessione cifrata).

Gli svantaggi di questo plugin sono simili a quelli dei competitor: è necessario utilizzare un account per poter beneficiare di questa estensione VPN gratuita per Chrome ed è possibile utilizzare solo 2 GB di traffico incluso. Insufficienti per chi vuole utilizzare una virtual private network per scaricare grandi quantità di dati o visualizzare contenuti in streaming 4K.

 

Windscribe

Tra le migliori estensioni VPN Chrome gratis, non può non essere menzionata Windscribe. Questa mette a disposizione 10 GB di traffico al mese, una quantità significativamente superiore rispetto a molti dei suoi concorrenti. Dovrebbe essere più che adeguata per un uso quotidiano standard come l’invio di email, lo studio, il lavoro e la navigazione web, pur non essendo ideale per lo streaming o attività ad alto consumo di dati.

Tuttavia, un limite di questa estensione è la necessità di creare un account gratuito per accedere al traffico dati. Questo richiede la fornitura di un indirizzo email valido e la scelta di una password durante la procedura di registrazione, un passaggio che può risultare scomodo considerando che esistono altre estensioni VPN per Chrome che non richiedono alcun tipo di login.

I limiti delle estensioni VPN gratuite

Le estensioni VPN gratuite, come quelle appena analizzate, presentano alcuni limiti che possono influenzare l’esperienza dell’utente. In primo luogo, spesso offrono una quantità limitata di dati o banda larga, il che può non essere sufficiente per attività che richiedono un alto consumo di dati, come lo streaming video in alta definizione o il download di file di grandi dimensioni. Inoltre, la velocità di connessione può essere inferiore rispetto alle versioni a pagamento, a causa del sovraffollamento dei server gratuiti o delle limitazioni imposte dal fornitore del servizio.

Altri aspetti da considerare sono la sicurezza e la privacy. Alcune potrebbero non offrire lo stesso livello di protezione delle opzioni in abbonamento, con una crittografia meno robusta e una maggiore vulnerabilità a fughe di dati. Inoltre, la politica sulla privacy potrebbe essere meno rigorosa.

Infine, le estensioni VPN gratuite possono offrire un numero limitato di server e posizioni, riducendo la flessibilità dell’utente nel bypassare restrizioni geografiche o nel trovare un server ottimale per le proprie esigenze. Questi limiti le rendono meno adatte a chi ha in mente un uso intensivo, una sicurezza elevata o una grande varietà di opzioni di localizzazione.

 

Perché usare una VPN su Google Chrome

L’uso di una VPN su Chrome offre diversi vantaggi, soprattutto in termini di sicurezza e privacy. Una virtual private network:

  • cripta il traffico internet, proteggendo così le informazioni personali da possibili intercettazioni, specialmente quando ci si connette a reti Wi-Fi pubbliche;
  • maschera l’indirizzo IP dell’utente, rendendo più difficile per i siti web tracciare la sua posizione geografica e per gli inserzionisti raccogliere dati sul suo comportamento online.

La differenza tra usare un’app e un’estensione VPN su Chrome è principalmente una questione di copertura e funzionalità. La prima protegge l’intero traffico internet del dispositivo, indipendentemente dal browser o dall’applicazione utilizzata. Ciò significa che tutte le attività online, comprese quelle al di fuori di Chrome, sono protette e anonime. Al contrario, un’estensione protegge solo il traffico che passa attraverso il browser Chrome, lasciando le altre applicazioni e attività online del dispositivo al di fuori della sua portata.

Rispetto alla modalità incognito di Chrome, una virtual private network offre un livello di privacy significativamente superiore. La modalità incognito impedisce al browser di salvare la cronologia di navigazione, i cookie e i dati dei siti, ma non cripta il traffico internet né nasconde l’indirizzo IP dell’utente. Ciò significa che il fornitore di servizi internet, i siti web visitati e eventuali intercettatori sulla stessa rete possono ancora vedere l’attività online dell’utente. Una VPN, invece, cripta il traffico e nasconde l’indirizzo IP, offrendo una protezione molto più robusta contro il monitoraggio e l’intercettazione dei dati.

 

Come scegliere l’estensione VPN per Chrome migliore

Conclusa la panoramica sulle reti virtuali private che meritano davvero (sia a pagamento che gratis, queste ultime con tutti i limiti del caso), adesso possiamo andare ad analizzare nel dettaglio quali sono i criteri da considerare nella scelta della VPN.

1. Sicurezza e Privacy

La sicurezza è il pilastro fondamentale di una virtual private network. Innanzitutto, la crittografia dei dati è il cuore di questo aspetto. Una di alto livello, come quella AES-256 bit, è considerata praticamente inattaccabile con le tecnologie attuali, garantendo che i dati rimangano privati e sicuri. Parallelamente, i protocolli di sicurezza utilizzati definiscono come i dati vengono trasmessi. Essi devono bilanciare efficacemente velocità e sicurezza, assicurando che la connessione sia non solo sicura ma anche efficiente.

Un altro aspetto fondamentale è la politica di no-log. Questa assicura che il provider non registri, tracci o conservi dettagli sulle attività online. Ciò è essenziale per mantenere l’anonimato e proteggere la tua privacy, specialmente in paesi con leggi severe sulla sorveglianza o la censura.

Inoltre, funzionalità di sicurezza come un kill switch automatico, che disconnette l’utente da internet se la connessione cade, e la protezione contro le perdite DNS, che impedisce la fuga di richieste DNS al di fuori del tunnel VPN, sono importanti per mantenere la sicurezza in ogni momento.

2. Velocità

Anche la velocità è un aspetto da prendere in forte considerazione quando si parla di VPN. Queste prestazioni si valutano considerando quanto la rete virtuale private influisce sulla velocità di download, upload e sulla latenza durante l’utilizzo di internet. La velocità di download è decisiva per attività come lo streaming video e la navigazione web, mentre la velocità di upload è importante per l’invio di file e le videochiamate. La latenza, nota anche come ping, è particolarmente rilevante per i giochi online, poiché rappresenta il tempo di risposta tra il tuo dispositivo e il server.

La velocità comunque può variare a seconda di diversi fattori. La distanza fisica tra la propria posizione e il server è uno dei principali: in genere, più il server è vicino, migliore sarà la velocità. Tuttavia, anche la qualità e la capacità del server stesso giocano un ruolo importante. Server con un alto carico di traffico possono rallentare la velocità, quindi una virtual private network con una vasta rete di server ben distribuiti e gestiti può offrire prestazioni migliori.

Un altro elemento da considerare è il protocollo VPN utilizzato. Questi hanno un impatto diverso sulla velocità; alcuni offrono una maggiore sicurezza ma possono essere più lenti, mentre altri possono essere più veloci ma meno sicuri. La scelta del protocollo giusto può quindi dipendere dal compromesso tra sicurezza e velocità che sei disposto ad accettare.

Per valutare effettivamente la velocità di una VPN, è utile eseguire test di velocità con e senza la connessione attiva. Questo ti permette di confrontare le prestazioni e di vedere quanto il servizio rallenta la connessione. È importante eseguire questi test su server diversi e in momenti diversi della giornata, poiché la velocità può variare in base al carico di traffico e ad altri fattori esterni.

3. Compatibilità e Numero Dispositivi

Nel valutare una VPN per Chrome, la compatibilità è un criterio che va oltre la semplice integrazione con il browser. Un’opzione compatibile dovrebbe funzionare senza problemi non solo con Chrome, ma anche con il sistema operativo del dispositivo, sia esso Windows, macOS, Linux, iOS o Android. Questo assicura che l’esperienza dell’utente sia fluida e priva di interruzioni, indipendentemente dal deviceo dal sistema operativo utilizzato.

Inoltre, la compatibilità implica anche la capacità della virtual private network di funzionare con altre applicazioni e servizi online. Ad esempio, se si utilizza spesso servizi di streaming come Netflix o Amazon Prime, è importante che la VPN sia in grado di bypassare eventuali blocchi geografici e non interferisca con la qualità dello streaming. Allo stesso modo, per chi utilizza software di condivisione file o servizi di cloud storage, dovrebbe permettere queste attività senza rallentamenti significativi o problemi di connessione.

Un altro aspetto della compatibilità è il numero di dispositivi che possono essere collegati contemporaneamente. Una VPN che permette più connessioni simultanee offre una maggiore flessibilità e convenienza, considerando la mole di device che usiamo ogni giorno. Ciò significa che si può proteggere tutti i propri dispositivi con un singolo abbonamento, garantendo una protezione costante.

4. Facilità di utilizzo

La facilità di utilizzo determina quanto agevolmente l’utente può sfruttare il servizio. Una VPN facile da usare dovrebbe avere un’interfaccia utente intuitiva e semplice (e preferibilmente in italiano), che permetta di connettersi, cambiare server o modificare le impostazioni senza complicazioni. Questo è particolarmente importante per gli utenti alle prime armi o che preferiscono una soluzione “plug-and-play”.

Un aspetto chiave della facilità di utilizzo è il processo di installazione. Una buona rete virtuale privata dovrebbe offrire un procedimento chiaro e diretto, che guidi l’utente attraverso i passaggi necessari senza richiedere conoscenze tecniche avanzate. Dopo l’installazione, l’interfaccia dovrebbe essere chiara e accessibile, con funzioni facilmente comprensibili e raggiungibili. Ad esempio, la possibilità di connettersi rapidamente al server più veloce o a quello più vicino con un solo clic è un punto di forza.

Inoltre, la facilità di utilizzo si estende anche al supporto e alla documentazione forniti. Una VPN dovrebbe offrire guide chiare, FAQ dettagliate e supporto clienti reattivo per aiutare gli utenti a risolvere eventuali problemi o dubbi.

Infine, la personalizzazione delle impostazioni può migliorare l’esperienza.

5. Assistenza e Servizio Clienti

Lo abbiamo accennato nel paragrafo precedente parlando di facilità di utilizzo: l’assistenza e il supporto sono fondamentali. Un servizio clienti efficace e reattivo è un indicatore della serietà e dell’affidabilità del fornitore. Dovrebbe essere facilmente accessibile e fornire risposte tempestive e utili: ciò può includere diverse modalità di contatto, come chat dal vivo, email o telefono, per scegliere il preferito. La chat dal vivo, in particolare, è molto apprezzata per la sua immediatezza che permette agli utenti di ottenere risposte rapide a domande o problemi urgenti.

Al di là della tempestività, è importante che il team di assistenza sia competente e ben informato. Dovrebbe essere in grado di fornire assistenza tecnica dettagliata e consigli pratici, sia che si tratti di problemi di connessione, configurazione o domande generali sull’uso della VPN. Questo livello di competenza è particolarmente importante per gli utenti meno esperti, che potrebbero non essere familiari con i dettagli tecnici.

Anche la disponibilità di risorse online, come FAQ dettagliate, guide di configurazione e tutorial, fa la differenza. Queste risorse possono aiutare gli utenti a risolvere problemi comuni in modo autonomo, senza dover attendere l’assistenza di un operatore.

6. Server

Nella scelta di una VPN per Chrome, considerare lo stato dei server serve a valutare la qualità e l’efficacia del servizio. I server sono il cuore di una virtual private network, in quanto sono i punti attraverso i quali il traffico internet viene reindirizzato e criptato. La loro distribuzione geografica è un aspetto chiave. Una vasta rete di server dislocati in diverse parti del mondo offre agli utenti più opzioni per connettersi. Questo è particolarmente utile per bypassare restrizioni geografiche e censure, consentendo l’accesso a contenuti e servizi che potrebbero essere bloccati in alcune regioni. Ad esempio, connettersi a un server in un paese diverso può permettere di accedere a versioni internazionali di siti web o a cataloghi di streaming che altrimenti sarebbero inaccessibili.

La qualità e la capacità dei server sono decisive. Server ad alta capacità e ben mantenuti possono gestire un grande volume di traffico senza rallentamenti significativi, garantendo così una connessione veloce e stabile. Questo è imprescindibile per attività che richiedono una larghezza di banda elevata, come lo streaming video in alta definizione o il gaming online.

I server dovrebbero essere configurati per garantire la massima sicurezza e protezione dei dati attraverso, ad esempio, la protezione da attacchi DDoS, la crittografia avanzata e la manutenzione regolare per prevenire vulnerabilità.

Da menzionare anche la capacità di una VPN di offrire server specializzati per specifici usi, come server ottimizzati per lo streaming, il P2P o l’uso in paesi con restrizioni internet severe, può essere un grande vantaggio.

7. Usi specifici

Diversi servizi possono essere ottimizzati per soddisfare esigenze varie. Ad esempio, se l’obiettivo principale è lo streaming di contenuti video, si avrà bisogno di una VPN che possa offrire velocità elevate e la capacità di superare i blocchi geografici imposti da servizi come Netflix, Hulu o BBC iPlayer. Questo richiede server specializzati che possano eludere efficacemente queste restrizioni e mantenere una connessione stabile e veloce per lo streaming in alta definizione.

Per gli utenti che viaggiano frequentemente o che vivono in paesi con restrizioni internet severe, la capacità di una VPN di bypassare la censura e accedere a internet liberamente è fondamentale. In questi casi, è bene scegliere una rete virtuale privata che offra tecnologie sofisticate per nascondere l’utilizzo, oltre a una vasta gamma di server situati in paesi con internet libero. A questo proposito, è bene verificare in quali Stati l’uso delle virtual private network è proibito.

Se ci si dedica al torrenting o al file sharing, è altrettanto importante selezionare una VPN che supporti queste attività, offrendo server ottimizzati per il P2P e una politica di no-log per garantire la tua privacy e anonimato.

 

Conclusioni

In conclusione, la scelta della VPN Chrome può avere un impatto significativo sull’esperienza di navigazione online. Che tu stia cercando una soluzione gratuita o a pagamento, è fondamentale considerare vari aspetti prima di passare all’utilizzo vero e proprio della rete. La nostra guida ha comunque esplorato diverse opzioni, evidenziando pro e contro di ciascuna. Mentre le VPN Chrome gratis  possono essere una buona scelta per gli utenti occasionali o per chi ha esigenze di base, spesso presentano limitazioni in termini di velocità, dati disponibili e sicurezza. D’altra parte, quelle a pagamento offrono prestazioni superiori, maggiore sicurezza e funzionalità avanzate, rendendole una scelta ideale per gli utenti frequenti o per coloro che richiedono un livello più elevato di protezione e flessibilità.

Domande Frequenti sulle Estensioni VPN per Chrome

Come mettere VPN su Chrome?

Per aggiungere una VPN a Chrome, devi installare un’estensione VPN dal Chrome Web Store. Apri il Chrome Web Store, cerca l’estensione VPN che hai scelto e clicca su “Aggiungi a Chrome” per installarla. Una volta installata, troverai l’icona dell’estensione nella barra degli strumenti di Chrome. Cliccando su questa icona, potrai accedere all’estensione, dove dovrai effettuare il login con i tuoi dati di accesso alla VPN (se richiesto) e selezionare il server a cui desideri connetterti. Una volta connesso, tutto il traffico del tuo browser Chrome sarà protetto dalla VPN.

Quale è la migliore VPN gratis per Chrome?

La scelta della “migliore” VPN gratuita per Chrome può variare in base alle esigenze individuali, ma Windscribe è spesso raccomandata come una delle migliori opzioni gratuite. Offre una generosa quantità di dati mensili gratuiti, buone velocità e una solida politica sulla privacy. Tuttavia, è importante ricordare che le VPN gratuite possono avere limitazioni rispetto alle versioni a pagamento, sia in termini di velocità che di sicurezza.

Una VPN rallenta la navigazione con Chrome?

L’uso di una VPN può a volte rallentare leggermente la navigazione con Chrome, poiché il traffico internet deve essere reindirizzato e criptato attraverso un server VPN. Tuttavia, l’impatto sulla velocità dipende dalla qualità della VPN, dalla distanza dal server scelto e dalla velocità della tua connessione internet. Con una VPN di alta qualità e una buona connessione, questo rallentamento è spesso minimo e a malapena percettibile.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti