Migliori VPN 2024 (Italia): quale VPN scegliere e confronto

Migliori VPN 2024 (Italia): quale VPN scegliere e confronto

Scegliere e usare una delle migliori VPN (acronimo per “virtual private network”) in circolazione è essenziale per migliorare la sicurezza e la privacy online, priorità imprescindibili sia per gli utenti che per le aziende. Questi strumenti non solo crittografano le connessioni e nascondono i dati sensibili, ma sono in grado anche di bloccare annunci e tracciamenti di profilazione.

Nel corso di questa guida si vedranno i provider più vantaggiosi e i criteri chiave per selezionare quello più adatto alle proprie esigenze.

Infine, si affronterà una questione spesso dibattuta: perché optare per una soluzione in abbonamento piuttosto che una gratuita? Sebbene le opzioni free possano sembrare allettanti, è fondamentale comprendere le differenze in termini di sicurezza, affidabilità e funzionalità. È giunto il momento di addentrarci in questo approfondimento alla ricerca della miglior VPN!

Migliori offerte VPN di luglio 2024

Cos’è una VPN e come funziona

Prima di vedere la classifica delle migliori VPN del 2024, alcune precisazioni concettuali. Una virtual private network, è uno strumento che svolge un ruolo cruciale nella protezione della privacy e della sicurezza online. La sua funzione principale è quella di creare un tunnel sicuro attraverso il quale i dati possono transitare in modo protetto su Internet.

Il funzionamento di un servizio di questo tipo si basa su un principio relativamente semplice ma efficace. Quando un utente si connette a una virtual private network, il suo dispositivo comunica con un server apposito, e da quel momento tutto il traffico internet viene indirizzato attraverso di esso. Questo processo ha due effetti principali: in primo luogo, cripta i dati in transito, rendendo molto difficile per chiunque intercettare e leggere le informazioni. In secondo luogo, maschera l’indirizzo IP dell’utente, sostituendolo con quello del server. Questo significa che la posizione virtuale dell’utente può apparire in qualsiasi luogo in cui si trovi il server VPN, offrendo un anonimato significativo.

Aspetto fondamentale di questi strumenti è la crittografia. Utilizzando protocolli di sicurezza avanzati, una rete virtuale privata assicura che i dati siano criptati in modo tale che solo l’utente e il server VPN possano comprenderli. Questo rende estremamente difficile per gli hacker, istituzioni o persino il provider di servizi internet dell’utente spiare o tracciare le attività online.

Infine, un’altra questione importante delle VPN è la loro capacità di aggirare la censura e le restrizioni geografiche. Poiché l’utente può apparire come se fosse connesso da un’altra posizione geografica, può accedere a contenuti e siti web che potrebbero essere bloccati o limitati nel suo paese di origine.

 

Le migliori VPN, la classifica del 2024

Le ultime novità ovvero aggiornamenti e integrazioni dei servizi negli ultimi mesi, mettono in evidenza NordVPN, ExpressVPN e CyberGhost tra le migliori VPN del momento. Questi provider hanno recentemente arricchito i loro servizi con nuove caratteristiche e miglioramenti significativi.

NordVPN ha reso disponibili tutte le sue app in lingua italiana, facilitando l’utilizzo sia su computer che su dispositivi mobili. Un’altra innovazione rilevante è l’introduzione di server con IP dedicati a Milano, così come l’ampliamento della rete con nuovi server a Roma. Da sottolineare anche che la funzione Meshnet, ora offerta senza costi aggiuntivi.

Per quanto riguarda ExpressVPN, è stato aggiunto un gestore di password, con capacità avanzate di analisi e miglioramento della sicurezza delle credenziali, e un filtro per ostruire pubblicità invasive e contenuti inappropriati. Allargata anche la rete di server, ora presente in 105 nazioni.

Infine, CyberGhost ha notevolmente esteso la sua rete, passando da 91 a 100 paesi coperti. È cresciuto anche il numero di località che offrono IP dedicati.

Fatta questa rapida panoramica, ora invece possiamo passare in rassegna le VPN migliori in circolazione.

1. NordVPN

NordVPN

🌍 Server: 6300+ server in 111 paesi

📱 Massimo dispositivi: 10

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: Garanzia rimborso di 30 giorni

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPsec, OpenVPN, NordLynx

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Panama

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 63%

NordVPN è uno dei servizi di rete privata virtuale più rinomati e apprezzati, non solo nel nostro paese ma anche a livello internazionale. Questo provider è noto per essere un punto di riferimento, che offre stabilità, affidabilità e un ottimo rapporto qualità-prezzo. Al centro delle sue funzionalità vi è la sicurezza, un aspetto fondamentale per un servizio di tale calibro che mira a proteggere l’utente nel mondo online. NordVPN adotta una politica di non registrazione dei dati degli utenti, utilizza una crittografia avanzata AES-256 bit e un sistema di cifratura dei dati a doppio strato.

Dal punto di vista della sicurezza, include anche il supporto per Onion, che consente di nascondere l’indirizzo IP reale, e la tecnologia CyberSec, che protegge da pubblicità dannose, malware e tentativi di phishing. Un elemento chiave da questo punto di vista è il kill switch automatico, che disconnette Internet se la virtual private network cessa di funzionare, garantendo così che i dati non vengano mai esposti. NordVPN si impegna anche a fornire un’esperienza online ottimale, minimizzando l’impatto della crittografia e del tunneling sulla velocità di connessione. Questo impegno si riflette nelle prestazioni migliorate grazie all’introduzione del protocollo proprietario NordLynx, un’evoluzione di WireGuard, che ha incrementato notevolmente la rapidità del servizio.

Il servizio consente di collegare nello stesso momento fino a 10 dispositivi, sia tramite applicazione su PC e dispositivi mobili, sia tramite estensione per browser. La compatibilità di NordVPN si estende a una vasta gamma di dispositivi, inclusi PC Windows, MacOS e Linux nonché smartphone e tablet, con applicazioni disponibili anche in italiano. È possibile utilizzare anche l’estensione per browser, che cripta solo il traffico del sito web anziché l’intero traffico del PC.

Il provider dispone inoltre di una delle reti di server più estese, con oltre 6.200 server in più di 100 paesi, offrendo diverse funzionalità, dai servizi base di instradamento e crittografia del traffico a opzioni avanzate come IP dedicati, Double VPN per una sicurezza raddoppiata, supporto P2P per la condivisione sicura dei dati e offuscamento per navigare in paesi con restrizioni internet. In Italia sono presenti più di 100 server, con posizioni presenti da Nord a Sud (alcune recentemente lanciate a Roma).

Per lo streaming, consente l’accesso a piattaforme come Netflix, Prime Video, Disney+ e DAZN, sbloccando i loro cataloghi esteri.

Infine, offre assistenza tramite chat e email, con un chatbot per risolvere problemi comuni e un indirizzo email per questioni più complesse. Sul sito ufficiale è presente anche una sezione FAQ.

Pro
  • Rete di server tra le più estese
  • Protezione avanzata grazie a Double VPN e Onion
  • Sistema di sblocco per streaming estero
  • Vari protocolli di sicurezza supportati
Contro
  • Solo 6 dispositivi da poter connettere simultaneamente
  • Alcuni server un po' instabili nel momento di maggior carico

 

2. SurfShark

Surfshark

⚙️ Numero di server: 3.200+

🌍 Aree geografiche: 100

🗺️ Paesi: 65

💻 Indirizzi IP: ✔

📱 Device massimi supportati: illimitati

🔐 Sicurezza: WireGuard, IKEv2, OpenVPN

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Olanda

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’79% + 2 mesi gratis

Grazie alla sua interfaccia utente estremamente intuitiva e semplice, Surfshark risulta essere una delle migliori VPN facilmente accessibile anche per chi non ha molta dimestichezza. Il servizio si appoggia sui protocolli OpenVPN UDP, TCP eIKEv2, e utilizza la crittografia AES-256. Dispone inoltre di un kill switch che blocca immediatamente il flusso di dati in caso di interruzione della connessione. SurfShark si distingue anche per il suo DNS privato e per la protezione potenziata garantita dalla funzione di doppio salto VPN.

Particolarmente degna di nota è la modalità MultiHop, che aumenta ulteriormente la difficoltà di tracciare le attività online dell’utente. Nella versione Android, è presente anche Whitelister, opzione che permette di selezionare specifiche app da connettere alla virtual private network.

La connessione garantita da questo strumento è notevolmente veloce, anche quando ci si collega a server situati in altri continenti, il che è particolarmente utile per accedere a servizi come Netflix da paesi esteri. La velocità media di connessione si attesta intorno ai 324 Mbps, un valore leggermente inferiore rispetto a provider come NordVPN e IPVanish, ma comunque in linea con la media. Anche i valori di ping sono buoni cosa che consente un’esperienza di gioco online fluida, senza necessità di ridurre la risoluzione per velocizzare la connessione.

Un altro punto di forza è che un singolo abbonamento copre un numero illimitato di dispositivi. Questo significa che con un unico account si può utilizzare l’abbonamento su dispositivi diversi, che siano sistemi Windows, Mac, Linux, Android o iOS. Inoltre, SurfShark può essere configurata manualmente su router compatibili, estendendo la protezione a tutti i dispositivi connessi, inclusi quelli che non supportano direttamente la VPN, come le Smart TV e le console di gioco.

Per quanto riguarda la rete di server, sebbene non sia la più vasta, offre comunque un’ampia scelta con 3.200 server in 65 paesi. Una caratteristica distintiva è l’uso di server con memorie volatili (RAM), che cancellano automaticamente i dati ogni volta che vengono spenti o riavviati. La maggior parte si trova negli Stati Uniti, ma sono disponibili anche server in India, Regno Unito, Canada, Australia, Germania, Spagna e Francia. Nel nostro paese,  dispone di 2 server, uno collocato a Roma e uno a Milano.

Con sede legale alle Isole Vergini, Surfshark non è tenuta legalmente a conservare registri delle attività degli utenti, limitandosi a mantenere solo i dati di fatturazione e l’indirizzo email. Questa politica no-log assicura che non vengano conservati dati come indirizzi IP, dettagli di navigazione, cronologia di download o acquisti, server utilizzati, larghezza di banda, informazioni sulla sessione o traffico di rete, garantendo un anonimato completo.

Il provider gestisce senza problemi il traffico P2P attraverso i suoi server, permettendo il download di file in modo sicuro e anonimo. È inoltre capace di sbloccare le principali piattaforme di streaming, tra cui Netflix, Prime Video, Disney+, BBC iPlayer, Sky e molti altri.

Per quanto riguarda l’assistenza clienti, SurfShark offre un servizio di live chat disponibile 24/7, con risposte rapide e cordiali. È disponibile anche un modulo e-mail per assistenza, con risposte tempestive e utili. Sul sito ufficiale, la sezione Risorse fornisce una vasta gamma di informazioni, tra cui guide di configurazione, tutorial e una sezione FAQ dettagliata.

A questo link puoi leggere la recensione completa di Surfshark.

Pro
  • Sicurezza di alto livello
  • Piattaforme di streaming sbloccabili in tanti paesi
  • Semplice da installare e configurare
  • Utilizzabile su un numero infinito di dispositivi
Contro
  • Alcuni server sono lenti

 

3. CyberGhost

CyberGhost

⚙️ Numero di server: 9.000+

🌍 Aree geografiche: 105

🗺️ Paesi: 91

📍 IP dedicato: 1 indirizzo IP dedicato

📱 Device massimi supportati: fino a 7 dispositivi

🔐 Sicurezza: OpenVPN, L2TP/IPSec, IKEv2/IPSec, PPTP

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔️

🏢 Sede legale: Romania

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’83%

CyberGhost, uno dei primi e migliori servizi VPN sul mercato, è noto per la sua lunga esperienza e affidabilità. Offre una garanzia di rimborso di 45 giorni (superiore ai 30 giorni standard di molti concorrenti) e supporta fino a 7 connessioni simultanee.

Utilizza la crittografia AES a 256 bit, con protocolli OpenVPN, IKEv2 per connessioni rapide su dispositivi mobili, e il recente WireGuard. Include la funzionalità kill switch sia su desktop che su dispositivi mobili, a differenza di molti concorrenti.

A livello di prestazioni, CyberGhost promette velocità elevate grazie a server ben posizionati e protocolli efficienti, oltre alla tecnica del tunnel diviso. E per quanto riguarda la compatibilità, questa rete privata virtuale può essere utilizzata su una vasta gamma di dispositivi, inclusi desktop Windows, Mac, Linux, dispositivi Android e iOS, Amazon Fire Stick, Android TV. È disponibile anche come estensione per browser.

Offre oltre 7.300 server in più di 90 paesi, con 111 località , e server ottimizzati per lo streaming. In Italia, sono presenti 335 server, a Milano o a Roma. La politica no-log garantisce la privacy, mantenendo solo i dati minimi necessari in forma anonima. Supporta reti P2P e lo sblocco di piattaforme streaming come Netflix, Prime Video e Disney+, con server dedicati.

Il supporto clienti include una chat in tempo reale e assistenza via e-mail, con risposte entro 24 ore, oltre a guide tutorial sul sito.

Pro
  • Kill switch disponibile anche per dispositivi mobile
  • Velocità veramente notevoli
  • Rete di server estesa, anche in Italia
  • Garanzia di rimborso di oltre 45 giorni
Contro
  • Utilizzabile su massimo 7 dispositivi contemporaneamente
  • Sblocco delle piattaforme streaming dalla Cina difficoltoso

 

4. PrivateVPN

PrivateVPN
4.1

⚙️ Numero di server: 200+

🗺️ Paesi: 63

📍 IP dedicato: ❌

📱 Device massimi supportati: 10

🔐 Sicurezza: OpenVPN, L2TP, IPSec, PPTP, IKEv2

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔️

🏢 Sede legale: Svezia

🔥 Offerte attive: SCONTO fino all’85%

PrivateVPN si concentra sulla sicurezza e privacy dei dati personali, proteggendoli da agenzie governative, hacker e traccianti online. Mette a disposizione server affidabili con una politica di no-log e sistemi di sicurezza avanzati, tra cui OpenVPN, L2TP/IPsec e IKEv2. Include inoltre la Stealth VPN per bypassare filtri governativi e il kill switch (solo su Windows).

PrivateVPN non è uno dei provider più veloci e non offre lo split tunneling.

Compatibile con Windows, Mac, Android e iOS, offre guide per installazioni manuali su Linux, router compatibili e Kodi. Non sono presenti estensioni browser e supporta fino a 6 dispositivi simultaneamente.

La rete di PrivateVPN comprende oltre 200 server in 63 Paesi, con i server USA che offrono le migliori prestazioni per lo streaming video. Gestisce 1 solo server italiano. Supporta i protocolli P2P e permette l’accesso a piattaforme streaming popolari tramite server con IP dedicato.

Il provider non registra dati di connessione e utilizza crittografia AES-256 con vari protocolli per garantire la privacy. Il supporto clienti include live chat, email e un’assistenza remota unica tramite TeamViewer: un intervento diretto sul desktop dell’utente per risolvere problemi.

Pro
  • Sistemi di sicurezza e privacy avanzati
  • Stealth VPN incluso
  • Assistenza remota tramite TeamViewer
Contro
  • Kill switch disponibile solo su Windows
  • Un solo server presente in Italia

 

5. ExpressVPN

ExpressVPN

⚙️ Numero di server: 3.000+

🌍 Aree geografiche: 160

🗺️ Paesi: 105

📍 IP dedicato: ❌

📱 Device massimi supportati: fino a 5 dispositivi

🔐 Sicurezza: OpenVPN, IKEv2, Lightway

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Isole Vergini Britanniche

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 49%

Apprezzata per la sua versatilità e per le prestazioni di alto livello, ExpressVPN entra nella classifica delle migliori VPN sul mercato.

Offre infatti una navigazione online veloce, con velocità medie di 400-490 Mbps, grazie anche al suo speed test integrato nell’app per PC. Supporta il tunnel diviso (split tunneling), il kill switch e utilizza la crittografia AES a 256 bit. Il suo protocollo proprietario Lightway, insieme a OpenVPN e L2TP/IPsec, assicura una protezione avanzata, completata da un efficace servizio anti DNS leak.

Può essere utilizzata con PC Windows, Mac, Linux, smartphone Android e iOS, Chromebook, Kindle Fire, Nook, oltre a estensioni per Chrome e Firefox. Supporta anche console, smart TV, Fire TV Stick di Amazon e Apple TV, permettendo fino a 5 connessioni simultanee.

Dispone di server in 94 paesi, con 160 località e oltre 3.000 server. Nonostante offra meno server rispetto a NordVPN, copre più paesi. Mette a disposizione diverse posizioni server in Italia, tra cui a Milano, Napoli e Cosenza. Tuttavia, non tutti i server supportano gli standard di crittografia più avanzati.

In termini di privacy, ExpressVPN non registra dati degli utenti, raccogliendo solo informazioni essenziali per il funzionamento e il supporto tecnico. Nonostante non ci sia un supporto specifico per reti P2P sul sito ufficiale, funziona ugualmente per il torrenting ed è efficace nello sbloccare siti di streaming come Netflix, Prime Video, Disney+, BBC iPlayer, DAZN e altri, utilizzando diversi server globali.

Il supporto clienti è accessibile tramite live chat e email, con guide utili disponibili sul sito per problemi meno urgenti o complessi.

Pro
  • Velocità elevate
  • Split tunneling dedicato
  • Semplice da utilizzare per tutti i dispositivi
Contro
  • 5 dispositivi utilizzabili contemporaneamente
  • Assistenza migliorabile

 

6. Private Internet Access (PIA)

Private Internet Access VPN

⚙️ Numero di server: 35.000+

🌍 Aree geografiche: 110

🗺️ Paesi: 91

📍 IP dedicato: ✔

📱 Device massimi supportati: numero illimitato

🔐 Sicurezza: OpenVPN, WireGuard

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Stati Uniti

🔥Offerte attive: SCONTO fino all’83% + 4 mesi gratis

Tra le migliori VPN da considerare c’è anche Private Internet Access (PIA). Questa è ideale per chi cerca una virtual private network affidabile e sicura a costi competitivi. Offre funzionalità avanzate come il kill switch, lo split tunneling (escluso su iOS) e il port forwarding (una delle poche ad averlo). Con una velocità media di 200 Mbps su OpenVPN e un ping di circa 8ms, è adatta anche per il gaming online.

Risulta compatibile con Windows, Mac, Android, iOS, Chrome, Firefox, console come PS4/Xbox e vari router, oltre a offrire estensioni per browser. Copre 91 Paesi con oltre 35.000 server, inclusi 13 in Italia, ottimi per accedere a contenuti locali dall’estero. Tutti i server supportano connessioni P2P, garantendo anonimato durante il download.

La sua politica di no-log assicura l’assenza di tracciamento, con crittografia di livello militare e supporto a protocolli come OpenVPN, WireGuard e IPsec su iOS.

PIA inoltre è in grado di superare le restrizioni geografiche di servizi streaming come Netflix, Prime Video e Disney+.

Il supporto clienti è disponibile tramite live chat e e-mail, con guide dettagliate sul sito ufficiale.

Pro
  • La rete di server più estesa del mercato
  • Privacy e sicurezza ai massimi livelli
  • Possiede il port forwarding
Contro
  • Split tunneling non disponibile su iOS
  • Lenta rispetto ai competitor

 

7. PureVPN

Pure VPN
4.1

⚙️ Numero di server: 6500

🗺️ Paesi: 78 paesi

🔐 Sicurezza: AES a 256 bit

📱 Massimo dispositivi: 10

📍 IP dedicato: ✔

🆓 Versione Free: 31 Giorni di prova

💻 Compatibilità: Windows, macOS, Android, iOS, Linux, Router, Smart TV

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Hong Kong

🔥 Offerte attive: SCONTO fino al 82%+ 3 mesi EXTRA in regalo

Principale peculiarità di PureVPN è il suo rapporto qualità-prezzo, aspetto che le concede un posto nella classifica delle migliori VPN del 2024.

Offre funzionalità avanzate come lo split tunneling che permette di selezionare quali app connettere. Include anche il kill switch, supporta vari protocolli come PPTP, L2TP, SSTP, IKEv2, OpenVPN, Stealth e WireGuard, e utilizza la crittografia AES-256-bit. Tra le funzioni extra, si annoverano il port forwarding e la protezione da perdite DNS.

Mantiene una buona velocità di connessione, con cali medi del 20%, e da questo punto di vista si posiziona tra le top VPN. Compatibile con Windows, Mac, Android, iPhone, iPad, Linux, e come estensione per Chrome e Firefox, PureVPN può essere installata anche su router, Amazon Fire TV Stick, Kodi, Playstation e Xbox.

Dispone di oltre 6.500 server in 75 paesi, con prestazioni migliori su server vicini o negli Stati Uniti. Di questi, 122 sono posizionati in Italia, precisamente a Milano, Roma, Napoli, Torino e Porcia. Non offre server specializzati per streaming o P2P.

PureVPN non registra i log di connessione: la sua sede legale è a Hong Kong, dove l’uso di virtual private network è libero. Supporta i protocolli P2P e sblocca le principali piattaforme di streaming. L’assistenza clienti è disponibile tramite chat in tempo reale e ticket/email, con guide utili sul sito ufficiale per problemi meno complessi.

Pro
  • Prezzo davvero competitivo
  • Split tunneling presente anche sulle app
  • Port forwarding
Contro
  • Diversi server sono lenti
  • Sblocco dei siti di streaming non sempre impeccabile

 

8. IPVanish

IPVanish VPN
3.9

⚙️ Numero di server: 2.000

🌍 Aree geografiche: 75

🗺️ Paesi: 50

📍 IP dedicato: ✔

📱 Device massimi supportati: illimitati

🔐 Sicurezza: IKEv2/IPSec, WireGuard, OpenVPN, L2TP

👨‍💻 Assistenza 24/7: ✔

🏢 Sede legale: Stati Uniti

🔥Offerte attive: SCONTO fino al 77%

Concludiamo la nostra selezione delle migliori VPN del 2024 con IPVanish, che si distingue per la sua capacità di combinare velocità e un ampio numero di server. Si tratta di una scelta ideale per lo streaming e utenti meno esperti grazie alla sua interfaccia semplice.

Le caratteristiche avanzate di IPVanish includono crittografia a 256 bit, supporto ai protocolli principali come OpenVPN, kill switch, protezione DNS/IPv6 e un sistema di offuscamento IP, con lo split tunneling disponibile su Android e Fire Stick. La rete si caratterizza per una velocità elevata e un impatto minimo sul ping, particolarmente vantaggioso per il gaming.

L’app IPVanish è disponibile per Windows, Mac, Android, iOS e Fire TV, con opzioni avanzate per utenti esperti. Per proteggere console o router è necessario utilizzare un router compatibile. La rete di IPVanish comprende oltre 2.200 server in più di 75 località, un’ampia scelta di indirizzi IP per cambiare facilmente l’IP. Alcuni di questi sono presenti anche in Italia, a Milano per la precisione.

Nonostante la sede negli Stati Uniti (paese non sempre rispettoso della privacy), mantiene una politica di no-log, assicurando protezione dal tracciamento. Supporta reti P2P e sblocca efficacemente le principali piattaforme di streaming.

Il supporto clienti è disponibile tramite live chat 24/7, email e telefono, con tutorial utili sul sito ufficiale. Il call center telefonico potrebbe non essere all’altezza degli altri canali.

 

Vale la pena usare una VPN gratis?

L’utilizzo di una VPN gratuita può essere allettante, ma è importante considerare i limiti e le potenziali insidie di queste soluzioni. Queste, pur offrendo un certo livello di privacy e sicurezza, tendono ad avere diverse restrizioni rispetto alle loro controparti a pagamento.

Una di queste è la limitazione della banda e della velocità. Questo significa che la connessione internet potrebbe essere significativamente più lenta, rendendo frustrante lo streaming di video, il download di file o anche la semplice navigazione web. Inoltre, molte opzioni free impongono un limite al traffico dati, il che può essere un grosso svantaggio per chi intende utilizzare una virtual private network frequentemente o per attività che richiedono un alto consumo di dati.

Un altro aspetto da considerare è la sicurezza. Mentre alcune VPN gratuite offrono un livello di protezione adeguato, molte non dispongono delle stesse tecnologie avanzate offerte dai servizi a pagamento. Ciò potrebbe esporre a rischi maggiori di fuga di dati o di attacchi informatici. In termini di privacy, i provider gratuiti in alcuni casi mantengono log delle attività degli utenti o utilizzano i loro dati per fini pubblicitari. Questo va contro uno degli scopi principali dell’uso di uno strumento del genere, che è quello di mantenere la tua attività online privata e anonima.

Nonostante questi limiti, ci sono alcune VPN gratuite che si distinguono per la loro qualità. Servizi come ProtonVPN e Windscribe, ad esempio, offrono un buon equilibrio tra sicurezza e facilità d’uso.

 

Perché utilizzare una VPN?

Una VPN può essere utile per diversi scopi e in diversi contesti, vediamo i principali:

  • Maggiore sicurezza online: cripta il traffico internet, proteggendo i dati da hacker e cybercriminali, specialmente quando ci si connette a reti Wi-Fi pubbliche non sicure.
  • Privacy e anonimato: nasconde l’indirizzo IP reale e la posizione, rendendo più difficile per siti web, inserzionisti e altri tracciare le attività online.
  • Accesso a contenuti geobloccati: permette di accedere a siti web, servizi di streaming e contenuti online che sono altrimenti limitati o bloccati in determinate aree geografiche.
  • Aggirare la censura: utile in paesi con restrizioni internet severe, per superare i blocchi governativi e accedere liberamente a internet (in questo caso bisogna sempre accertarsi che nel Paese d’interesse non sia illegale usare una VPN).
  • Sicurezza nelle transazioni online: offre una maggiore sicurezza negli acquisti o transazioni bancarie online, proteggendo i dati finanziari.
  • Miglioramento della performance di rete: in alcuni casi, una VPN può aiutare a ridurre il ping e migliorare la velocità, specialmente durante il gaming e lo streaming. Questo perché i provider di servizi Internet che tendono a rallentare la connessione quando si guardano video o si gioca online, non possono risalire a queste attività.
  • Sicurezza per i dispositivi mobili: protegge i dati anche tramite dispositivi mobili, essenziale soprattutto quando si è connessi a reti pubbliche.
  • Condivisione di file in sicurezza: permette una condivisione di file sicura e privata, riducendo i rischi associati al trasferimento di dati sensibili.

In sintesi, una virtual private network è uno strumento essenziale per migliorare la sicurezza e privacy online, oltre a offrire una maggiore libertà e flessibilità nella navigazione su Internet.

 

Come scegliere la migliore VPN del momento

Ecco i criteri chiave da considerare per scegliere la migliore VPN adatta alle proprie esigenze e aspettative. Vediamoli nel dettaglio.

1. Caratteristiche tecniche e funzionalità

Le caratteristiche tecniche e funzionalità giocano un ruolo cruciale. Una funzione essenziale è il kill switch, che garantisce la disconnessione automatica da internet in caso di caduta della connessione, proteggendo così privacy. Lo split tunneling è importante per selezionare quali app devono usare la VPN e quali no, ottimizzando così la velocità e l’efficienza della connessione. Alcuni provider offrono anche la doppia VPN, che cripta i dati due volte per una sicurezza aggiuntiva. Altri elementi da considerare includono la varietà di protocolli di sicurezza supportati, la presenza di server in diverse località per accedere a contenuti globali.

2. Prestazioni e velocità

Una VPN ideale dovrebbe offrire una velocità di download elevata, cruciale per lo streaming di video in alta definizione, il download di file pesanti e la navigazione fluida su internet. Anche la velocità di upload è importante, specialmente per chi condivide file frequentemente o partecipa a videoconferenze. Il ping, ovvero il tempo di risposta del server, è un altro fattore da valutare, in particolare per gli appassionati di gaming online, dove un ping basso è sinonimo di una migliore esperienza di gioco. Altri fattori sono la stabilità della connessione, che dovrebbe essere priva di interruzioni o cali di velocità improvvisi, e la capacità della VPN di gestire il traffico ad alta velocità senza compromettere la sicurezza. Una virtual private network che bilancia efficacemente queste caratteristiche garantirà un’esperienza online ottimale, sia in termini di prestazioni che di sicurezza.

3. Sicurezza e privacy

Dal punto di vista di sicurezza e privacy, una caratteristica fondamentale è la politica di no-log, che assicura che la VPN non registri né conservi nessun dato di navigazione, garantendo così l’anonimato online. Altre funzionalità importanti sono blocchi efficaci alla pubblicità e ai malware, che non solo migliorano la sicurezza ma anche l’esperienza di navigazione, liberandola da interruzioni indesiderate e potenziali minacce. Inoltre, la presenza di una crittografia robusta è essenziale per proteggere i dati trasmessi da e verso i tuoi dispositivi, mentre funzioni come il kill switch automatico prevengono la perdita accidentale di dati in caso di disconnessione dalla VPN. Da considerare anche la protezione contro i leak DNS e IPv6, che impediscono la fuga accidentale di informazioni sull’indirizzo IP reale.

4. Assistenza clienti

Altro criterio fondamentale è l’assistenza clienti, soprattutto per chi è alle prime armi con il mondo delle reti virtuali private. Una rete che offre un’ampia gamma di canali di supporto, come chat dal vivo, e-mail e assistenza telefonica, è spesso preferibile, poiché garantisce aiuto immediato e personalizzato. È importante anche verificare la disponibilità di queste risorse in italiano, per assicurarsi di ricevere supporto nella propria lingua madre, facilitando la comprensione e la risoluzione dei problemi.

Per i principianti, i provider che offrono guide dettagliate, FAQ e tutorial video sono particolarmente utili. Queste risorse possono aiutare gli utenti meno esperti a configurare la VPN, a comprendere le sue funzionalità e a risolvere problemi comuni in modo autonomo. Un servizio clienti reattivo e competente, che risponde rapidamente e fornisce soluzioni efficaci, può fare una grande differenza nell’esperienza complessiva dell’utente.

5. Compatibilità e numero dispositivi

Un provider degno di entrare nella classifica delle migliori VPN del 2024 dovrebbe offrire un’ampia compatibilità con vari sistemi operativi, come Windows, macOS, Linux per i computer, e iOS, Android per i dispositivi mobili. Questo per usare un unico servizio su tutti i device di proprietà.

Oltre ai sistemi operativi, è importante verificare se la rete supporta altri dispositivi come router, smart TV, console di gioco e dispositivi di streaming come Amazon Fire Stick o Apple TV. Questo è particolarmente rilevante per assicurare l’intera rete domestica e godersi contenuti in streaming in modo sicuro e privato.

La capacità di supportare simultaneamente più dispositivi con un singolo account è un altro fattore da considerare.

6. Server

Infine, la qualità e la distribuzione dei server non possono non essere considerati, poiché questi fattori impattano direttamente sulla velocità, stabilità e accessibilità del servizio. Una VPN con un vasto numero di server distribuiti globalmente offre maggiore flessibilità: server vicini per connessioni più veloci e stabili o server di una specifica località.

La presenza di server in diverse parti del mondo è particolarmente importante per coloro che viaggiano frequentemente o che desiderano accedere a contenuti da diverse regioni. Inoltre, la densità dei server in una data area può ridurre il sovraccarico e migliorare la velocità di connessione.

Bisogna sempre considerare se i server sono ottimizzati per specifici usi, come lo streaming, il gaming o il torrenting. I server ottimizzati per lo streaming, ad esempio, possono offrire una migliore esperienza guardando contenuti su piattaforme come Netflix o Hulu, mentre quelli ottimizzati per il P2P sono ideali per il torrenting sicuro.

 

Conclusioni

La guida sulle migliori VPN del 2024 ha fornito un quadro dettagliato su come scegliere una rete e le opzioni disponibili. Il panorama di questi servizi continua a evolversi, con nuove tecnologie e sfide in termini di privacy e sicurezza, perciò è sempre bene rimanere aggiornati.

Sono stati esplorati vari argomenti fondamentali come sicurezza, privacy, velocità, compatibilità con dispositivi, qualità e distribuzione dei server, oltre all’assistenza clienti. È chiaro che non esiste una soluzione unica per tutti; la scelta ideale dipende dalle specifiche esigenze personali o professionali di ciascun utente.

Che si stia cercando una virtual private network per migliorare la sicurezza online, per accedere a contenuti geograficamente limitati, per il gaming, lo streaming o semplicemente per navigare in modo anonimo, è fondamentale riflettere su tutte queste caratteristiche. È bene ricordare che puntare su una VPN di qualità significa investire nella sicurezza digitale e nella libertà online.

Domande Frequenti sulle Migliori VPN

Quali sono le migliori VPN gratis?

Tra le VPN gratuite, ProtonVPN si distingue per i suoi dati illimitati e l’alta sicurezza. Windscribe è un’altra scelta popolare, dal momento che offe una generosa quantità di dati mensili e supportando il torrenting. TunnelBear, nota per la sua facilità d’uso, è ideale per i principianti, sebbene abbia un limite mensile di dati. Hide.me è anche una buona opzione con una discreta quantità di dati gratuiti ogni mese e una politica di no-log. Tuttavia, è importante ricordare che le VPN gratuite possono avere limitazioni rispetto alle versioni a pagamento.

Qual è la VPN più veloce?

ExpressVPN è spesso riconosciuta per le sue eccezionali prestazioni in termini di velocità. Garantisce connessioni rapide e stabili, per questo è una scelta popolare per lo streaming, il gaming e il download. Tuttavia, è importante notare che la velocità di una VPN può dipendere anche dalla tua posizione geografica e dalla rete che si sta utilizzando.

Cosa succede se uso una VPN?

L’uso di una VPN permette di creare una connessione sicura e criptata a un’altra rete su Internet. Questo può aiutarti a proteggere la privacy online, nascondendo il tuo indirizzo IP reale e criptando i tuoi dati. Inoltre, una VPN può permetterti di accedere a contenuti geograficamente limitati, come siti web o servizi di streaming disponibili solo in certi paesi. Tuttavia, l’uso di una VPN può talvolta rallentare la tua connessione a Internet e bisogna tenere presente che non tutti i servizi VPN offrono lo stesso livello di sicurezza e privacy.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti