Sviluppare per SoC ARM: Microsoft fornisce assistenza

Windows on ARM è pronto per l'arrivo dei nuovi Snapdragon X e Microsoft punta sullo sviluppo di un ricco ecosistema di applicazioni compatibili con i dispositivi basati sul design fornito dall'azienda britannica. Cos'è Arm Advisory Service.

A conferma del fermento intorno alla piattaforma ARM in ambiente Windows, Microsoft ha presentato il programma Arm Advisory Service destinato agli sviluppatori. Si tratta di un’iniziativa volta a semplificare lo sviluppo di applicazioni moderne destinate alla piattaforma ARM.

Nei giorni scorsi Qualcomm ha svelato l’arrivo dei nuovi processori Snapdragon X, destinati a PC di ultima generazione basati su architettura ARM in grado di offrire prestazioni ai massimi livelli. Se da un lato, con il suo progetto Apple Silicon, la Mela aveva a suo tempo abbandonato i processori x86 per puntare su SoC di derivazione ARM sviluppati in proprio (anche sui sistemi Mac più recenti), una cosa simile non è mai avvenuta in Windows.

Con Arm Advisory Service, Microsoft dimostra il suo interesse a sostenere la diffusione di dispositivi basati su Windows on ARM, molto probabilmente incentrati proprio sui SoC Snapdragon X che vedranno la luce nel 2024. Il duo Wintel (Windows più Intel) sembrava e sembra ancor oggi indissolubile, ma Microsoft si conferma disposta a cercare nuovi partner e imboccare nuove strade. Lo sbarco di ARM in Windows non ha mai funzionato fino ad oggi, ma il lavoro svolto con Windows on ARM e la potenza degli Snapdragon X potrebbe far diventare il 2024 anno della consacrazione dei PC ARM Windows. Come spesso sostenuto in passato dalla stessa Qualcomm.

Sviluppare per SoC ARM: cos’è il servizio di consulenza Microsoft

Mike Adams, vice presidente corporate della divisione Customer Experience Engineering Microsoft, spiega che obiettivo di Arm Advisory Service è quello di aiutare gli sviluppatori a creare app ottimizzate per la piattaforma ARM. I SoC ARM sono noti per coadiuvare il funzionamento dei dispositivi portatili leggeri e compatti, con connettività veloce, durata prolungata della batteria e funzionalità avanzate per quanto riguarda fotocamera e audio.

Il servizio di consulenza messo a disposizione da Microsoft per realizzare app per SoC ARM è gratuito. Tenuto presente quanto descritto in apertura, l’azienda di Redmond ha infatti tutto l’interesse di sostenere lo sviluppo di ecosistema attivo su Windows on ARM. Secondo le previsioni di Counterpoint, la quota di mercato di ARM quasi raddoppierà dal 14% al 25% entro il 2027. Ciò sottolinea l’importanza per gli utenti di poter disporre di applicazioni compatibili per Windows su architettura ARM.

Nonostante la percezione diffusa che lo sviluppo di app per Windows su architettura ARM sia complesso, Microsoft sottolinea che realizzare applicazioni compatibili con i SoC ARM è più semplice di quanto si pensi. Il nuovo servizio è finalizzato a fornire assistenza agli sviluppatori proprio in questo senso.

Adams ha aggiunto che Microsoft ha collaborato con gli sviluppatori per oltre 3 anni, condividendo suggerimenti e migliori pratiche. Il nuovo servizio offre workshop tecnici, suggerimenti sulle funzionalità della piattaforma e assistenza nella correzione di problemi durante la creazione di app destinate ai sistemi ARM per una platea molto più estesa di programmatori.

La nota pubblicata dall’azienda guidata da Satya Nadella contiene alcune testimonianze positive di ISV (Independent Software Vendor) come Zscaler e Absolute, che hanno già beneficiato del supporto Microsoft nello sviluppo di applicazioni native per l’architettura ARM.

L’immagine in apertura è tratta dal post pubblicato da Microsoft.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti