giovedì 12 gennaio 2017 di Michele Nasi 3983 Letture

AMD Ryzen, i processori che sfidano Intel

Dopo anni di stallo, AMD scommette quest'anno sui suoi nuovi processori Ryzen per scalfire il monopolio di Intel nel mercato desktop e notebook.
Le condizioni perché AMD torni a dare del filo da torcere all'eterna rivale di Santa Clara ci sono tutte e, grazie alle informazioni fornite nei giorni scorsi in occasione del CES 2017, proviamo a fare un resoconto dello "stato dell'arte" di Ryzen.

Proprio in occasione della manifestazione internazionale dedicata all'elettronica di consumo, AMD ha presentato i chipset che saranno utilizzabili insieme con i nuovi Ryzen, processori che al momento presentano tutti 8 o 16 core logici.

Dopo quattro anni durante i quali AMD non ha apportato modifiche di rilievo alla sua gamma di processori FX, l'utenza sta già cominciando a guardare con grande interesse alle CPU Ryzen anche perché - storicamente - AMD è sempre stata molto convincente per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo dei suoi prodotti.

AMD Ryzen, i processori che sfidano Intel

I processori AMD Ryzen sono quanto di meglio la società di Sunnyvale avrà da offrire nei mesi a venire: si tratta di CPU destinate alla fascia più alta del mercato che quindi costeranno non meno di 300-400 euro (ponendosi in concorrenza con i processori the i7-7700K e 6800K di Intel) fino ad arrivare a circa 2.000 euro (si pensi al target dell'Intel Core i7-6950X).


AMD Ryzen, i processori che sfidano Intel

A differenza del chipset X99 di Intel, le memorie DDR4 - nel caso delle CPU Ryzen - potranno operare in modalità dual-channel anche se il balzo in avanti in termini di performance non è certo paragonabile rispetto all'utilizzo del quad-channel.

I chip di AMD lavoreranno a una frequenza di clock pari a 3,4 GHz e saranno tutti sbloccati per consentire le attività di overclocking. In quest'ultimo caso, la limitazione potrà essere rappresentata dal chipset, in particolare quelli meno evoluti come A320, A300 e B300.
Gli A300 e B300, tra l'altro, verranno usati nei Mini PC e non consentiranno di aumentare le frequenze di clock dei processori AMD.


AMD Ryzen, i processori che sfidano Intel

L'offerta in termini di supporto per la connettività degli AMD Ryzen è piuttosto varia. I processori saranno comunque in grado di gestire quattro porte USB 3.0, due SATA, un SSD su interfaccia PCIe x2 oppure una combinazione di quattro piste PCIe per lo storage SATA3/PCIe.
In questo modo sarà possibile usare gli AMD Ryzen su Mini PC e su alcuni notebook come System-on-a-Chip (SoC).

Il resto della connettività sarà gestita dal chipset: si potranno avere fino a due porte USB 3.1 Gen. 2, sei USB 3.0, sei USB 2.0, quattro SATA3, due SATAe, 8 piste PCIe addizionali per lo storage, RAID e CrossFire nel caso dell'X370 (vedere la tabella riportata di seguito).

AMD Ryzen, i processori che sfidano Intel

Oltre a Crossfire, il chipset X370 supporta anche SLI (Scalable Link Interface), entrambe tecnologie per collegare due o più schede video alla scheda madre in modo da combinarne la potenza e produrre un unico segnale video in uscita.
Nel caso del chipset X370, AMD spiega che sarà possibile collegare fino a due schede video in configurazione PCIe x8/x8.

L'architettura AMD Ryzen e le schede madri basate su socket AM4 saranno commercializzate almeno fino al 2020, con una serie di aggiornamenti che si susseguiranno nel corso del tempo.

Diversamente dall'approccio tick-tock di Intel, messo da parte in favore della "strategia PAO" ossia Process-Architecture-Optimization (Intel abbandona l'approccio tick-tock: cosa significa), dove il tick è considerabile come una riduzione (miniaturizzazione) del processo litografico e il tock una modifica dell'architettura, AMD si sarebbe orientata su un tock-tock-tock continuo. Vedremo cosa accadrà nei prossimi mesi.


Nonostante le schede madri socket AM4 per AMD Ryzen presentate fino ad oggi siano 16, i portavoce della società di Sunnyvale confermano che vi sarà un'ampia scelta per tutti i vari chipset.

AMD Ryzen: data di lancio

Quando verranno lanciati sul mercato i processori AMD Ryzen?

Fino a qualche giorno fa il livello di incertezza andava di pari passo con le elevate aspettative che il mercato sembra già riporre su AMD Ryzen.

Stando alle ultime indiscrezioni, l'attesa potrebbe finire già qualche giorno prima del prossimo 3 marzo, data di inizio della GDC (Game Developers Conference) 2017.

L'ipotesi sulla data di lancio di AMD Ryzen dalla lettura del testo di presentazione di una sessione di lavoro che si terrà alla GDC 2017:

AMD Ryzen, i processori che sfidano Intel

Ovviamente, allo stato attuale, non v'è nulla di certo ma è verosimile ipotizzare il lancio di AMD Ryzen entro la fine di febbraio.