Sconti Amazon
mercoledì 6 aprile 2022 di 5235 Letture
Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore

Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore

Una breve guida per la scelta delle casse Bluetooth: le caratteristiche da tenere in considerazione e i prodotti disponibili sul mercato.

Tra i dispositivi che riscuotono un crescente interesse ci sono gli altoparlanti Bluetooth. A parte gli smartphone e i tablet, non si contano i portatili e anche i sistemi desktop che integrano il supporto Bluetooth.

Se state cercando una buona cassa Bluetooth siete certamente alla ricerca di un prodotto versatile, spesso compatto, facile da trasportare e riposizionare dove meglio si crede.

Il mercato offre oggi centinaia di modelli di speaker Bluetooth, alcuni contraddistinti da un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Di seguito offriamo alcuni spunti per scegliere la migliore cassa Bluetooth per le proprie esigenze lasciando poi al lettore ulteriori approfondimenti.

In un altro articolo abbiamo visto cos'è Bluetooth e le differenze con BLE.

Bluetooth è uno standard di connettività wireless punto-punto o punto-multipunto nelle sue versioni più recenti che permette di creare facilmente delle reti personali senza fili (PAN, Personal Area Network).

Bluetooth opera sulla frequenza dei 2,4 GHz e permette la trasmissione di una quantità limitata di informazioni: la larghezza di banda è limitata (fino a 2,1 Mbps) ma è più che sufficiente per trasmettere audio in alta qualità. Ne abbiamo parlato nell'articolo sul significato di bitrate.

Basti pensare che alla massima qualità sonora i brani musicali su Spotify possono essere trasmessi con un bitrate pari a 320 kbps ovvero 0,32 Mbps.

Bluetooth 5.0 è l'ultima versione delle specifiche, pubblicate nel 2017, che permette appunto il trasferimento di poco più di 2 Mbps quando si utilizza il profilo a bassa energia BLE (Bluetooth Low Energy). Lo standard supporta velocità di trasferimento più elevate pagando lo scotto di un maggiore consumo energetico, cosa non possibile nel caso delle casse Bluetooth.

I dispositivi audio Bluetooth possono consentire l'utilizzo di uno o più profili che determinano la tipologia di dati scambiabili con il dispositivo accoppiato. I profili Bluetooth abitualmente usati i dispositivi audio sono i seguenti. Va tenuto a mente che è possibile attivare un solo profilo alla volta.

  • A2DP (Advanced Audio Distribution Profile). Determina come le informazioni audio vengono scambiate tra i dispositivi, in modo unidirezionale e con due canali stereo.
  • AVRCP (Audio Video Remote Control Profile). Permette al dispositivo di controllare il flusso audio che riceve dal dispositivo accoppiato tramite un apposito protocollo. A seconda della versione implementata, di solito la 1.6 sui modelli recenti, è possibile gestire la riproduzione del flusso sonoro, metterlo in pausa, arrestarlo, ottenere i metadati del brano in riproduzione o anche la copertina dell'album.
  • HSP (Handset Profile). Utilizzato per le funzionalità vivavoce. Si limita alla ritrasmissione del suono a un solo canale.
  • HFP (Handsfree Profile). Lo speaker che supporta HFP dispone di un microfono integrato che può essere sfruttato per rispondere alle chiamate in arrivo sullo smartphone accoppiato. Diversamente da HSP, il profilo HFP può essere usato per mettere una chiamata in attesa o per richiamare un contatto.

Il profilo A2DP stabilisce quali formati e codec possono essere utilizzati per inviare dati sul canale audio. I più usati sono SBC (Bluetooth standard) ovvero il codec A2DP predefinito (bitrate massimo pari a 328 kbps a 44,1 kHz; compressione dei dati con una qualità del segnale scarsa); aptX ovvero un codec Qualcomm basato su un formato di compressione audio proprietario e su algoritmi che permettono un suono di qualità superiore (bitrate fino a 576 kbps); AAC (Advanced Audio Coding), uno standard di compressione audio ISO/IEC usato principalmente al di fuori dei device wireless (non è molto usato nei dispositivi Bluetooth); LDAC (), protocollo Sony che permette di permette di ascoltare brani musicali Hi-Res con qualità fino a 96 kHz/32 bit con una larghezza di banda massima pari a 990 kbps.

Come scegliere una cassa Bluetooth

Dicevamo nell'introduzione che di speaker Bluetooth ne esistono per "tutti i gusti": alcuni cercano un prodotto che disponga anche di un jack cuffia da 3,5 mm, ad altri non interessa ed è sufficiente il collegamento wireless.

Chi cerca un altoparlante wireless da usare solo in ambienti chiusi può ignorare le casse Bluetooth impermeabili, requisito quasi indispensabile per chi ama le escursioni e desidera un prodotto da applicare sullo zaino. In questo caso non si può prescindere neppure dalla presenza di una batteria capiente.

Ovviamente una batteria "generosa" in termini di capacità implica che il dispositivo Bluetooth sarà più pesante e più scomodo da portare in giro.

La durata della batteria indicata dal produttore è basata su un livello sonoro "normale": se si ascoltasse la musica a tutto volume, l'autonomia risulterà significativamente inferiore.

Alcuni altoparlanti possono ricaricare altri dispositivi attraverso la porta USB, consente di rispondere alle chiamate dallo smartphone accoppiato (è presente anche un microfono) e gestire la riproduzione musicale con il passaggio da una "traccia" all'altra.

Tra le altre caratteristiche da prendere in considerazione il design complessivo, la resistenza agli urti, la presenza di connettività aggiuntiva (WiFi, NFC,...).

L'accoppiamento tra dispositivi viene spesso semplificato con l'uso di NFC: non è necessario andare nelle impostazioni per farlo manualmente.

Rinunciando alle caratteristiche aggiuntive è possibile trovare modelli più economici che si concentrano sulla funzione base ovvero riprodurre l'audio inviato tramite Bluetooth dal dispositivo collegato.

Non abbiamo menzionato l'aspetto più importante ovvero la qualità sonora: le casse Bluetooth più piccole di solito includono solo un altoparlante, mentre quelli più grandi possono anche includere subwoofer, tweeter oppure uno o più diffusori passivi per migliorare la qualità del suono.

Un diffusore passivo necessita di un segnale audio già amplificato e si limita a trasformare l'energia elettrica di questo segnale in onde sonore. Di contro un diffusore attivo integra anche un amplificatore.

Le migliori casse Bluetooth con funzionalità avanzate

Uno dei prodotti più convincenti disponibili sul mercato è JBL Clip 4. Resistente alla polvere e all'acqua (certificazione IP67) questa cassa Bluetooth portatile dispone di un moschettone in modo tale da essere applicata facilmente su zaini e borse. Pesa circa 240 grammi, supporta le specifiche Bluetooth 5.1 e assicura una risposta in frequenza tra 100 e 20.000 Hz.

La batteria da 3,88 Wh fornisce 10 ore di autonomia secondo il produttore e impiega 3 ore per caricarsi completamente da zero. Il costo in promozione non supera i 46-50 euro.

Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore

Speaker Bluetooth di fascia premium

Gli altoparlanti Bluetooth di classe premium sono tra i migliori che si possono trovare sul mercato.

Dispongono dei migliori speaker che si possono trovare in questa tipologia di prodotti e hanno uno o più altoparlanti dedicati per le varie gamme di frequenze. Possono anche avere altre caratteristiche come l'impermeabilità, la capacità di registrazione audio o altre funzioni inserite dal produttore che vuole differenziarsi rispetto alla concorrenza.

JBL Charge 5 costa circa 150 euro ed è un dispositivo impermeabile e resistente alla polvere (certificato IP67).

La cassa misura 223 x 97 x 94 mm e ha una potenza di uscita pari a 40W. Compatibile Bluetooth 5.1, utilizza un connettore USB Type-C per la ricarica e una batteria con un'autonomia fino a 20 ore. Grazie alla batteria da 7.500 mAh può ricaricare altri dispositivi attraverso la porta USB Type-A.

Per ricaricare la batteria ci vogliono circa 4 ore mentre il peso è di poco inferiore a 1 kg.

Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore

Molto interessante è il Sony SRS-XB33 che può connettersi a un massimo di tre dispositivi via Bluetooth e dispone del supporto NFC per un'associazione rapida.

Un secondo SRS-XB33 può essere eventualmente abbinato per creare una configurazione stereo mentre fino a 10 altoparlanti possono essere accoppiati per abilitare la "modalità party": in questo modo i dispositivi potranno modificare automaticamente l'illuminazione integrata e suonare simultaneamente i brani musicali senza latenze.

SRS-XB33 ha una durata massima della batteria di 24 ore e un design compatto (pesa circa 1,1 kg).

È compatibile con il codec LDAC, tecnologia di codifica audio proprietaria Sony che permette la trasmissione di audio in alta qualità. Il prezzo si aggira intorno ai 100 euro in promozione.

Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore

Sony propone anche la variante SRS-XB43: più grande e più pesante (circa 3 kg) della precedente mantiene la stessa qualità del suono con due altoparlanti per i bassi e due per gli alti ma ha un'autonomia migliore a volume normale e rende i bassi in modo più convincente. Si trova a circa 150 euro in offerta su Amazon Italia.

Un altro prodotto che non è possibile non citare è Ultimate Ears Boom 3. Di piccole dimensioni, 184 x 73 x 73 mm, assicura una buona potenza e qualità sonora grazie ai due driver da 44 mm 9W e ai due diffusori passivi della stessa dimensione.

Compatibile con Bluetooth 4.2 così come con NFC per l'accoppiamento rapido, Boom 3 presenta un design antiurto e impermeabile. La batteria dura fino a 15 ore circa. Al momento si trova su Amazon Italia a partire da 118 euro.

Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore

Segnaliamo inoltre JBL Flip 5, disponibile a meno di 100 euro. Assicura l'impermeabilità IPX7 e può quindi essere immerso in acqua. La batteria da 4.800 mAh fornisce un'autonomia fino a 12 ore e impiega 2,5 ore per ricaricarsi completamente tramite porta USB Type-C.

Include un trasduttore da 20W mentre la risposta in frequenza è tra 70 e 20.000 Hz con un rapporto segnale-rumore pari a oltre 80 dB.

Questo modello utilizza Bluetooth 4.2 e non include un microfono: non può essere quindi utilizzato a mani libere o per l'attivazione di assistenti digitali.

I migliori speaker Bluetooth economici

Tra gli altoparlanti Bluetooth più economici che offrono comunque buone prestazioni citiamo Energy Sistem Urban Box 2 che integra due speaker da 10W, supporto Bluetooth 5.0, batteria da 1200 mAh che dura fino a 12 ore (si ricarica in 3 ore), risposta in frequenza 100-18.000 Hz, microfono incorporato, lettore SD e micro SD, radio FM. Misura 160 x 69 x 69 mm e pesa 450 grammi. Costa poco meno di 25 euro, quasi regalato.

Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore

Valido in questa fascia di prezzo il JBL Go 3, un modello compatto e semplice che assicura una qualità sonora decente e una durata stimata della batteria pari a circa 5 ore di utilizzo (ricarica in 2,5 ore mediante connessione USB Type-C).

La risposta in frequenza è tra 180 e 20.000 kHz: i bassi non si sentiranno del tutto ma è un modello economico che si può portare ovunque. Gli altoparlanti sono indicati come da 4,2W. Il prezzo? Circa 32 euro.

Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore

Tra gli economici merita una menzione anche Sony SRS-XB13, un altoparlante con una risposta in frequenza tra 20 e 20.000 Hz. Utilizza Bluetooth 4.1 e include un microfono per l'uso a mani libere con uno smartphone accoppiato. È certificato IP67 e dispone di una batteria che assicura fino a 16 ore di autonomia (si ricarica tramite una porta USB Type-C). Costa circa 35 euro.

Mini speaker Bluetooth

Esistono in commercio modelli di altoparlanti Bluetooth che possono essere portati ovunque grazie alle loro piccole dimensioni. Non offrono ampia autonomia e la potenza è generalmente scarsa ma sono adatti nei casi in cui si apprezza la comodità di avere in tasca un altoparlante senza fili compatto e pronto per l'uso.

Sonic Boost 210 è un piccolo altoparlante che misura 80 x 80 x 35 mm e che pesa 120 grammi. Offre un buon volume massimo e una qualità sonora più che onesta anche se la durata della batteria non supera le 4 ore con una ricarica completa in 2 ore. Ha un microfono e può essere utilizzato per attivare Google Assistant, Alexa e Siri. Costa appena 25 euro circa.

Citiamo infine Anker SoundCore Mini che per poco più di 22 euro in offerta dispone di uno speaker principale da 5W e di un subwoofer passivo.

Integra un microfono e i pulsanti di riproduzione e gestione del volume, oltre a radio FM, lettore di schede micro SD e un'uscita audio da 3,5 mm.


Buoni regalo Amazon
Cassa Bluetooth: come scegliere la migliore - IlSoftware.it