39772 Letture
Copertura fibra TIM: gli strumenti più utili per le verifiche

Copertura fibra TIM: gli strumenti più utili per le verifiche

Come verificare la copertura fibra TIM a livello di centrale e di armadio stradale. I migliori servizi e le app.

Rispetto alla connettività ADSL, che nei migliori casi non permette di spingersi oltre i 20 Mbps in downstream, la fibra ottica consente di compiere un bel balzo in avanti sia in termini di banda che di latenza.
Sebbene dal punto di vista commerciale non si possa più usare il termine fibra per le offerte che prevedono l'utilizzo dell'architettura FTTC (Fiber-to-the-Cab; la fibra arriva fino all'armadio stradale mentre per l'ultima parte si prosegue con il tradizionale doppino telefonico in rame) - a tal proposito vedere l'articolo Copertura fibra, tra bollini e corretto utilizzo del termine -, anche questo tipo di connessioni offrono prestazioni superiori ad ADSL.
Oltre alla banda in downstream (da 30 Mbps a 1 Gbps) le connessioni in fibra offrono molta più banda anche in upstream rispetto alle ADSL (da 3 Mbps a salire).

Mentre la "rete alternativa" di Open Fiber è in corso di sviluppo (in questo caso si parla sempre di connessioni FTTH a 1 Gbps messe a disposizione agli utenti finali da parte degli operatori di telecomunicazioni con cui Open Fiber ha stretto accordi commerciali), TIM prosegue con l'adeguamento di centrali e armadi stradali.


Copertura fibra TIM: come stabilire le aree coperte e quelle che verranno raggiunte in futuro

Come fare per verificare la copertura della fibra TIM?
In passato abbiamo via a via pubblicato diversi strumenti: riuniamo qui quelli più utili per controllare quali zone sono già raggiunte dalla fibra e quali lo saranno in futuro.

- Verifica della copertura fibra TIM (FTTC) con il portale LIDO "Toscanini"
Un ottimo punto di partenza è il portale LIDO di TIM: raggiungibile a questo indirizzo, permette di scoprire - digitando il proprio numero telefonico o quello di un'utenza limitrofa - se sia disponibile o meno la connettività FTTC.

- Planetel: per controllare la copertura fibra TIM su indirizzo
Visitando questa pagina e inserendo l'indirizzo di proprio interesse è possibile controllare l'effettiva disponibilità della fibra. Colorazioni differenti indicano quando la connettività in fibra è disponibile, non disponibile oppure se la copertura fosse pianificata.
L'eventuale riferimento alla pianificazione ha valenza per il singolo armadio stradale: può infatti capitare che altri armadi siano già raggiunti dalla fibra mentre quello sul quale è attestata l'utenza corrispondente all'unità immobiliare specificata non lo sia ancora.

Il servizio di Planetel indica la velocità di trasferimento dati che è lecito attendersi in downstream e in upstream una volta attivata la connessione in fibra.
Il valore (di solito calcolato per difetto) viene stimato prendendo in esame la distanza dell'utenza dall'armadio stradale e quella dell'armadio stradale dalla centrale.
Nell'articolo Mappa centrali Telecom e armadi stradali abbiamo descritto quanto la distanza incida negativamente sulle prestazioni ottenibili in fase di trasferimento dati.

Dal report di Planetel consigliamo di estrapolare, oltre alle velocità stimate, l'identificativo dell'armadio stradale sul quale è attestata l'utenza. Il codice che compare dopo il simbolo "_" accanto alla voce "id", corrisponde a quanto figura sull'adesivo applicato sull'armadio di strada.

Copertura fibra TIM: gli strumenti più utili per le verifiche

Infine, suggeriamo di annotare anche l'identificativo della centrale di appartenenza che compare sotto la dizione "centrale" in corrispondenza della voce Codice CLLI.

- Fibrapp: per controllare pianificazioni di copertura e tipologia di rete alla quale si è collegati (elastica o rigida)
Esattamente come il servizio di Planetel, anche Fibrapp - eccellente applicazione per i dispositivi Android - consente di verificare la distanza di un'utenza dall'armadio stradale e dalla centrale. La ricerca si concretizza anche in questo caso per indirizzo.

Diversamente rispetto a Planetel, però, Fibrapp indica l'eventuale pianificazione della copertura TIM anche per le centrali (che in questo caso vengono riportate con il colore giallo).

Copertura fibra TIM: gli strumenti più utili per le verifiche

Poco più sotto, nella schermata dei risultati della ricerca, Fibrapp riporta l'identificativo dell'armadio stradale che dovrà corrispondere a quello desunto in precedenza attraverso un'interrogazione sul servizio Planetel.
Toccando FTTC (ove disponibile) oppure ADSL ETH o ADSL ETH, è possibile sapere se l'utenza corrispondente all'indirizzo specificato fosse attestata su rete elastica oppure su rete rigida (voce Tipologia collegamento).

Copertura fibra TIM: gli strumenti più utili per le verifiche

La rete rigida, come spiegato nell'articolo Rete rigida: cos'è e perché le prestazioni della connessione sono inferiori, non permette di raggiungere le stesse performance ottenibili con la connessione alla rete elastica.

Per poter attivare la connessione in fibra FTTH/FTTC, è indispensabile che la corrispondente voce sia evidenziata con il colore verde.
Nel caso di FTTC, quindi, è fondamentale che sia stato raggiunto con la fibra l'armadio stradale d'interesse.
L'applicazione indica inoltre se fosse possibile attivare una connessione FTTC a 30, 100 o 200 Mbps in downstream (ad esempio la presenza dell'etichetta 200M / 20M sta a significare che si può attivare un collegamento a 200 Mbps in downstream e 20 Mbps in upstream).


Per approfondire il funzionamento di Fibrapp suggeriamo la lettura dell'articolo Copertura fibra ottica e distanza dal cabinet stradale con un'app.

- FibraClick: le informazioni sulle centrali e sugli armadi stradali raggiunti dalla fibra ottica o in pianificazione con un solo clic
Molto simile a Fibrapp, l'applicazione web FibraClick è fruibile da browser senza installare alcunché in locale: basta collegarsi con questa pagina e introdurre, nella casella di ricerca, il nome del comune d'interesse.

Per ciascun ogni comune, FibraClick offrirà la lista delle centrali già raggiunte; scegliendo una centrale si potranno conoscere gli armadi stradali coperti, pianificati o saturi (in rosso, non sono disponibili porte libere o la banda disponibile è esaurita).

Il pallino accanto al numero di un armadio sta ad indicare che, rispetto all'aggiornamento precedente dei dati (solitamente la settimana precedente), c'è stata una variazione.
Ciò può significare che l'armadio fa parte di una nuova pianificazione; che è stato raggiunto dalla fibra (attivato); che la pianificazione è stata sospesa o rimandata; che l'armadio è saturo. Cliccando sulla riga corrispondente al singolo armadio, FibraClick offre informazioni aggiuntive sulla variazione.

Tutti i dettagli su FibraClick sono disponibili nell'articolo Copertura fibra: ecco quella attuale e pianificata

I dati forniti dalle varie app sono attendibili perché risultato di un'elaborazione automatica sul contenuto degli fogli elettronici aggiornati pubblicati a cadenza settimanale da TIM a questo indirizzo.
Nulla vieta di consultarli manualmente effettuandone il download in proprio.


Copertura fibra TIM: gli strumenti più utili per le verifiche - IlSoftware.it