5752 Letture
Download del browser Edge basato su Chromium: disponibile l'anteprima

Download del browser Edge basato su Chromium: disponibile l'anteprima

Microsoft rilascia le versioni di anteprima del nuovo browser Edge basato su Chromium: come provarlo in Windows 10 in vista dell'arrivo su Windows 7, Windows 8.1 e macOS X.

Microsoft ha appena reso disponibili le versioni di anteprima del browser Edge basato sul motore opensource di Chromium. Scaricabili gratuitamente da questa pagina, le preview del nuovo Edge saranno suddivise in tre canali: le "beta" saranno le release più mature, in Dev saranno raccolte settimanalmente le migliori versioni giornaliere mentre nel canale Canary debutteranno quelle potenzialmente più instabili.

Download del browser Edge basato su Chromium: disponibile l'anteprima

Allo stato attuale i vari "assaggi" di Edge potranno essere scaricati soltanto sui sistemi Windows 10 ma i portavoce Microsoft hanno già chiarito che il nuovo browser sarà disponibile anche per Windows 7, Windows 8.1 e macOS X.


Dall'azienda di Redmond si fa inoltre presente che non soltanto le versioni di Edge per Linux saranno disponibili in un secondo tempo ma il nuovo browser sbarcherà anche su Windows 10 on ARM.
Microsoft starebbe infatti lavorando spalla a spalla con gli ingegneri di Google per portare Edge sulla piattaforma ARM. Non soltanto Edge ma anche Chromium e tutti i browser basati su di esso potranno funzionare nativamente su Windows 10 on ARM.

Microsoft consente di installare simultaneamente più versioni di Edge provenienti da canali differenti: in questo modo gli utenti possono provarne le caratteristiche, metterne a confronto il comportamento e inviare eventuali feedback.
Il consiglio è quello di evitare l'installazione delle versioni di anteprima di Edge sulle macchine adoperate per scopi produttivi (anche se sulla carta non dovrebbero esserci problemi). Meglio comunque usare sistemi di test o macchine virtuali.


La prima versione del canale Canary che Microsoft ha pubblicato ha il numero di release 75.0.121.1.

Va detto che per quanto riguarda le macchine Windows 7 e Windows 8.1, Microsoft sta bloccando soltanto il download di Edge ma la procedura di installazione funziona senza problemi anche su tali sistemi. Per provare le versioni Canary e Dev di Edge su Windows 7 o Windows 8.1 basta scaricare il file d'installazione da un'installazione di Windows 10 oppure modificare lo user agent con cui si presenta il browser web.

Sync, una delle funzionalità principali del nuovo corso di Edge, non è ancora funzionante, almeno per adesso: sarà comunque compatibile soltanto con gli account utente Microsoft. In una fase iniziale supporterà solo la sincronizzazione dei siti web preferiti; successivamente sarà possibile aggiornare cronologia, password e informazioni inserite nei moduli online su tutti i propri dispositivi.
Altre caratteristiche che non funzionano sono il Media casting e il controllo ortografico.

Le estensioni sono installabili in Edge utilizzando il Microsoft Store: la scelta è per il momento piuttosto limitata. Digitando edge://extensions è comunque possibile attivare l'impostazione che consente il caricamento delle estensioni dal Web Store di Chrome.
Scrivendo edge://settings/downloads è possibile indicare ad Edge di chiedere sempre la cartella in cui si desidera che i file scaricati vengano salvati.

La combinazione di tasti MAIUSC+ESC consente, così come avviene in Chromium e in Chrome, di aprire il Task manager interno del browser.
Per quanto riguarda i plugin è immediato verificare come il nuovo Edge supporti i siti che utilizzano i DRM Google Widevine così come Microsoft PlayReady.

A questo indirizzo le caratteristiche di Chromium che i tecnici Microsoft hanno rimosso dal nuovo Edge.

Download del browser Edge basato su Chromium: disponibile l'anteprima