10029 Letture
Edge Chromium in versione stabile: le principali novità

Edge Chromium in versione stabile: le principali novità

Edge Chromium compatibile con Windows 10, Windows 7, Windows 8.1, Windows Server e macOS rilasciato oggi in versione stabile. Ecco quali sono le migliori funzionalità che integra.

Come preannunciato alcune settimane fa, quest'oggi Microsoft ha rilasciato la versione stabile del suo nuovo browser Edge basato su Chromium.
La distribuzione è al momento in corso e non tutti gli utenti potrebbero ancora veder comparire Edge Chromium nella finestra di Windows Update.
Se si volesse installare manualmente Edge Chromium in versione stabile in italiano basta cliccare su questo link e scegliere il sistema operativo d'interesse.

Per impostazione predefinita, installando Edge Chromium attraverso Windows Update, esso sostituirà il vecchio Microsoft Edge di Windows 10. Per evitare questo comportamento Microsoft mette a disposizione questo file e spiega che, in alternativa, si può creare un valore DWORD DoNotUpdateToEdgeWithChromium impostandolo a 1 all'interno della chiave HKLM\SOFTWARE\Microsoft\EdgeUpdate del registro di sistema. In questo modo il vecchio Edge basato sui motori di rendering EdgeHTML e Chakra sarà conservato accanto al nuovo Edge Chromium.

Il nuovo Edge Chromium in versione stabile non è compatibile solo con Windows 10 ma anche con Windows 8.1 e Windows 7, quest'ultimo non più supportato dal 14 gennaio 2020. Nonostante Windows 7 non riceva più aggiornamenti di sicurezza in via ufficiale, Microsoft ha ufficialmente confermato che Edge Chromium continuerà a funzionare su tale sistema operativo. Non c'è una data precisa ma fonti vicine a Microsoft suggeriscono che gli utenti di Windows 7 potranno installare Edge Chromium fino al 15 luglio 2021 e continuare a ricevere aggiornamenti e patch di sicurezza per il browser Microsoft, esattamente come accade per Google Chrome: Windows 7: Chrome continuerà ad essere supportato fino a luglio 2021.

Le migliori caratteristiche di Edge Chromium

L'interfaccia utente di Edge Chromium è stata completamente ridisegnata rispetto al vecchio Edge: appare più fresca, moderna, con tanti elementi che guardano all'impostazione scelta in Google Chrome.


La pagina delle impostazioni (edge://settings) consente di gestire i profili utente, la sincronizzazione dei propri dati con i server cloud di Microsoft, di accedere al password manager integrato, di inserire e gestire metodi di pagamento per gli acquisti online, indirizzi e così via.

Edge Chromium in versione stabile: le principali novità

Tante opzioni sono incentrate sulla protezione della privacy durante la navigazione sul web, sulla personalizzazione del browser con l'applicazione di temi e la scelta del contenuto della pagina Nuova scheda, sulle autorizzazioni eventualmente concesse a siti e applicazioni web, sull'impostazione del percorso di download (con la possibilità di richiedere conferma prima dell'avvio di ciascun download), su lingue e stampanti.
Cliccando su Sistema, si può definire se usare l'accelerazione hardware ove possibile e se consentire l'esecuzione di app in background anche quando Edge Chromium è chiuso.

Edge Chromium in versione stabile: le principali novità

I profili utente sono senza dubbio una delle migliori caratteristiche di Edge Chromium. L'utilizzo del browser può essere condiviso con altre persone senza la necessità di creare ulteriori account utente in Windows.
Poiché i profili tengono separate le informazioni personali (lista dei siti preferiti, password, informazioni sui pagamenti, indirizzi, cronologia, estensioni e altre impostazioni), è possibile utilizzarli per mantenere separate tutti i contenuti personali da quelli lavorativi.
Per impostazione predefinita, il browser crea automaticamente un profilo, ma è sempre possibile utilizzare le impostazioni del browser per gestire, aggiungere o rimuovere i profili.

Edge Chromium supporta due tipi di profili: si può creare un profilo locale (le impostazioni saranno disponibili solo sul dispositivo in uso) oppure un profilo cloud collegando il proprio account Microsoft. Questa seconda tipologia di profilo consentirà di eseguire il backup online delle impostazioni e di sincronizzare i dati tra i vari dispositivi che si posseggono.


Con il lancio di Edge Chromium Microsoft ha voluto evitare gli errori commessi in passato. La storia insegna infatti che un prodotto non in grado di poter contare su un ecosistema ampio e articolato è condannato a vita breve.
Così, Edge Chromium utilizza il Microsoft Store per attingere a un insieme di estensioni approvate e certamente compatibili con il nuovo browser (digitare edge://extensions nella barra degli indirizzi e cliccare su Ottieni estensioni da Microsoft Store) ma attivando l'opzione Consenti estensioni da altri archivi nella stessa finestra, è possibile installare le estensioni contenute nel Chrome Web Store di Google.

Edge Chromium in versione stabile: le principali novità

Come Google Chrome, anche Edge Chromium supporta le PWA (Progressive Web Apps): i siti web compatibili possono trasformarsi in app avviabili dal menu Start di Windows e dalla barra delle applicazioni. È sufficiente fare clic sul pulsante "..." in alto a destra quindi su App e infine su Installa il sito come un'app.

Edge Chromium in versione stabile: le principali novità

Edge Chromium integra un lettore di documenti PDF che differisce un po’ rispetto a quello normalmente presente nei browser concorrenti.
Il lettore PDF di Edge Chromium può essere ad esempio utilizzato per evidenziare, cerchiare e colorare i testi, con la possibilità di salvare il documento così ottenuto come file a sé.


Edge Chromium in versione stabile: le principali novità

Particolarmente apprezzabili nel nuovo browser Edge sono le Raccolte, nuova funzionalità che permette di semplificare la raccolta di immagini, testi, video e qualsiasi materiale. Trascinandoli e rilasciandoli nel gruppo Raccolte si potranno organizzare tutte le informazioni trovate sul web per poi adoperarle ad esempio con i vari programmi della suite Microsoft Office.
Se si utilizza il browser web per il lavoro o per la scuola, Raccolte risulterà certamente utile. Così come se si dovessero raccogliere informazioni su un prodotto, radunare idee per attività di brainstorming, elaborare piani per la didattica, organizzare viaggi e così via.


La funzione Raccolte non è ancora disponibile in tutte le installazioni di Edge Chromium ma lo sarà a breve: controllare la presenza della voce nel menu principale del browser, in alto a destra.

Edge Chromium è già in grado di trasmettere contenuti multimediali ai dispositivi collegati in rete locale come le chiavette Chromecast di Google (voce Trasmetti elementi multimediali a dispositivo; compare anche cliccando con il tasto destro sulla pagina web) e a breve si arricchirà della funzione Immersive reader, per ottenere una versione "stampabile" della pagina in corso di visualizzazione privata di qualunque elemento non strettamente indispensabile: vedere anche Stampare pagine web senza pubblicità, immagini e sfondi (la modalità lettura di Chrome è stata temporaneamente rimossa).

Sebbene Edge Chromium sia disponibile in versione stabile, in italiano, come download a sé (cliccare su questo link), è altamente probabile che esso possa diventare il browser predefinito in Windows 10 20H1 (versione 2004) ovvero nel prossimo feature update per Windows 10 che dovrebbe debuttare intorno ad aprile 2020.

Infine, sebbene Edge Chromium utilizzi per default Bing, è possibile modificare il motore di ricerca predefinito digitando edge://settings/search nella barra degli indirizzi del browser quindi scegliendo ad esempio Google dall'apposito menu a tendina.

Edge Chromium in versione stabile: le principali novità