41620 Letture

Eseguire una macchina virtuale VMware Windows 7 con Oracle VirtualBox

L'operazione di "conversione" di una macchina virtuale da un formato a l'altro non è sempre semplice. Nel precedente nostro articolo (ved. questa pagina), abbiamo illustrato la procedura che è possibile seguire per eseguire una macchina virtuale VMware (formato .VMDK) Windows XP con il software Oracle VirtualBox.
Riprendiamo l'argomento presentando l'approccio che abbiamo utilizzato per "migrare" una macchina virtuale Windows 7.

Copiando, da VMware, il file con estensione .VMDK, ed utilizzandolo come disco fisso virtuale di una macchina VirtualBox, siamo infatti incorsi – durante la fase di boot – in una schermata blu recante l'errore (0x0000007B INACCESSABLE_BOOT_DEVICE). La comparsa dell'errore (che genera una sorta di riavvio infinito della macchina virtuale Windows 7) è dovuto alla diversa configurazione dei controller hardware virtuali utilizzati, da un lato, nelle soluzioni per la virtualizzazioni di VMware e dall'altro in VirtualBox.

Come primo passo, è bene controllare – previo riavvio del sistema – che il BIOS del proprio personal computer consenta l'abilitazione delle estensioni VT.


Rientrati in Windows, è necessario avviare Oracle VirtualBox e richiedere la creazione di una nuova macchina virtuale (pulsante Nuova della barra degli strumenti). Seguendo la procedura guidata, si dovrà assegnare un nome alla virtual machine ed assicurarsi che, nei successivi menù a tendina, sia indicato Windows 7:

Proseguendo, cliccando sul pulsante Avanti, è necessario indicare il quantitativo di memoria RAM da destinare alla macchina virtuale in corso di creazione:

Nel caso di Windows 7 è bene specificare almeno 1,5 GB di RAM.

Facendo clic, ancora una volta, su Avanti, alla comparsa della finestra Disco fisso virtuale, è necessario indicare il file .VMDK di VMware (il disco fisso virtuale che contiene l'installazione di Windows 7). Prima di proseguire, è bene copiare il file .VMDK dalla directory contenente le macchine virtuali VMware alla sottocartella di VirtualBox che ospita la macchina virtuale in corso di creazione.


VirtualBox crea una nuova sottocartella per ciascuna macchina virtuale che si genera ricorrendo alla procedura guidata. Di solito, a meno che non si sia intervenuti sulle preferenze del programma, tutte le macchine virtuali vengono conservate nella cartella VirtualBox VMs creata, da VirtualBox, allo stesso livello delle cartelle di sistema quali Documenti, Immagini, Download, Musica, Video, Desktop e così via:

Il file proveniente da VMware (con estensione .VMDK dovrà essere manualmente copiato nella cartella della virtual machine VirtualBox in fase di creazione).

Tornando alla finestra della procedura guidata di VirtualBox, si dovrà selezionare Usa un disco fisso esistente quindi, agendo sul pulsante posto a destra del menù, indicare il file .VMDK appena copiato:

Dopo aver fatto clic su Avanti quindi su Crea, suggeriamo di selezionare la macchina virtuale appena prodotta, cliccare su Impostazioni, su Sistema e spuntare la casella Abilita IO APIC:

Nella scheda processore, invece, è bene attivare Abilita PAE/NX.

Nella sezione Schermo, infine, suggeriamo di spuntare le caselle Abilita accelerazione 3D ed Abilita accelerazione video 2D assegnando un buon quantitativo di memoria alla scheda video virtuale (nel nostro caso, abbiamo specificato 128 MB).

Confermando gli interventi applicati mediante la pressione del pulsante OK, si potrà finalmente avviare la macchina virtuale Windows 7 (Avvia, nella barra degli strumenti di VirtualBox). Il problema è che, immediatamente dopo l'avvio della procedura di boot di Windows 7, come virtual machine, si noterà la veloce comparsa di una schermata blu ed il conseguente riavvio automatico del sistema.


Innanzi tutto, per rendersi conto dell'errore ingeneratosi, basterà riavviare la macchina virtuale (menù Macchina, Reset di VirtualBox), premere il pulsante F8 e scegliere la voce "Disattiva riavvio automatico dopo errore di sistema":

Così facendo, si potrà leggere con calma il contenuto della schermata blu annotandone il messaggio d'errore:

Come si vede, l'errore visualizzato è il 0x0000007B.


  1. Avatar
    Sulliv4n
    13/06/2012 00:46:01
    io sono passato da vmware ad hyper-v di Microsoft e non ho avuto di questi problemi
  2. Avatar
    James82
    03/03/2012 13:14:15
    Sei un grande......
  3. Avatar
    Palmandahauz
    03/10/2011 13:17:08
    A saperlo prima , quell'errore mi ha torturato per 3 giorni .... poi ho deciso di rifare la VM! :(
Eseguire una macchina virtuale VMware Windows 7 con Oracle VirtualBox - IlSoftware.it