giovedì 26 gennaio 2017 di Michele Nasi 1532 Letture
Gmail bloccherà gli allegati JavaScript

Gmail bloccherà gli allegati JavaScript

Tra le estensioni bloccate in Gmail anche .JS

Dal prossimo 13 febbraio Gmail non permetterà più l'utilizzo di file con estensione .js come allegati. Di recente, infatti, un gran numero di malware - tra cui alcuni che installano ransomware - usano file JavaScript, allegati a normali messaggi di posta elettronica, per provocare il download e il successivo caricamento di codice malevolo.

Google ha quindi deciso di annoverare i file .js tra le estensioni bloccate in Gmail.

Gmail bloccherà gli allegati JavaScript

Come spiegato in questa pagina, Gmail bloccherà i file .js insieme con gli elementi che presentano le seguenti estensioni: .ADE, .ADP, .BAT, .CHM, .CMD, .COM, .CPL, .EXE, .HTA, .INS, .ISP, .JAR, .JSE, .LIB, .LNK, .MDE, .MSC, .MSP, .MST, .PIF, .SCR, .SCT, .SHB, .SYS, .VB, .VBE, .VBS, .VXD, .WSC, .WSF, .WSH.


Gmail continuerà a visualizzare il messaggio "Questo messaggio è stato bloccato perché il suo contenuto costituisce una potenziale minaccia per la sicurezza" allorquando si dovesse ricevere un'email con un allegato potenzialmente pericoloso e non permetterà di allegare alcuno dei tipi di file citati.

Se si dovessero inviare - per scopi legittimi - file eseguibili, script o altre tipologie di file bloccati, il consiglio è quello di inserirli in un archivio Zip, magari cifrato, oppure ricorrere ai servizi di cloud storage come Google Drive, Microsoft OneDrive, Dropbox e così via.