3671 Letture
Google presenta la modalità guest di Chrome: cos'è e come funziona

Google presenta la modalità guest di Chrome: cos'è e come funziona

Gli utenti possono da oggi attivare la modalità guest in Chrome, utilissima per i computer condivisi.

Google ha aggiunto a Chrome una nuova funzionalità chiamata Default to Guest. Essa permette di avviare il browser in una speciale modalità che evita la memorizzazione in locale dei dati di navigazione, della cache e di tutte le attività svolte dall'utente.
Ricorda da vicino il funzionamento della finestra di navigazione in incognito (vedere Navigazione in incognito, quando utilizzarla?) ma, a differenza di essa, la "modalità guest" è adatta per l'utilizzo su computer condivisi da più persone (ad esempio soggetti che non si conoscono).

Mentre la navigazione in incognito consente comunque di utilizzare tutte le informazioni conservate nel profilo dell'utente (si pensi agli elenchi delle credenziali di accesso, alla lista dei siti web preferiti, alle scorciatoie che appaiono sotto forma di pulsanti sotto la barra degli indirizzi,...), la modalità guest attiva un profilo stateless, completamente "pulito" a ogni nuova sessione di lavoro.


Google presenta la modalità guest di Chrome: cos'è e come funziona

Per utilizzare Default to Guest, è sufficiente aggiungere --guest nel percorso completo utilizzato per avviare il browser.
Si può ad esempio cliccare con il tasto destro del mouse sul collegamento a Google Chrome, selezionare Proprietà quindi inserire --guest in fondo al campo Destinazione.

Google presenta la modalità guest di Chrome: cos'è e come funziona

La stessa operazione può essere effettuata su macOS e Linux invocando l'eseguibile di Chrome con lo switch aggiuntivo --guest.

Google presenta la modalità guest di Chrome: cos'è e come funziona