7141 Letture
Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail

Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail

Guida all'utilizzo della nuova Modalità riservata di Gmail che consente di inviare email che si autodistruggono una volta trascorso il lasso di tempo indicato dal mittente. La Modalità riservata può essere utilizzata con qualunque destinatario, indipendentemente dal fatto che questi usi un account Google o meno.

Nei giorni scorsi Google ha presentato e lanciato ufficialmente anche in Italia la nuova versione web del suo servizio Gmail. Per attivarla e accedere alle nuove funzionalità di Gmail è necessario portarsi in questa pagina, effettuare il login con le proprie credenziali, fare clic sull'icona in alto a destra raffigurante un piccolo ingranaggio quindi scegliere Prova la nuova versione di Gmail.

Tra le nuove caratteristiche aggiunte a Gmail dai tecnici di Google (vedere l'articolo Gmail posta in arrivo, come cambia la versione web) due non erano state ancora inserite.
La prima, chiamata Scrittura intelligente (Smart compose in inglese), non è stata ancora ad oggi attivata. Si tratta di uno strumento che si occupa di aiutare gli utenti a velocizzare la stesura delle email suggerendo automaticamente il testo da digitare.
L'individuazione del testo proposto viene effettuata usando gli algoritmi di machine learning di Google: sulla base dei contenuti via a via inseriti nelle email, Gmail suggerisce le frasi da utilizzare.

Ad oggi l'attivazione di Scrittura intelligente può essere forzata portandosi in questa pagina, spuntando la casella Attiva accesso sperimentale quindi selezionando come lingua l'inglese si vedrà comparire l'impostazione Smart compose (Writing suggestions on dovrà risultare selezionata).
Al momento però il nuovo strumento non sembra ancora funzionare sulla versione italiana di Gmail.


L'altra novità si chiama Modalità riservata e consente di inviare messaggi di posta che si autodistruggono.
Questa nuova funzionalità è stata invece attivata anche sulle caselle Gmail appartenenti a utenti italiani.

Cos'è e come funziona Modalità riservata, per inviare messaggi di posta che si autodistruggono con Gmail

Da poche ore Google ha attivato in Gmail la nuova funzionalità Modalità riservata.


Essa si presenta sotto forma di una piccola icona nella finestra di composizione delle email all'interno della nuova versione web di Gmail.

Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail

Cliccando sull'icona Attiva/disattiva la modalità riservata, il mittente può indicare per quanto tempo il contenuto del messaggio di posta elettronica, allegati compresi, potrà essere visualizzato dal destinatario (un giorno, una settimana, un mese, tre mesi, cinque anni). Trascorso il periodo di tempo indicato, l'email si autodistruggerà o meglio il suo contenuto sarà reso completamente inaccessibile.

Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail

Come misura di sicurezza opzionale, il mittente può indicare anche il numero di cellulare del destinatario. Quando quest'ultimo riceverà l'email, dovrà fare clic su un pulsante che consentirà di ricevere l'SMS contenente il codice di accesso.
L'accesso al contenuto dell'email non sarà quindi possibile da parte di persone non autorizzate che fossero comunque a conoscenza delle credenziali per la gestione di un certo account di posta elettronica ma solo dal soggetto a cui corrisponde il numero telefonico specificato.

Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail

Una volta preparato il messaggio di posta da inviare, l'email si presenterà in modo simile a quanto rappresentato in figura: basterà confermare l'invio cliccando sull'apposito pulsante.


A questo punto il destinatario non riceverà l'email in formato tradizionale: il messaggio di posta recante i contenuti riservati, infatti, resterà sui server di Google e sarà accessibile solamente cliccando sul link personale (pulsante View the email).

Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail

Nel caso in cui si fosse scelto di impostare la conferma via SMS, il destinatario dovrà cliccare anche sul pulsante Invia passcode quindi, nella schermata successiva, inserire il codice autorizzativo ricevuto mediante SMS.

Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail

A questo punto il testo del messaggio di posta riservato potrà essere letto direttamente da browser web, allegati compresi.

Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail

Chi riceve il messaggio di posta non potrà inoltrare i contenuti dell'email, copiarli e incollarli, scaricarli o stamparli. In realtà, però, basta usare software come Easy Screen OCR per provvedere in tal senso: Come estrarre testo da immagini e dallo schermo.

Il vantaggio della nuova funzionalità Modalità riservata di Gmail per l'invio di messaggi che si autodistruggono è che essa può essere sfruttata con indipendentemente dall'indirizzo email e dalla tipologia di account di posta utilizzato dai destinatari.
Non è infatti indispensabile che il destinatario utilizzi un account di posta Gmail ed egli non deve neppure registrarne uno per leggere il contenuto di un messaggio riservato.


Nel caso in cui non si optasse, in fase di composizione dell'email in grado di autodistruggersi, per la conferma dell'identità del destinatario via SMS, questi dovrà semplicemente attendere la ricezione di un codice autorizzativo - spedito sempre da Google - via email.


Inviare messaggi che si autodistruggono con Gmail