giovedì 19 gennaio 2017 di Michele Nasi 2070 Letture

La crittografia end-to-end di ProtonMail passa per Tor

Inviare un messaggio che si autodistrugge? Inviare un'email con la certezza che non possa essere letta da terzi? ProtonMail è un servizio che risponde proprio a queste esigenze.

Realizzato da un gruppo di esperti del CERN e del MIT, ProtonMail utilizza server che si trovano fisicamente in Svizzera e offre la garanzia di messaggi cifrati end-to-end. Utilizzando un algoritmo a crittografia asimmetrica (o "a chiave pubblica"), ProtonMail non memorizza le chiavi crittografiche sui suoi server. Esse sono infatti conservate solamente sui sistemi del mittente e del destinatario di ciascun messaggio; sugli stessi sistemi avvengono tutte le operazioni di codifica e decodifica.

La crittografia end-to-end di ProtonMail passa per Tor

Avevamo analizzato nel dettaglio il funzionamento di ProtonMail nell'articolo Inviare messaggi che si autodistruggono e email cifrate con Protonmail.


Il team di sviluppo di ProtonMail ha deciso di offrire una caratteristica in più: da oggi gli utenti del servizio possono utilizzarlo dalla rete Tor collegandosi con un indirizzo onion, ossia https://protonirockerxow.onion (vedere Navigazione anonima, ecco come fare e Tor Browser, ecco come si usa).

  1. Avatar
    Alessandrino
    20/01/2017 13:21:35
    Perfetto, lo salvosubito su Tor. Utilizzo anch'io Protonmail, per la mia seconda identità su Internet. l'altro indirizzo 'in chiaro' è quello storico, creato nel '97, quando ancora non esisteva neanche Google, e quello lo uso solo per diciamo, lo spam, cioè come email sacrificabile per iscrizioni obbligate a siti così e così. grazie dell'info. aggiungerei anche, oltre all'utilizzo di Proton come posta, anche l'ottimo Signal, per i messaggi e le chiamate e Telegram (in modalità Secret message, con autodistruzione programmata), per l'invio e la ricezione di messaggi con allegati ingenti, che Signal non è in grado di inviare. magari, il tutto sotto una vpn (io uso Torguard), in modalità Stealth.
  2. Avatar
    [Claudio]
    20/01/2017 09:15:38
    Detto che utilizzo Protonmail praticamente dal primo giorno in cui e' stato lanciato (sono stato tra i primi a ricevere l'attivazione dell'account quando il progetto era ancora in fase beta, nel 2014), oltre all'articolo di Michele, suggerirei di leggere anche il post pubblicato sul blog di Protonmail: Combattere censura con ProtonMail criptato e-mail su Tor. Per coloro che fossero interessati, oggi, con una semplice registrazione, e' possibile ottenere un account di posta elettronica sicura ProtonMail; inoltre e' disponibile la APP sia per dispositivi Android che Apple.