2830 Letture
Limitare la banda occupata da Windows Update, in Windows 10

Limitare la banda occupata da Windows Update, in Windows 10

Presto gli utenti di Windows 10 potranno ridurre la banda impegnata da Windows Update sia in download che in upload. La novità dovrebbe debuttare con Windows 10 Fall Creators Update.

In Windows 10, Windows Update provvede a scaricare e installare automaticamente gli aggiornamenti per il sistema operativo.
Oggi è possibile un orario di ufficio durante il quale la macchina non può essere riavviata e non è quindi possibile procedere con l'installazione degli aggiornamenti: basta digitare Impostazioni di Windows Update nella casella di ricerca di Windows 10 quindi fare clic su Cambia orario di attività.

Nei seguenti articoli abbiamo visto che la procedura di download degli aggiornamenti può ridurre, in modo significativo, la quantità di banda disponibile:

Limitare la banda occupata da Windows Update, in Windows 10

- Migliorare e velocizzare Windows 10, alcuni suggerimenti
- Cose da fare dopo aver installato Windows 10 su un nuovo sistema
- Windows 10 CPU al 100%: come risolvere il problema


Con il rilascio dell'ultima versione di anteprima di Windows 10 (build 16237), destinata ai partecipanti al programma Windows Insider, è stata introdotta un'importante novità.

Gli utenti di Windows 10 possono d'ora in avanti limitare la banda di rete che il servizio Windows Update potrà impegnare per scaricare gli aggiornamenti via a via rilasciati.
Per accedere alla nuova funzionalità è sufficiente digitare Impostazioni di Windows Update nella casella di ricerca del sistema operativo quindi selezionare Opzioni avanzate.
Con un clic su Scegli come recapitare gli aggiornamenti, scegliendo di nuovo Opzioni avanzate, si potrà limitare la banda occupata da Windows Update sia in download che in upload definendo eventualmente anche un tetto mensile.


Nel caso in cui, nella precedente schermata, si fosse disattivato l'"interruttore" Aggiornamenti da più posizioni, si potrà ignorare la regolazione relativa all'upload dei dati perché Windows Update non si farà mai carico di inviare gli aggiornamenti ad altri dispositivi, sia locali che remoti.

La possibilità di ridurre la banda occupata da Windows Update debutterà nel Fall Creators Update, pacchetto di aggiornamento che Microsoft dovrebbe distribuire a partire dal prossimo 12 settembre.