5121 Letture

NVidia Shield: set-top box, console e supercomputer

NVIDIA, notissima azienda produttrice di processori grafici, schede video e componenti per prodotti multimediali, ha sorpreso la platea della Game Developers Conference di San Francisco presentando Shield, un set-top box basato su Android che sotto sotto è una vera e propria console.

Shield ha una forma curiosa con una serie di elementi in rilevo pensati per incuriosire circa la sua "identità". L'identikit del nuovo prodotto firmato NVIDIA, però, è stato tracciato dall'amministratore delegato della società, Jen-Hsun Huang, che riferendosi a Shield l'ha descritta come un oggetto in grado di "rivoluzionare la TV", come una "console videoludica" e, infine, come "un supercomputer".

Shield è in grado di ricevere in streaming e riprodurre contenuti memorizzati in locale nel formato 4K grazie all'impiego del chip Tegra X1, il più potente che NVIDIA ha realizzato sino ad oggi (Tegra X1, il superchip di nVidia per veicoli autonomi).


Dotata di interfacce HDMI e Gigabit Ethernet, di 3 GB di RAM, Shield offre solamente 16 GB di storage interno espandibili grazie allo slot microSD e alle due porte USB 3.0 (per l'eventuale connessione di hard disk esterni).

Grazie all'impiego di 256 core grafici Maxwell e di una CPU 64 bit a 8 core, il chip Tegra X1, lo ricordiamo, può arrivare fino a 1 Teraflop, traguardo che fino a qualche tempo fa era considerato estremamente ambizioso.

NVIDIA Shield sarà immessa sul mercato a maggio al costo di 200 dollari.

NVidia Shield: set-top box, console e supercomputer - IlSoftware.it