1989 Letture
SSD QLC Crucial P1: economici, veloci con qualche punto interrogativo sulla durabilità

SSD QLC Crucial P1: economici, veloci con qualche punto interrogativo sulla durabilità

Crucial presenta i suoi nuovi SSD con chip di memoria 3D NAND di tipo QLC: soltanto la durabilità dichiarata desta qualche perplessità ma si tratta di prodotti economici destinati a chi utilizza normalmente un PC senza operazioni di scrittura troppo pesanti.

La caduta dei prezzi delle memorie NAND ha indotto le aziende a presentare unità a stato solido particolarmente performanti ma commercializzate a un prezzo molto contenuto.
È il caso dei nuovi SSD Crucial P1 che saranno immessi sul mercato nel formato M.2 2280 con interfaccia PCIe 3.0 x4, supporto NVMe (vedere Come verificare se il PC è compatibile PCIe NVMe) e controller SM2263 di Silicon Motion.

SSD QLC Crucial P1: economici, veloci con qualche punto interrogativo sulla durabilità

Gi SSD Crucial P1 saranno disponibili nei tagli da 500 GB, 1 TB e 2 TB, potranno trasferire dati al ritmo di 2.000/1.750 MB/s in lettura/scrittura sequenziale e le specifiche riportano 250.000 IOPS sia in lettura che in scrittura random 4K.
Per migliorare le performance gli SSD Crucial P1 includono 512 MB, 1 GB o 2 GB di memoria DDR3 a seconda del modello.


La principale novità è sicuramente l'utilizzo degli economici chip di memoria 3D NAND di tipo QLC (quad-level cell) che diversamente rispetto a quelli utilizzati fino ad oggi conservano quattro bit di informazione per ogni singola cella.

SSD QLC Crucial P1: economici, veloci con qualche punto interrogativo sulla durabilità

Produrre chip QLC non è affatto banale: se già una cella di memoria TLC (triple-level cell, a tre bit) deve mantenere e gestire otto possibili valori (23) corrispondenti ad altrettanti livelli di tensione, i chip di tipo QLC devono mantenere addirittura 16 valori (24 dove 4 sono appunto i bit gestiti) come abbiamo visto nel nostro articolo Hard disk o SSD, caratteristiche e differenze.

Fino a ieri i principali produttori si erano concentrati sulle soluzioni di storage QLC per il segmento business: Crucial ha invece iniziato a usare i chip QLC prodotti dalla "casa madre" Micron anche sui dispositivi di storage destinati al mercato consumer, come peraltro già annunciato di recente anche da Samsung.


Il modello di SSD Crucial P1 da 500 GB costerà 109,99 dollari; quello da 1 TB 219,99 dollari. Il prezzo della versione da 2 TB non è al momento noto e sarà comunicato da Crucial più avanti.

Il problema più rilevante dei nuovi SSD QLC potrebbe essere, almeno nella fase iniziale, la durabilità che ancora è tutta da verificare. In realtà Crucial dichiara 100 TB di durabilità per il modello da 500 GB, 400 TB per quello da 2 TB. Si tratta di valori estremamente bassi se si considera che ad esempio che i nuovi Corsair MP510 arrivano a 3120 TB nel modello da 1,92 TB.

L'offerta di Crucial sembra essere destinata però soprattutto a coloro che fanno un utilizzo normale del PC, senza quindi impegnarlo l'unità a stato solido in continue attività di scrittura dati.

SSD QLC Crucial P1: economici, veloci con qualche punto interrogativo sulla durabilità