19764 Letture

Scoprire dove è stata scattata la foto e proteggere la privacy

Tutti i moderni smartphone utilizzano una funzionalità che provvede a memorizzare le coordinate GPS in ciascuna foto scattata. In altre parole, ogni volta che si acquisisce una nuova foto, il sistema operativo dello smartphone aggiunge nel file dell'immagine dei metadati (metadati EXIF) contenenti precise informazioni sul luogo di scatto.
Non soltanto gli smartphone ma anche le moderne fotocamere digitali permettono di risalire al luogo in cui è stata scattata una foto proprio grazie alle memorizzazione delle coordinate GPS.

Per scoprire dove è stata scattata una foto è quindi sufficiente esaminare proprio i metadati EXIF e verificare la presenza delle informazioni GPS.

Nell'articolo Come geotaggare foto Android avevamo già visto come abilitare, disattivare ed eliminare la memorizzazione dei dati GPS nelle foto acquisite con la fotocamera digitale su Android.

Scoprire dove è stata scattata la foto e proteggere la privacy

Se i servizi per la geolocalizzazione sono attivi su Android (pulsante Geolocalizzazione in Android KitKat e successivi) e l'applicazione della fotocamera digitale è configurata (impostazione di default) per salvare la località di scatto, nei metadati EXIF di ciascuna immagine verranno automaticamente salvate le coordinate GPS.

Scoprire dove è stata scattata la foto e proteggere la privacy

In questa configurazione, accedendo ai dettagli di ciascuna foto, si troverà il nome della località in cui l'immagine è stata acquisita o comunque le coordinate geografiche (GPS).

Scoprire dove è stata scattata la foto e proteggere la privacy

Scaricando le stesse foto, ad esempio, su un sistema Windows, cliccandovi con il tasto destro del mouse, scegliendo Proprietà quindi Dettagli, si potranno ugualmente rilevare i dati GPS e scoprire dove è stata scattata la foto.

Scoprire dove è stata scattata la foto e proteggere la privacy

Attenzione alla privacy quando si pubblicano online le foto

È bene quindi tenere presente che le foto condivise online, per esempio sui vari social network, possono contenere informazioni che non si vogliono rendere pubbliche.
Altri utenti, infatti, possono scoprire dove è stata scattata una foto proprio esaminando i dati EXIF.

Per stabilire dove è stata scattata la foto, infatti, è sufficiente copiare le coordinate GPS estratte dai metadati EXIF dell'immagine ed incollarle su Google Maps in uno dei formati accettati (vedere questa pagina di supporto).


Per evitare che le coordinate GPS vengano memorizzate e proteggere la propria privacy, è sufficiente disattivare temporaneamente i servizi di geolocalizzazione, disabilitare la funzione Salva località nell'app della fotocamera digitale o usare un programma che permette di eliminare i dati EXIF (ne abbiamo parlato nell'articolo Come geotaggare foto Android).


Windows permette di cancellare i dati personali dalle foto, compresi i metadati EXIF e le coordinate GPS.
Dalla scheda Proprietà, Dettagli, è infatti sufficiente cliccare sul link Rimuovi proprietà e informazioni personali.

Scoprire dove è stata scattata la foto e proteggere la privacy

Lasciando selezionata l'opzione Crea copia rimuovendo tutte le proprietà possibili, Windows produrrà una copia di tutte le immagini, scevre delle eventuali informazioni EXIF. In questo modo si potranno caricare online le foto senza diffondere dati personali.
Scegliendo Rimuovi dal file le proprietà seguenti, Windows non creerà una copia delle immagini ma si limiterà a rimuovere solo i meta dati EXIF specificati.

Applicazioni Windows particolarmente utili per eliminare dati personali dalle foto sono le seguenti:
- JPEG & PNG Stripper
- EXIF Tag Remover

Per stabilire dove è stata scattata una foto e scoprire il soggetto ritratto, è anche possibile utilizzare l'espediente illustrato nell'articolo Dove è stata scattata quella foto? Con Google è possibile saperlo.


Scoprire dove è stata scattata la foto e proteggere la privacy - IlSoftware.it