2529 Letture
Vault personale su OneDrive: come difendere i dati più importanti

Vault personale su OneDrive: come difendere i dati più importanti

Microsoft lancia la cartella Vault personale su OneDrive: uno strumento per proteggere i dati personali in maniera più efficace grazie all'autenticazione a due fattori.

Debutta quest'oggi anche in Italia la nuova funzionalità Vault personale, direttamente integrata nell'interfaccia di Microsoft OneDrive.
Il noto servizio di storage cloud si arricchisce di uno strumento che permette di proteggere i dati personali in maniera più efficace.

Salvando documenti, foto e dati di ogni genere nella nuova cartella Vault personale, accessibile dalla home page di OneDrive, gli utenti possono usare l'autenticazione a due fattori per autorizzare l'accesso.

Utilizzabile da qualunque dispositivo, la cartella Vault personale si blocca automaticamente dopo 20 minuti di inattività chiedendo nuovamente l'accesso mediante autenticazione a due fattori.

Vault personale su OneDrive: come difendere i dati più importanti

Alla cartella Vault personale si può accedere inserendo un PIN oppure autorizzando l'accesso con il sistema di autenticazione biometrico integrato sul proprio smartphone.
Gli utenti della versione free di OneDrive o coloro che dispongono di un piano da 100 GB possono salvare nella cartella solo un massimo di 3 file mentre non ci sono limiti per tutti gli altri utenti paganti.


Vault personale su OneDrive: come difendere i dati più importanti

Maggiori informazioni sulla cartella Vault personale di OneDrive sono reperibili a questo indirizzo.

Da oggi, inoltre, gli abbonati Office 365 possono aumentare lo storage OneDrive, fissato di base 1 TB, a "tagli" di 200 GB con un contenuto esborso mensile.

Vault personale su OneDrive: come difendere i dati più importanti